Genova, blitz all'Agenzia delle Entrate: in manette il direttore provinciale

Dopo il blitz della guardia di finanza negli uffici dell'Agenzia delle Entrate di Genova è stato arrestato il direttore provinciale accusato di corruzione

È scattato questa mattina all'alba il blitz della guardia di Finanza di Genova nella sede provinciale dell'Agenzia delle Entrate del capoluogo ligure.

Secondo le prime informazioni è finito in manette il direttore provinciale Walter Pardini che sarebbe stato colto in flagranza mentre riceveva una tangente. Le indagini della procura, coordinate dal procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati, hanno messo nel mirino un presunto giro di mazzette.

Attraverso alcune intercettazioni la guardia di finanza è arrivata agli uddici dell'Agenzia delle Entrate. Il funzionario è accusato di corruzione mentre negli uffici della sede dell’Agenzia sono ancora in corso le perquisizioni.

Commenti

ilbelga

Mar, 11/04/2017 - 12:03

chissà quanti avvocati difensori avrà adesso???

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 11/04/2017 - 12:20

Le mazzette non gliele davano certamente i lavoratori o i disoccupati, che non hanno altro che lacrime per piangere (ora forse non più neanche quelle).Dunque fuori i nomi dei CORRUTTORI E EVASORI.Ops!!!!Carte secreate.Chissà perchè???????????????

umbe65it

Mar, 11/04/2017 - 12:43

E' così da sempre; minacce e richieste pretestuose cui seguono "aggiustamenti". Queste azioni talvolta vengono intraprese dagli eroici funzionari dell'agenzia delle entrate a titolo personale, altre volte l'accertamentone bello gonfiato viene fatto per "spirito di servizio" così da poter dimostrare la generosità in fase successiva nel definire l'importo definitivo e riuscire comunque a spillare cifre non dovute ai malcapitati. I mascalzoni si sono anche inventata la regoletta che per poter ricorrere contro l'accertamento bisogna anticipare 1/3 della somma pretesa. Più alto si spara più è facile che il disgraziato non abbia disponibilità sufficienti per fare ricorso. = Roba da commedia dell'arte = .

grazia2202

Mar, 11/04/2017 - 13:11

andiamo anche a vedere chi ha caldeggiato la nomina così ci liberiamo definitivamente delle sanguisughe. immondo disgraziato.

Ernestinho

Mar, 11/04/2017 - 13:16

Ma queste cose non succedono solo al Meridione?

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 11/04/2017 - 14:00

Infatti lavorava per l'agenzia delle "entrate"....le sue.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 11/04/2017 - 14:25

evidentemente il direttore si occupava delle proprie entrate. è possibile sperare in un licenziamento in tronco con restituzione degli stipendi percepiti?

moammhedd

Mar, 11/04/2017 - 14:38

beato luiche e riuscito a farlo,il bollettino delle truffe potrebbero darlo alle 10 perche mi alzo a quellora,grazie per la collaborazione

mstntn

Mar, 11/04/2017 - 15:00

Meridionali!

Fjr

Mar, 11/04/2017 - 16:28

E poi multano le mamme che spalmavano la marmellata e la parrucchiera che si faceva la piega,buffoni