Fiumicino, fatta brillare auto sospetta. Forse è di foreign fighter

L'auto risulterebbe intestata ad un 37enne, di cui sono state rese note solo le iniziali del nome T.N.W., di nazionalità inglese, ma di origini dello Sri Lanka

Allarme per un'auto sospetta rinvenuta ieri sera all'aeroporto di Fiumicino nel parcheggio lunga sosta. Sul posto, intorno alle 24, sono intervenuti gli artificieri che con una microcarica esplosiva hanno aperto la portiera del veicolo, di proprietà di un uomo con cittadinanza inglese ma originario dell'Asia. All'interno della vettura gli agenti della Polizia hanno trovato biglietti di pedaggi autostradali e niente di sospetto. A far scattare l'allarme è stata l'allerta delle autorità britanniche che hanno segnalato l'uomo come persona sospetta, un potenziale foreign fighter, su cui effettuare controlli. Sono tutt'ora in corso accertamenti da parte delle autorità antiterrorismo, anche per accertare in quale località si è recato il cittadino.

Il ritrovamento dell'auto

La macchina era regolarmente parcheggiata da oltre due mesi al Parcheggio lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino. La vettura risulterebbe intestata ad un 37enne, di cui sono state rese note solo le iniziali del nome T.N.W., di nazionalità inglese, ma di origini dello Sri Lanka. L’uomo - in seguito agli accertamenti condotti sui dati anagrafici, sulla targa della vettura e attraverso il Sistema informativo frontaliero denominato Border Control System Italia - risulterebbe un possibile combattente in Siria.