Garlasco, i legali dei Poggi: "Stasi è l'unico responsabile dell'omicidio"

I legali della famiglia Poggi definiscono "infondata" l'ipotesi che ad uccidere Chiara a Garlasco sia stata una terza persona, l'indagato Andrea Sempio

I legali della famiglia Poggi, in una nota, definiscono "infondata" l'ipotesi che a uccidere Chiara a Garlasco non sia stato l'allora fidanzato Alberto Stasi.

"In data odierna - scrivono i legali - gli Avvocati Gian Luigi Tizzoni e Francesco Compagna hanno depositato alla Procura di Pavia gli atti relativi al processo a carico di Alberto Stasi, sottolineando la totale infondatezza di qualsivoglia ipotesi volta a prospettare delle responsabilità di terzi nell'omicidio di Chiara Poggi, il cui unico autore è già stato condannato da una sentenza irrevocabile emessa in nome del popolo italiano".

I difensori della famiglia Poggi si dichiarano "dispiaciuti" per il "coinvolgimento di una persona (Andrea Sempio, ndr) risultata del tutto estranea all'accaduto" e "sconcertati" dinanzi alle notizie di stampa "secondo le quali si dovrebbe dar credito a valutazioni scientifiche effettuate da un consulente di parte all'insaputa dell'interessato e senza alcuna garanzia per il medesimo, mentre non avrebbero invece valore le accurate analisi genetiche effettuate nel processo a carico di Stasi dal Professor De Stefano con la partecipazione dei consulenti di tutte le parti ed il rispetto di tutti i protocolli e le garanzie di Legge".

In sostanza, spiegano i legali della famiglia Poggi che "la condanna irrevocabile di Stasi non è certo dipesa da valutazioni inerenti il citato dna, bensì da sette diversi elementi di prova che risultano integrarsi perfettamente come tessere di un mosaico che hanno contribuito a creare un quadro d'insieme convergente verso la colpevolezza di Alberto Stasi, oltre ogni ragionevole dubbio". I difensori precisano poi che "l'attuale Procuratore Generale di Milano non risulta aver giudicato fondata la richiesta di revisione avanzata dalla madre del condannato, richiesta in relazione alla quale dovrà semmai pronunciarsi la competente Autorità Giudiziaria di Brescia".

Commenti

lavieenrose

Mar, 27/12/2016 - 15:38

chissà perchè non riesco a togliermi dalla testa che a casa poggi interessi più il risarcimento dovuto da stasi che non la verità sulla morte della loro figlia e questa convinzione l'ho sempre avuta. Riaprire le indagini rimette in discussione anche i soldi dovuti da stasi a seguito della sentenza.

Juniovalerio

Mar, 27/12/2016 - 16:13

stasi è innocente , tanti avevano bisogno di un colpevole, compresa la povera famiglia Poggi

Happy1937

Mar, 27/12/2016 - 16:39

A me non piace una famiglia che si accontenta di trovare ad ogni costo il colpevole senza peraltro avere uno straccio di prova. Che sia vera l'idea di lavieenrose?

Klotz1960

Mar, 27/12/2016 - 16:44

Stasi e' colpevole, come da cumulo di prove inoppugnabili consultabili perfino su Wikipedia.

giampiroma

Mar, 27/12/2016 - 16:51

la famiglia Poggi esce malissimo da questa vicenda. nascondono qualcosa o vogliono monetizzare.o forse sanno ma fa comodo così. nessun genitore di fronte all'ipotesi di andare a fondo su una verità direbbe di chiudere tutto. non quadra.a questo punto indagini a 360 gradi. nessuno escluso.

Dordolio

Mar, 27/12/2016 - 17:18

Non è solo questo il caso di cronaca su cui ho fatto delle riflessioni. Di fronte a possibili nuovi sviluppi capita spesso di trovarsi di fronte a resistenze dei parenti delle vittime. Certo, la prima che ti viene in mente è che le lungaggini giudiziarie possano portare alle calende greche l'accertamento delle responsabilità. Ma poi ti viene in mente altro: volete veramente il colpevole o UN colpevole? E il risarcimento, quando magari l'assassino "riconosciuto" è benestante... non conta porpio nulla???...

rossini

Mar, 27/12/2016 - 17:25

Gli avvocati della Famiglia avrebbero fatto meglio a tacere e attendere gli sviluppi delle ulteriori indagini. A questo punto mi sorge un terribile dubbio. Vuoi vedere che mentre Stasi è persona solvibile che può pagare il sacrosanto risarcimento, questo Andrea Sempio non ha gli occhi per piangere?

agosvac

Mar, 27/12/2016 - 17:39

Tanto infondata questa nuova ipotesi non deve essere se hanno riaperto le indagini. Ma quello che è incredibile è che i legali di casa poggi ritengono questa sentenza "irrevocabile": nessuno ai tempi dell'Università ha detto loro che nessuna sentenza è irrevocabile qualora emergano nuovi dati sensibili???????

audionova

Mar, 27/12/2016 - 17:50

ma siete proprio dei caproni,come fate solo a immaginare che vogliano soldi per la figlia,casomai li daranno in beneficenza o per fare qualcosa di buono.lo vengono a dire a voi benpensanti,ma andate in mona.

Dordolio

Mar, 27/12/2016 - 18:00

Via Klotz.... leggiti l'articolo su Libero di oggi prima di parlare. E tutto questo non significa che Stasi debba essere per forza innocente. Ma che ci sono concrete probabilità che NON SIA colpevole. Visto che in passato ti ho visto duro di comprendonio, articolo meglio il mio pensiero: prima di caricare di anni di galera qualcuno, bisognerebbe avere la certezza che sia colpevole. Che su Stasi non c'era (per questo venne assolto due volte). Se poi vogliamo UN colpevole, allora lo si dica. Arguta l'osservazione su Libero di un lettore: "Questi mi sembrano colevoli entrambi.... tiriamo la monetina e amen"....