Gatwick: a chi va in Italia la polizia non controlla i passaporti

Volando da Londra a Milano, nessun poliziotto inglese controlla i passaporti dei passeggeri: e se si imbarcassero dei terroristi?

Nell'aeroporto di Londra Gatwick, i passeggeri diretti in Italia possono arrivare quasi ad imbarcarsi in aereo senza passare dal controllo passaporti.

Sembra uno scherzo ma non lo è: ho potuto verificarlo di persona ieri mattina, rientrando a Milano da Londra. Viaggiavo con il solo bagaglio a mano, quindi avevo effettuato il check-in online, inserendo io stesso i dati del mio documento.

Arrivato in aeroporto, ho dovuto scannerizzare il codice del biglietto ai tornelli elettronici (e nessuno mi ha chiesto i documenti). Quindi sono passato dal metal detector, dove hanno esaminato scrupolosamente il mio bagaglio (ma ancora nessuna richiesta di esibire il passaporto). Sono arrivato indisturbato fino al gate, dove un'impiegata della compagnia aerea ha rivolto uno sguardo frettoloso ai miei documenti, ma solo per controllare che il nome sotto la mia foto coincidesse con quello stampato sulla carta d'imbarco.

Nessun poliziotto ha controllato che la persona che si preparava a decollare non fosse un pericoloso terrorista. Peccato che all'andata, entrando in Inghilterra, il controllo passaporti ci fosse stato eccome, e molto rigido. Avevo dovuto inserire il documento nel lettore ottico, con tanto di identificazione tramite foto dell'iride.

E che in Italia, tanto all'andata che al ritorno, la polizia di Stato mi avesse controllato regolarmente i documenti, poiché il Regno Unito non fa parte dello spazio Schengen e quindi i controlli sono regolarmente in vigore.

Effettivamente sul sito dello scalo londinese - Gatwick è il secondo aeroporto della capitale britannico e il nono in Europa - si spiega che il controllo dei passaporti è "il primo passo per chi atterra a Gatwick". Peccato che la stessa solerzia non sia applicata ai passeggeri in partenza. Di questi tempi, forse, sarebbe meglio fare un controllo in più che uno in meno.

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 02/08/2016 - 13:42

Molti anni per entrare in Danimarca (45) era necessario avere il passaporto. Io vi entravo (vi risiedevo) regolarmente in auto e in treno e sempre mi controllavano il passaporto. In uscita nessun controllo. Ovvero noi controlliamo chi ci entra in casa non chi ne esce. Ma anche l'Italia potrebbe fare la stessa cosa non vi pare?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 02/08/2016 - 13:44

Ovviamente il giornalista "evita" di precisare che questa è la procedura seguita per tutti quelli che entrano nell'area protetta. Ovvero per tutte le destinazioni U.E. Quindi anche quelli che vanno in Spagna, Grecia e Germania non sono controllati allo stesso modo. Ma il vittimismo (GOMBLODDO) italiano deve esempre emergere!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 02/08/2016 - 13:56

I documenti,in tutto il resto del Pianeta quarto mondo compreso, si controllano all' ENTRATA, non all'uscita..è sempre stato così..ma si sa che l' itaglia, con i suoi degno sgovernanti è BASTIAN CONTRARIO!!

igiulp

Mar, 02/08/2016 - 13:56

Beh che c'è di strano? Stiamo dimostrando con i fatti che non ci importa chi siano, da dove arrivino, cosa vogliono fare, purché entrino e siano tanti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 02/08/2016 - 14:11

Gia', l'ITAGLIA è un paese "trash",quindi puo' e deve entrare di tutto...

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 02/08/2016 - 14:14

Alfano sostiene che tutto è sotto controllo, che abbia perso il quid anche questa volta?

pavarotti

Mar, 02/08/2016 - 14:16

per gli inglesi l'importante e' controlllare chi entra nel loro territorio, non si interessano di chi esce soprattutto se arriva in Italia, per loro solo terra di mafiosi. sono stato centinaia di volte in England ed e' sempre stato cosi'

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 02/08/2016 - 14:27

Questa sì che è bella! Non ci pensiamo noi ad accertarci dell'identità di chi arriva in Itaglia e dovrebbe farlo Londra? Roba da far impallidire gli scketchs di Crozza!

