Genova, 16enne muore dopo aver preso una pasticca di ecstasy

Una ragazza di 16 anni è morta a Genova dopo aver assunto una pastiglia di ecstasy. Si trovava con due maggiorenni e due minorenni al momento del malore

Una pasticca di ecstasy o una dose di droga appartenente alla classe delle metanfetamine. Adele De Vincenzi, una ragazza di 16 anni di Chiavari, è morta per un arresto cardiaco dopo aver assunto l'mdma. È successo al termine di una serat a base di droghe in un appartamento a Genova, nel quartiere San Martino. Non è servita a nulla la corsa in ospedale. E adesso a finire agli arresti sono il fidanzato, Sergio Bernardin (21 anni), l'amico Gabriele Rigotti (19 anni) e un 17enne che ha procurato e venduto ai ragazzi la droga.

La giovane, morta nella notte tra venerdì e sabato, aveva passato la serata con alcuni amici, due maggiorenni (tra i quali il suo fidanzato) e due minorenni in un appartamento a Genova, nel quartiere San Martino. Verso le 2 di notte i ragazzi hanno deciso di spostarsi in un locale del centro ma arrivati nei pressi della stazione di Brignole la sedicenne ha avuto un malore. È stata immediatamente portata all'ospedale Galliera dove è morta 40 minuti dopo il suo arrivo. "È arrivata al pronto soccorso in coma profondo - ha raccontato Paolo Cremonesi, direttore del pronto soccorso dell'ospedale - abbiamo avviato subito la rianimazione, siamo andati avanti per quasi un'ora, ma non si è mai ripresa".

"Non era la prima volta che prendevamo l'Mdma - hanno detto Sergio e Gabriele agli investigatori - lo facevamo ogni tanto per sballarci nel fine settimana, ma non eravamo mai stati male". La squadra mobile di Genova sta indagando sull'accaduto e sta sentendo gli amici per capire chi abbia venduta la sostanza alla giovane. Della vicenda si occupano il tribunale dei minori e quello ordinario mentre è in corso una perquisizione nell'abitazione. La polizia di Genova è risalita all'identità del fornitore dello stupefacente, un italiano minorenne presso la cui abitazione, che si trova a Busalla, nella provincia di Genova, sono stati sequestrati un bilancino di precisione e denaro contante in un quantitativo sospetto. Il minorenne è stato deferito alla competente Autorità giudiziaria in stato di libertà.

"Non è possibile", si è limitato a dire il padre di Adele lasciando l'ospedale per tornare a Chiavari dove vive con il figlio. Un anno fa la giovane aveva perso la mamma. "Ridammi solo un giorno - aveva scritto Adele tempo fa su Facebook - per stare con te per capire che bello c'è oltre a questo. E capire che senza di te, mamma, non è più lo stesso".

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 29/07/2017 - 12:18

Togliere ai giovani il lavoro per darlo agli invasori afroislamici, istupidirli con droga e americanismo e spazzatura subculturale di sinistra. Tutto converge nel piano genocida.

il sorpasso

Sab, 29/07/2017 - 13:03

Nel 2017 c'è ancora chi si impasticca mah questa gioventù.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 29/07/2017 - 13:17

Ausonio: ma nemmeno di fronte ad una giovane vita tragigamente spezzata non riesci trattenerti dalllo scrivere le tue solite fesserie?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 29/07/2017 - 13:46

E' già in vigore la censura della boldrini? Credete che il mondo non sappia che dietro il traffico di droga ci sia la CIA ?

Divoll

Sab, 29/07/2017 - 14:43

@ Ausonio, Da un lato hai ragione, ma c'e' anche da considerare la stupidita' di chi si droga e accetta la sub-cultura. E a 16 anni si e' gia' grandi abbastanza per capire quel che si sta facendo, al punto che in molti paesi a quell'eta' si puo' gia' guidare una macchina o votare.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 29/07/2017 - 15:12

