Genova, profughi "schedati" per colpire le onlus negligenti

Profughi "schedati" a Genova: il Comune vuole vederci chiaro sull'attività delle onlus che usano fondi pubblici

Profughi "schedati" dalla polizia municipale "per colpire le onlus negligenti". Il Comune di Genova ha scelto questa strada per verificare se le associazioni che hanno in carico i migranti, con i fondi messi a disposizione dallo Stato, stiano realmente portando avanti i programmi di integrazione.

Come spiega l'assessore comunale alla sicurezza, Stefano Garassino, in un'intervista a Repubblica: "Il fenomeno dell'accattonaggio degli immigrati davanti ai supermercati e a ogni angolo delle strade, sta assumendo proporzioni enormi: sono dappertutto. Forse è questione di poca attenzione da parte di qualche onlus, ma abbiamo anche il sospetto che qualcuna, diciamo poco seria, se ne stia approfittando e non faccia seguire il percorso di inserimento sociale, pensando solo a incassare soldi pubblici. Dei contribuenti".

L'amministrazione ha deciso di creare un database e inviare report periodici alla prefettura, dopo una serie di controlli di routine effettuati dalla polizia municipale. I vigili hanno notato che molti giovani richiedenti asilo politico dormono spesso per strada o chiedono l'elemosina anche per tutta la giornata, mentre dovrebbero essere nei centri di accoglinza. "Arrivano alle 8 di mattina e se ne vanno alle 8 di sera. Lo Stato paga per il loro vitto e alloggio. Devono seguire dei corsi di integrazione, di alfabetizzazione, di educazione civica. Imparare l'italiano e l'inglese. Invece, molti di loro passano le giornate a non fare niente. Come mai?", si chiede l'assessore Garassino, nell'intervista a Repubblica.

Così, la polizia municipale ha iniziato a raccogliere una serie di dati (quante volte un profugo è stato identificato, in che punto della città e cosa stava facendo) che vengono periodicamente trasmessi all'ufficio immigrazione della prefettura. Se c'è un caso sospetto, scattano le verifiche. "Sia chiaro che non si tratta di una caccia all'immigrato - conclude l'assessore Garassino -, ma solo un tentativo di fare chiarezza su alcuni aspetti dell'accoglienza. Il nostro lavoro si limita a uno screening, spetta alla prefettura verificare se le associazioni rispettano i bandi. Non a noi. Un letto per dormire però può significare anche speculazione. La maggior parte delle associazioni compiono bene il loro lavoro, ce ne sono alcune su cui nutriamo seri dubbi".

Commenti

scarface

Gio, 14/09/2017 - 15:36

Bravissimi. Nessuno ha mai fatto l'inventario delle "risorse boldriniane" dichiarate in carico da ogni onlus. Cosa d'altronde impossibile dato il caos totale (assolutamente voluto) che regna nel mondo della pseudo solidarietà... il tutto con un solo fine: massimizzare i guadagni e minimizzare le spese. Rendono più della droga ed hanno il benestare del pampero...

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 14/09/2017 - 15:44

causa persa

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/09/2017 - 15:50

Incredibile, gridano razzisti agli altri, ma ci lucrano sopra, e bene pure, magari oltre il dovuto.

ondalunga

Gio, 14/09/2017 - 16:03

"devono imparare l' italiano e l' inglese" ??? E perchè Alfano non sa parlare l' inglese che è pure ministro degli esteri ??? Follia pura !!!

DIAPASON

Gio, 14/09/2017 - 16:04

i clandestini vanno schedati per essere rispediti nei luoghi d'origine, altre iniziative sono solo spot inutili

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 14/09/2017 - 16:09

Vengono in Italia per chiedere l'elemosina...per pagare le nostre pensioni.

Ritratto di flap2004

flap2004

Gio, 14/09/2017 - 16:15

a Roma sono davanti a ogni bar ogni supermercato ogni angolo chiedono soldi in maniera arrogante e poi passa il capo-bastone a ritirare il raccolto....ma quale onlus...ma quale boldrini....ma quale fiano...questa è mafia !!!!!

01Claude45

Gio, 14/09/2017 - 16:52

Al mio paese "SONO ORGANIZZATI" in 2 turni dalle 7,00 alle 20,00, davanti ai supermercati, panifici, negozi alimentari, chiese sempre con la "mano tesa". Dopo 2÷3 ore "FANNO IL CAMBIO DI POSTAZIONE", cioè si scambiano proprio di posto per non dare nell'occhio che il loro sia PROPRIO ACCATTONAGGIO. La salvezza? Dare NULLA, neppure 1 cent, poiché se tu "paghi" poi

01Claude45

Gio, 14/09/2017 - 16:57

MAI DARE DENARO, NEPPURE 1 cent. Quando paghi una volta poi li hai sempre attorno a mendicare, e, se non elargisci, ti MINACCIANO PURE. Al mio paese "sono organizzati" davanti i supermercati, negozi di alimentari, ospedale, panifici e bar dalle 7,00 alle 20,00 ed ogni 2÷3 ore fanno la rotazione per non dare l'impressione di MENDICARE.

DIAPASON

Gio, 14/09/2017 - 17:01

i clandestini vanno schedati per essere rispediti nei luoghi d'origine, altre iniziative sono del tutto inutili

hornblower

Gio, 14/09/2017 - 17:14

Come diceva Buzzi ??? "Con gli immigrati si guadagna più che con la droga"

Mauro23

Gio, 14/09/2017 - 18:26

Don't Give money to refugees

FRATERRA

Gio, 14/09/2017 - 18:30

....aspettiamo evolversi di questi controlli a cosa portano.... o se finirà in una bolla di sapone.

portuense

Gio, 14/09/2017 - 18:36

meglio tardi che mai, ma che sia una cosa seria ed espellere chi non ha titoli per rimanere qui,

clod46

Gio, 14/09/2017 - 19:33

Io andrei addirittura ad indagare su dove e a chi vanno i soldi che ricevono come elemosina, e vi posso garantire che non sono pochi, ci sono tantissime signore che si fanno scrupoli e all'uscita dei supermercati danno il loro obolo, quindi a fine giornata raggranellano un bel gruzzoletto, e io ho qualche dubbio su chi alla fine incassa tutti questi soldi. Non mi stupirei se andassero a qualche "caporale".

steacanessa

Ven, 15/09/2017 - 00:23

Finalmente Genova risorgerà.

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 15/09/2017 - 07:43

mi ha chiesto 2 euro,stavo x entrare a fare colazione ,gli ho detto che io faccio 8 ore di lavoro x pagarmi la colazione,gli ho detto di cercarsi un lavoro,cosi si compra quello che vuole.non date soldi.a nessuno.

Happy1937

Ven, 15/09/2017 - 08:47

Probabilmente le ONG, non ancora soddisfatte da quanto drenano dalle nostre tasche , li mandano anche a questuare e la sera al rientro si fanno consegnare l'incasso.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/09/2017 - 08:52

non ho capito se il comune vuol vederci chiaro o spartire con le onlus .

Treg

Ven, 15/09/2017 - 09:26

A Napoli sono dappertutto. E Giggino De Magistris li difende.

Aleramo

Ven, 15/09/2017 - 09:43

Ben fatto, finalmente dalla nuova giunta di centro-destra un'iniziativa che va nel senso giusto. Questo dimostra che votare serve, bisogna andare a votare e votare bene.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 15/09/2017 - 10:04

Corretto, se le ONLUS fanno il loro mestiere e lo fanno bene ne guadagna l'immigrato e ne guadagna il paese. Se non lo fanno chiudano e liberino risorse per chi può farlo bene.