Ritratto di MLF

MLF

Mar, 02/08/2016 - 14:30

Non fosse ancora chiaro, in Italia tutta la feccia puo' entrare senza nessunissimo problema, ma non uscire. E ovviamente non intendo Masini.

Antonio43

Mar, 02/08/2016 - 15:32

Masini, pollo!

Raoul Pontalti

Mar, 02/08/2016 - 16:12

Se i britannici non controllano chi esce da casa loro sono affari loro, non nostri. L'aereo è diretto in Italia e viene da zona esterna all'area Schengen? In Italia saranno controllati i passeggeri come furono controllati in Gran Bretagna al loro arrivo perché GB è extra Schengen. Ma è inutile spiegare queste cose ai forumisti che per viaggio intendono la tratta casa-osteria- giardinetti.

Magicoilgiornale

Mar, 02/08/2016 - 16:37

Svegliateviiii

scimmietta

Mar, 02/08/2016 - 16:41

"...e se si imbarcassero dei terroristi?" ... uno in meno da loro! Mica fessi stì inglesi ...

conviene

Mar, 02/08/2016 - 17:07

se vuole essere minimamente corretto sig. giornalista scriva almeno "FANNO entrare in Italia" non "FACCIAOMO entrare i terroristi in Italia" Ma se questa è la procedura inglese per tutta l'UE scriva se non vuol raccontare stupidate o meglio mentire sapendo di mentire "fanno entrare in UE i terroristi." Si legga il passo di Anania nella Bibbia. Riguarda proprio lei

Lucaferro

Mar, 02/08/2016 - 17:08

Pontalti, di solito non intervengo poichè mi diverto a leggere i diversi interventi, ma lei è indisponente, presuntuoso e spiccatamente ignorante. La prego.... si astenga dalle farneticazioni ( qui ed in altri articoli) e legga meglio l'enciclopedia.

Maura S.

Mar, 02/08/2016 - 17:33

x pontalti & co ( conviene and Mokthar. che altro si può dire a delle nullità tale a questi personaggi: un bel tacer non fu mai scritto . =

Arethusa

Mar, 02/08/2016 - 17:53

Negli aeroporti seri e controllati si controlla anche chi esce. Ora se vogliamo avere un controllo come si deve i 27 e 1/2 (mezzo sta per l'inghilterra, fortunati loro che sono sulla rotta di disimpegno), denunciare Schengen e rimettere tutti i controlli alle frontiere. Coloro con passaporto europeo possono continuare come prima. tutti gli altri in coda nel gate "alien citizen" almeno questo potrà essere utile alla richiesta di Erdogan con il suo desiderio di eliminare il visto area Schengen, ognuno poi potrà dare o non dare il visto ai turchi. Pon vedremo chi la vincerà.

Massimo Bocci

Mar, 02/08/2016 - 18:16

Sarà per questo che la Jihad non ci fa ESPLODERE, siamo la loro prima base operativa,vengono qui in HOTEL 5 stelle,GRATIS!!! Quando, affaticati si devono riposare da CARNEFICINE e SGOZZAMENTI ecc.. anche loro hanno diritto alla PRIVACY CATTO-COMUNISTA!!!, suuu palate potrebbero svegliare gli ITALIANI BUE!!!

wysiwyg

Mar, 02/08/2016 - 18:26

Scoop! Complotto! La Perfida Albione apre i cancelli a flussi di terroristi in arrivo in Italia! Titolone! E i soliti esimi commentatori che al massimo vanno in bicicletta all'osteria del paesello pronti a postare emerite insulsaggini. Ma lei, Masini, e' la prima volta che prende l'aereo? Giusto per sapere.

mariolino50

Mar, 02/08/2016 - 18:41

Io i controlli più rigidi li ho sempre subiti in partenza, i terroristi vanno fermati prima, oppure pensate di fermarli quando l'aereo è già saltato in aria o dirottato. In India su un volo interno mi hanno fatto la perquisizione personale e tolto tutto il bagaglio a mano, dopo averci già frugato prima di entrare in aereoporto, e con i fucili spianati. In arrivo ti fanno i controlli doganali, ma quelli di sicurezza vanno fatti prima per forza.

