G8 di Genova, poliziotti condannati a rimborsare tre milioni

La Corte dei Conti ha condannato dirigenti, ispettori e agenti responsabili delle violenze alla scuola Diaz di Genova a pagare 2 milioni e 800mila euro per danno erariale

Nuova condanna per i poliziotti responsabili nel 2001 delle violenze compiute durante il blitz alla scuola Diaz nei giorni caldi del G8 di Genova. La Corte dei Conti ha condannato dirigenti, ispettori e agenti a pagare 2 milioni e 800mila euro per danno erariale.

La Corte di Cassazione, invece, il 22 maggio prossimo valuterà una condanna da 5 milioni per danno di immagine dato che, si legge su Repubblica, un codicillo del 2009 permette di contestare il danno erariale solo per reati contro la pubblica amministrazione e non per imputazioni come il falso o le lesioni gravi. Il procuratore regionale della Corte, Claudio Mori, ha chiesto che gli imputati rimborsino i ministeri dell'Interno e della Giustizia delle spese legali dei tre gradi di processo penale e le provvisionali stabilite come risarcimenti ai manifestanti feriti e arrestati ingiustamente. Ma non solo. I responsabili dovranno, inoltre, ripagare gli avvocati del gratuito patrocinio delle parti civili.

Commenti

Aleramo

Ven, 15/03/2019 - 12:41

Se questo non è accanimento giudiziario...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 15/03/2019 - 12:51

LE TOGHE ROSSE HANNO COLPITO ANCORA, ORMAI NON LE FERMA PIU' NESSUNO. IN ITALIA COMANDA SEMPRE IL PARTITO COMUNISTA NELLA SUE VARIE SFUMATURE, TOGHE ROSSE, CGIL, E AFFINI.

maurizio-macold

Ven, 15/03/2019 - 14:11

I poliziotti che hanno compiuto quelle efferatezze hanno disonorato la divisa che indegnamente indossano e la bandiera italiana. Vanno radiati dall'arma e devono pagare per la loro infamia.