---diceva una nota rèclame---io a scatola chiusa compro solo arrigoni--anche io se è per questo---quando devo mandar giù una semplice pillola per il mal di testa--sebbene l'abbia comprata in farmacia --leggo il bugiardino fino a consumarlo--perchè la sola idea di trangugiare qualcosa della quale non conosco la composizione mi allarma---questi 15enni ingoiano di tutto come automi impazziti e sono assolutamente privi di cervello---non voglio fare il cinico perchè vi è la morte di mezzo--ma io a 15 anni(ossia appena un lustro fa) ero già indipendente economicamente --vivevo per conto mio e diventavo padre per la prima volta---dasvidania tovarish

Alessio2012

Sab, 29/07/2017 - 15:44

Per fortuna che ora i comunisti vogliono legalizzare la droga... almeno la criminalità non ci guadagnerà sopra. In compenso i ragazzi finiranno così... ma chi se ne importa, dai. Basta che sia legale.

pilandi

Sab, 29/07/2017 - 16:28

@Ausonio perché non vendi il cervello? E' nuovo...

Lucaferro

Sab, 29/07/2017 - 19:38

Attenzione che Ausonio ha tutte le ragioni. I commentatori trinariciuti si astengano dal "commenticchiare": grazie.

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 29/07/2017 - 19:39

Swag superpirl!!! Ahahah A rambo....ti posso tocccare?? Ma levati di 'ulo....ahahahahah

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 29/07/2017 - 19:41

ELpirl..che OMMO... Te Rambo e Superman li pigli di tacco...

aredo

Sab, 29/07/2017 - 20:53

La sinistra ha diffuso le droghe e diffonde le droghe. Una società di drogati dai 5 anni ai 90 anni.

Giacinto49

Sab, 29/07/2017 - 21:28

Da quello che si vede anche dalle nostre parti, il comsumo di droghe durante la movida notturna sta aumentando in maniera esponenziale.

marcs

Sab, 29/07/2017 - 22:43

Alessio 2012 non scrivere se non sai di che parli: liberalizzare le droghe leggere e giusto. Nel contempo bisogna contrastare l'uso e la vendita delle vere schifezze pericolose come appunto l'estasy e le altre droghe pesanti. Che a quanto sembra dai suoi scritti AUSONIO consuma in quantità.

ziobeppe1951

Sab, 29/07/2017 - 23:33

"La droga dà sempre una mano a chi è in grado di scavare la propria fossa da solo"...S.Dalì

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 30/07/2017 - 11:49

@Elpirl a 15 anni eri gia' padre? Ah caspita adesso e' tutto chiaro...

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 30/07/2017 - 11:54

Mi spiace dover sembrare cinico, ma qui e' in atto una vera selezione naturale. Che poi questa non sia propriamente "naturale" come ha capito giustamente Ausonio, ma indotta da poteri forti che hanno un piano ben preciso, non toglie il fatto che molti "ggiovani" che sono come larve umane, totalmente sprovveduti, di scarsa intelligenza, completamente manipolati dal potere e capaci solo di sballarsi il sabato sera vengono in questo modo rimossi dal consorzio umano. Episodi come questo sono destinati ad aumentare esponenzialmente nei prossimi anni. C'e' una semplice verita' al fondo di tutto questo e in pochi l'hanno capita: di movida si muore.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 30/07/2017 - 11:58

Dreamer66 se tu fossi anche solo normalmente intelligente, capiresti che il discorso di Ausonio e' tutt'altro che una fesseria. Dietro a questi fenomeni "spontanei" ci sono dei piani ben precisi e ben studiati. D'altra parte il Potere ha capito da un pezzo che l'istupidimento delle masse funziona molto meglio della repressione violenta per manipolarle e controllarle. Peccato che la tua intelligenza sia tanto modesta.

flip

Dom, 30/07/2017 - 12:04

a 16 anni ha provato già tutte le "ecstasy" a 20 era da buttare via.

emigrante

Dom, 30/07/2017 - 13:52

Le così dette "droghe leggere" sono il primo passo della scala, tutta in discesa, che porta all'inferno della dipendenza da quelle pesanti. Del resto è così per tutto: se si socchiude la porta, per prima cosa il nemico, chiunque sia, ci infila un piede, poi entra, e occupa la casa. Solo chi è nato nella prima metà del secolo scorso può fare un confronto sulla Società e i Prìncipi che allora la regolavano, e l'attuale obbrobrio, che, per sintetizzare al massimo, rispecchia l'assoluto disprezzo in tutti i campi delle Leggi della Natura e della Vita.