Genova, uomo trovato decapitato nel bosco

Albano Crocco, l'uomo di 68 anni trovato morto nei boschi di Lumarzo, nei pressi di Chiavari, in provincia di Genova, è stato decapitato con un oggetto simile a un machete

Albano Crocco, l'uomo di 68 anni trovato morto nei boschi di Lumarzo, nei pressi di Chiavari, in provincia di Genova, è stato decapitato con un oggetto simile a un machete. Il taglio alla testa è stato inflitto di netto con un solo colpo. Sono alcuni dettagli che emergono dall'autopsia eseguita sul corpo dell'uomo. La testa non è stata ancora trovata. Sull'omicidio indagano i carabinieri di Genova che hanno iscritto sul registro degli indagati il nipote, anche se spiegano che al momento si tratta di un "atto dovuto" per eseguire rilievi nella sua abitazione, al fine di individuare tracce che possano far luce sul delitto. Gli investigatori in particolare stanno indagando nel passato della vittima, dalle relazioni familiari a quelle di lavoro per cercare di capire in quale contesto sia maturato l'omicidio. I carabinieri escludono comunque che l'omicida possa essere un killer che vaga per i boschi. Crocco era uscito domenica mattina per cercare funghi ma non avendo fatto rientro a casa erano scattate le ricerche. Sulle spalle della vittima sono stati rinvenuti inoltre segni di pallini da fucile da caccia ma i carabinieri tendono a escludere che siano stati questi a provocare la morte dell'uomo.