Genova, straniero arriva in pronto soccorso e scatena il panico

Ancora violenza all'interno dell'ospedale Galliera, si tratta del secondo episodio in soli due giorni. Arrivato in ambulanza, l'extracomunitario, in evidente stato di alterazione, ha scatenato il caos, minacciando il personale e distruggendo la porta d'ingresso: denunciato

Arriva da Genova la notizia dell'ennesimo episodio di violenza commesso all'interno di una struttura ospedaliera. Stavolta il fatto si è verificato al pronto soccorso del Galliera, dove un paziente, in evidente stato di alterazione psico-fisica, ha seminato il panico ed interrotto, di fatto, il lavoro dei sanitari.

Accompagnato al nosocomio in ambulanza, il soggetto, un algerino (alcune fonti però parlando di un brasiliano), ha subito causato disordini. Inutili i tentativi di medici e infermieri di tranquillizzarlo per potersi prendere cura di lui. Lo straniero, in preda alla furia, ha prima minacciato il personale ospedaliero e poi distrutto le porte a vetri dell'ingresso. Completamente fuori controllo ha poi preso a pugni anche la vetrata della portineria.

Nel disperato tentativo di fermare il facinoroso, che stava terrorizzando gli altri pazienti, il personale sanitario ha fatto il possibile per contenerlo, ma ciò ha causato l'interruzione delle cure a tutti gli altri assistiti, anche a coloro che erano arrivati in codice rosso al pronto soccorso.

A ristabilire la calma i carabinieri della compagnia di Genova, che hanno raggiunto in breve l'ospedale dopo aver ricevuto la segnazione dei sanitari.

I militari sono riusciti ad immobilizzare lo straniero, permettendo ai medici di sedarlo.

Il soggetto, denunciato per danneggiamento aggravato e continuato ed interruzione di pubblico servizio, si trova ancora ricoverato, piantonato dagli uomini dell'Arma. A quanto pare aveva fatto abuso di droghe e di alcolici.

Commenti

kennedy99

Dom, 11/08/2019 - 14:12

algerino ho brasiliano poco cambia. quello che hanno imparato tutti è far credere che abbiamo problemi psichici in tal modo non possono èssere rimpatriati qualunque cosa commettano. anche se è stato denunciato volete che ripaghi i danni. il massimo che puo fare è farsi una bella risata alle spalle dei poveri italiani.

Ritratto di Evam

Evam

Dom, 11/08/2019 - 14:54

kennedy99. esattamente e come se non bastasse ci sono pure quelli che vogliono farci credere che è così e giusto che sia così.