Genova, fuma in macchina con il figlio di 8 anni: 110 euro di multa per la madre

Una donna di 33 anni è stata fermata dai carabinieri a Genova perché fumava in auto in presenza di un minore: è scattata così la multa di 110 euro

Una donna di 33 anni è stata fermata sabato pomeriggio a Pontedecimo, periferia di Genova, mentre fumava in macchina con il figlio di 8 anni e il marito.

Per la casalinga è scattata una multa da 110 euro: è stata così messa in vigore la nuova legge sul fumo entrata in vigore a gennaio 2016 ma applicata pochissime volte nell'ultimo anno.

Quando gli agenti hanno fermato la donna l'hanno fatta scendere dall'auto per non turbare il figlio e le hanno spiegato che stava infrangendo la legge. Lei si è scusata e ha spiegato che non sapeva di rischiare una multa. La normativa prevede il divieto di fumare in auto con una donna incinta o un minore. La multa è di 55 euro se il minore ha più di 12 anni e rappoddia se il bambino è più piccolo.

Pochi giorni fa un episodio analogo è successo a Cattolica, nel Riminese, dove una donna è stata fermata dai carabinieri con la sigaretta tra le labbra e con il bimbo sul sedile posteriore: anche in questo caso la donna è stata multata.

Commenti

cgf

Lun, 20/03/2017 - 09:49

La donna fermata in provincia di Rimini è stata multata dalla Stradale per la metà, 55 euro, ed il bimbo 6 (SEI) anni.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 20/03/2017 - 11:03

Hanno fatto il loro dovere, solo che le forze dell'ordine spessissimo lo fanno in alcune parti d'Italia e in molte altre no, per esempio in meridione dove tutto è permesso e gli Agenti chiudono occhi e orecchie, si vedano i vari servizi di "Striscia la notizia" a Napoli dove i bambini viaggiano in tre sugli scooter al seguito dei genitori e tutti senza casco o dove il pulmino abusivo per il trasporto dei bimbi da e per la scuola ne contiene il triplo di quelli permessi e accomodati su panche improvvisate. Insomma due Italie!

Ernestinho

Lun, 20/03/2017 - 12:19

Si, va bene, però bisogna anche intervenire in altre situazioni pericolose come: usare il telefonino mentre si guida, non dare precedenze, sorpassare a destra, superare i limiti di velocità ecc.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 20/03/2017 - 13:08

Pare che le donne viaggino con la testa nelle nuvole....si,di fumo.

Fjr

Lun, 20/03/2017 - 13:13

Zanzaratigre, se lei non e' mai stato a Napoli, non potra' mai capire,io ho fatto la naja e le dico semplicemente, che a Napoli il casco non lo mettono ironicamente per sicurezza, visti gli omicidi e le rapine , meglio essere identificabile se sei onesto, che poi vadano in 18 sul Burgman quello e' normale, se vuole puo vedere il film "Falchi", si schiarira' le idee

frabelli1

Lun, 20/03/2017 - 14:59

Cioè, beccano una donna che fuma in auto e nessuno che guida col cellulare in mano????