Funerale Casamonica: per la procura nessuna colpa delle istituzioni

La procura di Roma ha chiesto l'archiviazione dell'esposto presentato dal movimento politico "Lega italica"

Ricordate le polemiche per il funerale show di Roma? A distanza di cinque mesi la procura di Roma ha stabilito che non ci fu alcuna responsabilità da parte delle istituzioni. I funerali di Vittorio Casamonica, storico capo dell’omonimo clan, ebbero luogo il 16 agosto dello scorso anno: un esposto, presentato dal movimento politico "Lega Italica", chiamava in causa quelle istituzioni che, pur avendone la possibilità, non si erano adoperate per evitare la celebrazione dei funerali in "pompa magna". L'indagine del pm Roberto Felici si è conclusa però senza ipotesi di reato né indagati. Non ci sarebbe stata alcuna condotta penalmente rilevante da parte delle autorità politiche ed istituzionali.

Nell’esposto venivano chiamate in causa autorità politiche ed istituzionali della capitale in relazione alla mancata adozione di iniziative che evitassero lo svolgimento della cerimonia funebre in stile hollywoodiano nel quartiere di Cinecittà. Il caso fu al centro di una serie di polemiche riguardo le autorizzazioni concesse per il corteo funebre, che creò problemi di traffico in quel settore della città, e per l’uso di un elicottero per il lancio di petali al passaggio della salma.

Gli esponenti della famiglia Casamonica hanno sempre ribadito che si trattò solo di un funerale avvenuto secondo la loro tradizione.

Annunci
Commenti

paolo b

Lun, 25/01/2016 - 18:14

ma se questo casamonica è morto a casa sua senza alcun provvedimento che ne limitava la libertà avrà potuto farsi fare il funerale che più gli piaceva.....

Ritratto di .sandrinoIlMazzolatore.

.sandrinoIlMazz...

Lun, 25/01/2016 - 19:32

a MAFIA CAPITALE non ci fu alcuna responsabilità da parte delle istituzioni, solo solidarietà tra FAMIGGHIE

jeanlage

Lun, 25/01/2016 - 19:42

E per il funerale hollywoodiano del cantore di regime comunista Ettore Scola, che ha riempito di menzogne le menti degli Italiani, della cui esaltazione "laica" la gazzetta di regime RAI ha decritto i partecipanti minuto per minuto, intervistando amici, complici, figli, nonni, cani e gatti, di chi è la colpa?

freud1970

Lun, 25/01/2016 - 20:46

E TI PAREVA, PAGHERA' SOLO IL PILOTA DELL'ELICOTTERO...

blackbird

Lun, 25/01/2016 - 21:10

Per forza! Altrimenti avrebberodovuto azzerare i vertici di Comune, Questura e Prefettura. Per non parlare dei ministeri degli interni e di grazia e giustizia!