Il Frosinone vuole trascinare Zamparini in tribunale

Durissima nota della società ciociara dopo le dichiarazioni del patron del Palermo: "Chiesta deroga alla Figc per presentare querela. Pronti a procedere per i danni in sede civile"

Non finisce più lo scontro tra Maurizio Zamparini e il Frosinone. Dopo le dichiarazioni al veleno del patron del Palermo al termine della finale playoff allo stadio Benito Stirpe che ha sancito la promozione in A dei giallazzurri laziali, la dirigenza ciociara è intenzionata a trascinarlo in tribunale.

Con una nota apparsa sul sito ufficiale del club, la società ha comunicato l’intenzione di andare fino in fondo alla vicenda: “Il Frosinone Calcio rende noto di avere presentato alla Federazione Italiana Giuoco Calcio istanza di deroga alla clausola compromissoria-vincolo di giustizia ai sensi dell’articolo 30 Statuto Federale e dell’articolo 15 del Codice di Giustizia Sportiva. Ciò al fine di procedere al deposito, presso la competente Procura della Repubblica, di denuncia-querela nei confronti dal Patron del Palermo, il signor Maurizio Zamparini per le reiterate, gratuite, inveritiere ed intollerabili accuse da questi rivolte alla scrivente società e ai propri giocatori”.

Ma non è finita qui. “Il Frosinone Calcio – conclude la nota - procederà anche in sede civile onde ottenere il ristoro dei danni tutti, diretti ed indiretti, arrecati dalle condotte sopradescritte, precisando che ulteriori comportamenti illeciti e antidoverosi di tesserati della compagine siciliana seguiranno lo stesso trattamento”.