Il generale del governo a 5 stellette

Ma il contegno, la disciplina, il senso delle istituzioni e dell'onore sono, per sempre, perduti? È possibile che un generale dei carabinieri, istituzione a garanzia di tutti i cittadini, prima del voto, con un'esplicita dichiarazione, accetti la proposta di incarico a ministro (dell'Ambiente) da parte di un sedicente candidato presidente del Consiglio di un governo che non ci sarà mai? Offerta (e non educatamente respinta) per pura propaganda elettorale, contro ogni regola e galateo istituzionale, tra l'altro?

Sergio Costa, già comandante regionale campano del corpo forestale dello Stato e ora generale di brigata dell'Arma dei carabinieri, ha dichiarato, come la vispa Teresa, negando quello Stato di cui si dice servitore, in nome di una fazione: «Da servitore dello Stato, qualora il premier incaricato ritenesse di indicarmi come possibile ministro dell'Ambiente, mi renderò disponibile». Benissimo. E, insieme, incredibile. Con l'aggravante, all'alto grado di responsabilità raggiunto, di coinvolgere pesantemente l'Arma che rappresenta, senza sospendersi o entrare in aspettativa (dovere etico, prima di tutto), ma limitandosi a prendere una licenza fino al 6 marzo.

Prendiamo atto, dunque, che Sergio Costa non è più il generale dei carabinieri degli italiani, ma dei Cinque stelle. Nulla quaestio. Si renda disponibile fin d'ora, come proclama. Chiedo allora al generale dei Cinque stelle di rinunciare alle stellette del corpo dello Stato cui apparteneva e di dimettersi immediatamente, accettando la scommessa sul futuro ministero, cui si dice pronto, fuori di ogni regola condivisa e in piena competizione elettorale. E chiedo al comandante generale Nistri di prendere atto delle sue dimissioni. In attesa della nomina, potrà essere generale privato del partito Cinque stelle, o guardia privata del sedicente futuro presidente del Consiglio, con stipendio da funzionario di partito. In caso contrario il generale Costa, ora ex generale dell'Arma dei carabinieri, non è un uomo d'onore.

Commenti

domenico.fumante

Lun, 26/02/2018 - 16:41

Caro Vittorio chiedi le dimissioni?Uomo d'onore, ma ti sei reso conto che stai parlando di un futuro ministro italiano con quello che segue....... NB campa cavallo, e'tutto da ridere,SIAMO IL PAESE DI PULCINELLA TIENILO A MENTE CARO SBARBI CIAO ai idi di marzo

Giorgio Rubiu

Lun, 26/02/2018 - 17:21

Quello che il Prof. Sgarbi chiede di fare al Comandante Generale Nistri sarebbe la giusta procedura.Un Generale in carica che prende una licenza fino al 6 Marzo per vedere come andranno le elezioni e decidere (qualora vincesse il M5S) di diventare Ministro dell'Ambiente non è più degno, fin da subito,di essere Generale nell'Arma dei Carabinieri.Se,come credo e spero,il M5S NON vincerà le elezioni,questo losco opportunista dovrà essere tollerato come Generale dalla rispettabile e rispettata Arma del Carabinieri? Comandante Generale Nistri,si ponga la domanda e si dia la risposta.Mio padre,l'appuntato Giuseppe Rubiu,mandato a morire in Russia nel 1942,sarebbe d'accordo con il Prof. Sgarbi,così come lo sarebbero i miei (ormai defunti) quattro zii che hanno servito nell'Arma e così come lo è mio nipote,tuttora fiero Maresciallo in servizio nella nobile Arma.

mariod6

Lun, 26/02/2018 - 17:39

Generale della Forestale, per caso anche dei 20.000 forestali calabresi o solo dei 10.000 campani o dei 20.000 siciliani ??? Questo squallido figuro non ha niente da spartire con i Carabinieri. Cosa ci fa un opportunista come lui in mezzo a quelli che ogni giorno rischiano la pelle per difendersi e difenderci dai suoi compari dei centri sociali ???

