Gallarate, sacrestano aggredito perché nero: "Ora temo per la mia vita"

Un 40enne di Gallarate con precedenti per droga e rapina ha preso a botte il sacrestano della basilica, perseguitato da tempo per il colore della pelle

Il sacrestano della Basilica di Gallarate è stato picchiato in pieno giorno davanti alla chiesa perché è nero. Un uomo di 40 anni residente in paese, già noto alle forze dell'ordine, l'ha aggredito lussandogli una spalla, al culmine di una persecuzione che va avanti da tempo. "È successo in pieno giorno, stavo andando ad aprire la basilica, lui era lì come sempre e mi ha spinto dopo avermi insultato. Ho paura per la mia vita – racconta la vittima a VareseNews.it – questa persona è sempre in piazza, è un nullafacente e mi ha preso di mira".

Deodatus Nduwimana è da 20 anni il sacrestano della prima chiesa del comune in provincia di Varese. Arrivato dal Burundi nel '93 e cittadino italiano da quattro anni, si è perfettamente integrato nella comunità in cui vive e dalla quale è stimato e rispettato. Intorno alle 15 di sabato, entrando come ogni giorno nella basilica di Santa Maria Assunta, è passato davanti al 40enne che stava seduto sulla scalinata, probabilmente senza nemmeno farci caso, quando senza preavviso il gallaratese, con uno scatto, l'ha assalito alle spalle e l'ha picchiato. Immediata la chiamata al 112 dei passanti in piazza Libertà che hanno assistito alla scena. Sul posto sono intervenute le pattuglie del commissariato di Gallarate e un’ambulanza. Il sacrestano con una spalla lussata è stato trasportato in ospedale.

L'aggressore con precedenti di droga e rapina aveva preso di mira da tempo il sacrestano per il colore della pelle, coprendolo di epiteti razzisti e intimandogli di "tornare al suo paese". Ma oltre gli insulti non era mai arrivato fino a questo punto. Adesso il sacrestano è intenzionato a passare alle vie legali: "Domani andrò a denunciare l’aggressione perchè adesso ho davvero paura"

Commenti

ginobernard

Lun, 19/08/2019 - 13:31

inutile che ci prendiamo in giro ... la maggior parte degli italiani secondo me sono razzisti. Lo vedremo più chiaramente nei prossimi anni ... sarebbe stato meglio prevenire che curare.

kennedy99

Lun, 19/08/2019 - 18:57

non serve a niente essere razzisti verso il nero. serve essere razzisti con chi vuole questa gente sul sul suolo italiano.

Divoll

Lun, 19/08/2019 - 20:11

Si, prevenire: non far entrare cosi' tanti neri che, da simpatici, sono passati a insopportabili proprio per l'eccessivo numero. Caro ginobernard, lo dovrebbe dire a quelli del PD.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 19/08/2019 - 22:52

I razzisti hanno un quoziente intellettivo più basso della media, per questo non riescono a farsi spazio nella società ed attribuiscono la colpa dei loro fallimenti agli stranieri.

celuk

Lun, 19/08/2019 - 23:39

continuate a imporre l'accoglienza non gradita, perché ha superato il livello di guardia, e vedrete come aumenteranno gli episodi di intolleranza...STAMICCHIA siete voi che siete senza cervello, l'africa in Italia non c'entra, al solito voi comunisti arrivate con dieci anni di ritardo come sempre.