Genova, padre tossicodipendente violenta figlia 14enne: arrestato

Un uomo di 40 anni con problemi di droga è stato arrestato per avere stuprato la figlia adolescente in una baracca della Valpolcevera

Un uomo di 40 anni è stato arrestato a Genova con l'accusa di avere abusato sessualmente della figlia di 14 anni. Lo stupro sarebbe avvenuto nei giorni scorsi in una casa diroccata in Valpolcevera, alle spalle del quartiere di Cornigliano. Il padre della ragazza è stato fermato dagli agenti della squadra mobile di Genova guidati da Marco Calì.

Secondo alcune indiscrezioni, l'uomo avrebbe problemi di droga. Il suo arresto è stato convalidato in mattinata dal gip Nadia Magrini.

Gli agenti sono intervenuti dopo avere raccolto la denuncia della ragazza, che dopo qualche giorno ha trovato il coraggio di raccontare agli inquirenti lo stupro subito. L'indagine è coordinata dal sostituto procuratore Giuseppe Longo.

L'uomo era già noto come consumatore di droga, tanto che gli era stata tolta la patria potestà. Ma aveva approfittato dei permessi concessi dal giudice per violentare la figlia. Qundi l'intervento della polizia, che lo ha bloccato dopo una breve caccia all'uomo.

Commenti

Marzio00

Ven, 11/08/2017 - 17:19

"Ma aveva approfittato dei permessi concessi dal giudice per violentare la figlia". Chissà per quale motivo sono stati concessi...

maricap

Ven, 11/08/2017 - 17:19

Per risolvere definitivamente i problemi di droga, bisogna tappare una volta per tutte, la bocca ai buonisti, ovvero tutti quei sxxxxxxxxxi che si mettono sempre di traverso, quando si cerca di fare qualcosa contro lo spaccio. Logicamente cominciando dai cosiddetti centri sociali, grandi consumatori di sostanze stupefacenti.

oracolodidelfo

Ven, 11/08/2017 - 17:25

Il giudice che ha concesso i permessi si chiederà, ora, se avesse stuprato sua figlia.....e che risposta si darà?

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 11/08/2017 - 17:27

Giudice ???? Ma cosa avete in testa solo segatura ??? Deve chiedere i danni a questo Giudice...che poi è una offesa chiamarlo cosi...si offendo anche quei Giudici che fanno il Loro lavoro con abnegazione e senza strascichi rosso pagliaccio...

roberto.morici

Ven, 11/08/2017 - 17:45

@Marzio. Se non avesse potuto usufruire di tali "permessi concessi" come avrebbe potuto "approfittare" della figliola?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 11/08/2017 - 18:11

Non a caso la sinistra vuole la droga legale.

ARDITI

Ven, 11/08/2017 - 18:17

eliminazione fisica oppure lager

settemillo

Ven, 11/08/2017 - 18:30

Il MISERABILE soggetto in questione non fa parte della razza UMANA per cui, l'unica soluzione sarebbe il SUICIDIO. AMEN!

aredo

Ven, 11/08/2017 - 18:36

I giudici e magistrati sono tutti comunisti e cattocomunisti criminali mafiosi. Moltissimi sono brigatisti che la sinistra ha infiltrato negli anni '70.

Una-mattina-mi-...

Ven, 11/08/2017 - 19:35

LA SINISTRA VUOLE LIBERALIZZARE: NON SO SE INTENDE LA DROGA O LE CONSEGUENZE, TIPO GLI STUPRI FAMILIARI

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 11/08/2017 - 20:04

Ma era droga leggera o droga pesante?