Zizzigo

Lun, 26/02/2018 - 17:42

"Sempre più in alto!" proclamava Mike Bongiorno... "Sempre più in basso!" dicono, ma sottovoce, gli italiani...

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 26/02/2018 - 17:58

Meglio il Gen. Antonio Pappalardo mitico ne' "lo stato non c'è più e responsabile è Mattarella".

Cheyenne

Lun, 26/02/2018 - 18:36

CARO SGARBI ORMAI NON ESISTE PIU' DIGNITA' NE ONORE NE SONO ESEMPIO FULGIDO CASINI, BOLDRINA E GRASSONE

Sangiusto

Lun, 26/02/2018 - 18:52

Carissimo Vittorio: Offendere senza mezzi termini chiunque, soprattutto i politici,non puoi negare è servito a crearti un aumento della tua notorietà,perchè hai intuito che gli Italiani neiconfronti dei politici,sono al limite della sopportazione con l'impotenza di non poter reagire,pur sapendo di sicuro che sono con certezza LADRI e BUGIARDI Ritengo ( e ti assicuro non sono il solo ) l'unico che riesce a farsi capire con molta chiarezza e semplicità è DI MAIO Ovviamente non poteva mancare il tuo bombardamento sia a lui che al generale dei CC da lui scelto. Per mia curiosità ti chiedo: SE PENSI DI ESSERE UNA PERSONA ONESTA COME E POSSIBILE CHE ENTRI IN POLITICA ????..........

COSIMODEBARI

Lun, 26/02/2018 - 19:43

Se questo generale dei Carabinieri ha usufruito di un permesso speciale che vige nei regolamenti dell'Arma non è andato fuori del seminato. Caso mai è discutibile il regolamento, ma non chi lo applica o ne fa uso. E poi nell'ultimo parlamento ci sono state oltre 500 capriole, qualcuno le ha ripetute fino a nove volte, quindi usufruendo di regole istituzionali del Parlamento, mica di un'assemblea condominiale. Cmq nessuno può dire oggi che il M5S non prenderà in maniera certa il 40,1%.

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 26/02/2018 - 19:47

L'unica consolazione è che il tizio fra i Carabinieri c'è finito per burocrazia e non per merito.

Marcello.508

Lun, 26/02/2018 - 20:04

Vittò le regole sono stabilite nel C.O.M. (Codice di ordinamento militare), all'art. 1488. In particolare al punto 5: il collocamento in aspettativa per elezioni in cariche politiche o amministrative e' disciplinato dagli articoli 903 e 904 (del predetto C.O.M.). Hai letto queste disposizioni? Ho idea di no..

Michele Calò

Lun, 26/02/2018 - 20:07

Sangiusto# Mai cognome (o nickname) fu peggio indossato! Lei evidentemente non sa neanche dove sia il senso dello Stato e delle sue Istituzioni. Ed è anche "normale" che lei ritenga uno stupratore della consecutio temporum piu' indeciso dell'asino di Buridano, piu' ottuso di Cacasenno e piu' incapace dello scemo del villaggio, capace di esprimersi chiaramente. Un altro analfabeta strutturale che non sa quando un bel silenyio non fu mai scritto. Pfuiii!

Nick2

Lun, 26/02/2018 - 20:19

Sergio Costa avrebbe avuto maggior contegno, disciplina senso delle e istituzioni e dell'onore se avesse accettato la proposta di un partito guidato da un condannato in via definitiva per frode fiscale e zeppo di mafiosi, ladri, evasori fiscali, corruttori, corrotti, e leccapiedi? Sei senza vergogna!

Antonio43

Lun, 26/02/2018 - 21:05

Ha ragione Sgarbi. Grasso presidente del senato che invece fa il galoppino di partito con la "degna" (per modo di dire) comare della camera dei deputati. Adesso un generale dei carabinieri che non aspetta neanche l'esito delle votazioni per farsi avanti. Ma cacchio, prima ti dimetti e poi vai con chi vuoi o no?

