Gb, un’altra assistente di Meghan Markle si dimette dall’incarico

Un’altra assistente di Meghan Markle è pronta a dimettersi dal suo incarico. La notizia alimenta le voci sul carattere difficile della duchessa del Sussex

Un’altra assistente di Meghan Markle, moglie del principe Henry, ha annunciato le sue dimissioni. Una notizia, questa, che crea curiosità e che alimenta i pettegolezzi diffusi dai tabloid britannici sul carattere particolarmente difficile della duchessa del Sussex.

Il “Sunday Times" ha, infatti, rivelato che la 50enne Samantha Cohen, segretaria privata del principe Harry e della consorte, lascerà il suo lavoro la prossima primavera, subito dopo la nascita del primogenito della coppia.

Di origine australiana, la donna è al servizio della casa reale da 17 anni e, in passato, ha svolto il prezioso incarico di assistente per la comunicazione della regina Elisabetta. All’inizio di quest’anno, però, aveva cambiato ruolo passando alla dipendenze dei duchi di Sussex presso Kensigton Palace.

Sei mesi fa si era già dimessa Melissa Touabti, assistente personale di Meghan Markel. In quell’occasione la stampa aveva ipotizzato che la decisione era dovuta al suo rapporto difficile con la duchessa che si starebbe facendo la fama di stressare continuamente i collaboratori in ogni modo possibile, fin da quando si alza all’alba per praticare lo yoga.

Commenti

Maura S.

Dom, 09/12/2018 - 14:40

E una povera = nuveau blasonata = Speri che non arrivi un diversamente bianco………. allora……………………

uberalles

Dom, 09/12/2018 - 18:27

Vedi? Quando i poveri si arricchiscono diventano peggiori dei ricchi di nascita, accidenti a Robin Hood!

tRHC

Dom, 09/12/2018 - 20:35

questa furbastra sta' facendo tabula rasa intorno al "principino"poi pensera' alla cognata e poi alla nonna ecc....

timoty martin

Dom, 09/12/2018 - 20:57

Classico esempio di una persona nata senza classe e che mai potrà averla. Aristocrazia non significa pretese ed arroganze ma massima educazione.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Dom, 09/12/2018 - 22:20

Cohen, di origine australiana via Tel Aviv, si dimette per non cambiare i pannolini al duchino Tyrone McJiggaboo. Idem per la Touabti, tipico cognome scozzese di origine magrebina. Ma un Inglese ce l'hanno ancora a parte il povero Harry?