Furto in casa dell'arbitro Rocchi: bottino da 100mila euro

Un bottino da 100 mila euro. A tanto ammonta il colpo messo a segno a casa dell'arbitro Gianluca Rocchi: i ladri portano via la cassaforte

Un bottino da 100 mila euro. A tanto ammonta il colpo messo a segno a casa dell'arbitro Gianluca Rocchi. Il furto è avvenuto a Soffiano, sulle colline di Firenze dove vive no dei fischietti più noti del calcio italiano. I ladri hanno forzato la portafinestra dell'appartamento per ben due volte. In un primo momento non sono riusciti ad entrare. Poi, dopo aver forzato ancora la porta sono entrati nell'appartamento.

Subito è scattata la caccia alla cassaforte. Lì Rocchi custodiva diversi gioielli di valore. Hanno sfondato il muro e hanno portato via la cassaforte. I ladri si sono dati alla fuga col bottino dal valore di migliaia di euro. Sull'episodio adesso sta indagando la polizia che ha fatto un sopralluogo per capire in che modo i ladri abbiano portato via la cassaforte e soprattutto se abbiano lasciato tracce. Rocchi, 43 anni, è l'arbitro della sezione di Firenze che ha diretto il maggior numero di match nel massimo campionato. Adesso è scattata la caccia all'uomo per individuare i ladri e recuperare la refurtiva.

Commenti

Veramon

Sab, 22/10/2016 - 20:25

Ci saranno altri tre furti che hanno già pianificato verso i quattro moschettieri del calcio comunque alcune notizie fanno bene alla salute il mal di fegato a me è sparito completamento