Linucs

Mar, 02/08/2016 - 19:07

Giustamente si tolgono un po' di feccia e la mandano qui.

Anonimo (non verificato)

scimmietta

Mar, 02/08/2016 - 19:40

X Raoul Pontalti: ... grazie per la tua "esistenza" ...

Ritratto di do-ut-des

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zio_Fester

Zio_Fester

Mar, 02/08/2016 - 21:27

I'm British non me ne fott' nu cazz dell' Italia . . .

Ritratto di Zio_Fester

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 02/08/2016 - 21:47

Al tempo dei terroristi rossi, i cui gli obiettivi erano i politici… Le leggi: Reale.. Cossiga..etc etc, furono approvate in un baleno.- Avevano paura di essere colpiti. adeso a rischio ci sono i Cittadini. ellor Signori se ne fottono.

cgf

Mar, 02/08/2016 - 22:22

L'anno scorso in agosto sono partito dall'Italia per Parigi e poi ripartito per gli USA e da qui [finalmente per vacanza] arrivato in sudamerica. Totale 3 volte controllato bagaglio a mano. Alla mia destinazione finale mi sono accorto che nello zaino avevo due "mattonelle" (elementi refrigeranti) per borsa termica o borsa frigo. @zz complimenti e poi stracciate le p@.... per un se porto un flacconcino di shampoo di troppo? ma andate a..

cgf

Mar, 02/08/2016 - 22:26

Giovanni Masini non si preoccupi che al gate controllano anche come è vestito e quanti bagagli sta portando ed hanno anche controllato la faccia con la foto del documento. Lo fanno tutto il giorno e sono abituati a farlo in fretta solo che a lei non le è sembrato vero.

manzoni.roberto...

Mar, 02/08/2016 - 22:48

E la prassi in UK se entri ti controllano se esci vai ....e chi se ne frega FANNO BENE . Più ne escono meglio è !

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zio_Fester

Zio_Fester

Mar, 02/08/2016 - 22:54

Come Anonimo non verificato ? Oltre alla censura avete anche un bel Bug !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 02/08/2016 - 23:28

Gli inglesi hanno scoperto il modo di liberarsi dei terroristi. GLI LASCIANO APERTA UNA PORTA PER L'ITALIA.

Asimov1973

Mar, 02/08/2016 - 23:38

un fiorino!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 03/08/2016 - 00:00

Negli USA (ci sono stato moltissime volte) i controlli di MIGRATION sono all'entrata,impronte, foto,eventuale colloquio come (da dove arrivi dove vai a fare cosa ecc) ma in USCITA non controllano niente. Altra cosa invece sono i controlli del bagaglio sia a mano che in stiva. Quindi non facciamo confusione per favore Masini. Hasta mañana.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 03/08/2016 - 00:03

PS Bravo ZIO FESTER 22e54, pensa che a me spesso esce l'ANONIMO, con la fotografia del mio LOGIN, che è unica UNA HONDA GOLDWING GIALLA, con la quale qualche anno fa, ho fatto il viaggio da DALLAS alla Costa RICA. Buenas noches.

Gabriele184

Mer, 03/08/2016 - 01:15

Caro Masini, forse è la prima volta che viaggia? I Paesi "normali" fanno i loro controlli in entrata, non in uscita! In Italia, invece, è diverso: molto spesso ho visto controlli molto accurati sul treno in partenza da Milano Porta Garibaldi per Paris delle 8.45.. che senso ha?

mariolino50

Gio, 04/08/2016 - 20:03

Gabriele184 Le bombe sui treni e sugli aerei si mettono in partenza, il senso è quello, i controlli se si fanno vanno fatti sopratutto in partenza, in arrivo servono a poco.

Gabriele184

Lun, 08/08/2016 - 23:53

L'articolo parla dei controlli di identità, non di sicurezza! I controlli di sicurezza sono mediamente molto scrupolosi un po' dappertutto (almeno in Europa..).