Gallarate: denunciato spacciatore, nascondeva la droga in un tombino

L’uomo, un nigeriano di 34 anni senza fissa dimora, ha tentato la fuga prima di essere bloccato dagli agenti: in totale sono state sequestrate 20 dosi di marijuana

Il personale della squadra investigativa del Commissariato di Gallarate (Varese) con la collaborazione della Polizia ferroviaria in servizio presso la stazione della medesima città ha fermato nei giorni scorsi un cittadino nigeriano impegnato in una fiorente attività di spaccio.

L’uomo è un trentaquattrenne nullafacente e senza fissa dimora in Italia. Le forze dell’ordine l’hanno osservato mentre, seduto all’estremità di piazza Giovanni XXIII, offriva lo stupefacente ai passanti.

Lo straniero, una volta ricevuta la conferma della volontà di acquistare la droga, andava a recuperare la sostanza da un tombino poco lontano, che evidentemente utilizzava come deposito.

Gli agenti hanno quindi deciso di controllare e fermare il nigeriano. Ma questi, vistosi scoperto, ha tentato la fuga zigzagando tra le auto in sosta e disfacendosi di un involucro, finito sotto un Suv parcheggiato, contenente la droga. Il giovane è stato poi definitivamente bloccato in via Trieste.

Sia il pacchetto gettato dal trentaquattrenne sotto la macchina sia la sostanza stupefacente conservata nel tombino sono stati recuperati: complessivamente sono state sequestrate 20 dosi di marijuana pronte per lo spaccio. Il cittadino nigeriano, risultando incensurato, d’intesa con il PM procedente, è stato indagato in stato di libertà per il reato di spaccio di sostanza stupefacente.