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Lun, 26/02/2018 - 21:33

Costa non viene dall'Arma dei Carabinieri ! Gli hanno dovuto riconoscere il grado equiparato a quello che aveva nei Forestali grazie alla solita riforma raffazzonata che li ha intruppati nell'Arma ! Un alto ufficiale dei Carabinieri cioè proveniente dai ranghi,non si sarebbe mai permesso una leggerezza simile !

Wuan69

Lun, 26/02/2018 - 21:47

Senti chi parla di onesta! Un condannato per truffa allo stato con il padrone che paga la mafia. Mi fate sempre schifo! Ma ciò che mi stupisce di più sono i commenti che leggo qui sotto e che faccio fatica a credere escano da vere persone. Povera Italia come sei ridotta. Quattro miserabili che credono che gli onesti siano delinquenti e che i mafiosi siano la salvezza del nostro paese. No comment

mich123

Lun, 26/02/2018 - 22:18

Domani Berlusconi nominerà il futuro leader del centrodestra: Mattarella (che prima si deve dimettere da Presidente).

mikiz

Lun, 26/02/2018 - 23:06

Un tempo un carabiniere era prima di tutto un servitore dello Stato

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 27/02/2018 - 07:34

FATTA LA LEGGE. TROVATO L'INGANNO .

il corsaro nero

Mar, 27/02/2018 - 10:01

@Nick2: lo vedi che ridendo e scherzando stai parlando dei 5 stelle?

Marcello.508

Mar, 27/02/2018 - 10:58

Nick2 - More solito spara a palle incatenate: non ho mai tifato Silvio però non sarebbe il caso di specificare chi sono quelli che con sentenza passata in giudicato rivestono quegli epiteti da lei elargiti e sono in corsa per le elezioni? Se hanno scontato la pena come la legge prevede e la relativa "mora", non vedo perchè non possano concorrere. Bene fa Grillo, ad es., a rimanere fuori dall'agone, proprio come il suo incubo B.

BRAMBOREF

Mar, 27/02/2018 - 11:04

GIGI89 Senza pudore, attratto non dall'incario ma dai soldi.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mar, 27/02/2018 - 11:14

Caro Vittorio,hai perfettamente ragione, ma l'errore è stato quello burocratico nell'accorpare i Forestali nella benemerita.Carabinieri si nasce e si muore.

tonipier

Mar, 27/02/2018 - 11:27

" SARANNO PIU' CREDIBILI LE STELLETTE?" La democrazia che era stata vaticinata come panacea dei presunti mali di cui soffriva l'Italia, si è rilevata come il vaso di pandora che, dischiudendosi, diffuse tutte le calamità di cui era colmo. Le presunzioni di superiorità concettuale e pratica rispetto alle altre forme di reggimento politico, dalle quali la democrazia italiana aveva inteso ammantarsi, erano in realtà stolidi illusionismi ed ora la sua bolsaggine soggiace alla inesorabilità della legge del contrappasso storico che l'addita come la più estesa forma di turlupinatura e di imbroglio in cui il popolo italiano si trova impantanato.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 27/02/2018 - 13:39

Splendida spiegazione di comportamenti prepotenti e nello stesso tempo idioti di personaggi occupanti posizioni di rilievo nella martoriata Repubblica Italiana, Dottor Sgarbi. Probabilmente quattro stellette non le bastavano, affascinato dalle cinque dei grillini ha subitamente dimostrando poca serietà e nessun attaccamento al corpo che rappresenta .

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 27/02/2018 - 14:35

ma come si fa a stimare uno che si fa filmare mentre defeca? oh addirittura questi lo vogliono ministro.... sai le risate che si farebbero all'estero se questo facesse veramente il ministro della cultura. poi non vi lamentate se il made in italy va in fumo.

Altoviti

Dom, 04/03/2018 - 15:19

dimissioni!

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 07/03/2018 - 20:04

non so cosa aspetta a mettere ordine e disciplina..in Italia..

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 07/03/2018 - 20:05

io amo i colpi di stato quando necessitano..