Giù le bollette di gas e luce: da aprile tariffe più leggere

Dopo i picchi raggiunti nel 2018, si riducono le bollette dell'energia per i clienti. E si risparmierà fino al 10%

Dopo anni di rincari, e i picchi raggiunti nel corso del 2018, finalmente tornano a scendere le bollette di luce e gas. Già, dal primo aprile si riducono – del 10% circa – le bollette dell'energia per i clienti in tutela. A comunicarlo con una nota è stata Arera, l'autorità per energia e ambiente, spiegando che "come in parte già registrato nei primi tre mesi del 2019, nel secondo trimestre dell'anno si determina per la famiglia tipo il calo delle bollette dell'elettricità (-8,5%) e del gas (-9,9%)".

Le riduzioni, spiega l'Autorità, "sono prevalentemente legate alla contrazione dei prezzi delle materie prime nei mercati all'ingrosso dell'energia, nazionali ed internazionali".

Insomma, una buona notizia per tutti i cittadini, che una volta ogni tanto si vedono alleggeriti. Per l'elettricità la spesa per la famiglia-tipo, nell'anno scorrevole, compreso tra il primo luglio 2018 e il 30 giugno 2019, sarà di 565 euro. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.157 euro, spiega ancora l'Arera.

"Una riduzione nella bolletta è sempre un dato accolto con favore, naturalmente, ma occorre monitorarne le cause e le dinamiche con la stessa attenzione che sarebbe stata riservata in caso contrario", le parole – riportate da Adnkronos – del presidente dell'Arera, Stefano Besseghini.

Il primo trimestre, chiosa, "ci ha regalato un inverno non troppo rigido e condizioni di acquisto del gas allineate tra Europa e paesi Asiatici che hanno contribuito ad un contenimento delle quotazioni all’ingrosso".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/03/2019 - 19:17

grazie al piffero,diminuiscoo i consumi,siferma il riscaldamento...ma vogliono continuare a prenderci po' u ( . )

Ritratto di vonstop

vonstop

Mar, 26/03/2019 - 19:30

Le tariffe scendono quando la richiesta diminuisce.............

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 26/03/2019 - 19:32

Allora non conviene più installare i pannelli fotovoltaici.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 26/03/2019 - 19:32

che regalo!! dal I°aprile quando le caldaie verranno fermate!! e per la corrente elettrica,quando scatta l'ora legale! ma la faccia di bronzo,questi,l'hanno????

silvano45

Mar, 26/03/2019 - 19:40

E'una barzelletta? il vero sheriffo di Nottingham è lo stato inutile diminuire il costo dell'energia se poi tra gestione contatore oneri di sistema IVAal 10 IVA al 22 imposte varie la bolletta aumenta del 100% quindi dovè la buona notizia?

leopard73

Mar, 26/03/2019 - 19:47

Una presa per il cxxo poi a settembre aumentano piu di prima!!!

adal46

Mar, 26/03/2019 - 20:06

Farei notare che ormai le bollette soino ciostruite con POCHI EURO di ENERGIA e MOLTI EURO di costi FISSI, oltre tasse e iva sia su prodotto sia su ONERI....

Gianca59

Mar, 26/03/2019 - 20:50

Il 70% della bolletta per energia elettrica, per esempio, è costituito da tasse, da Spesa per il trasporto dell'energia elettrica e la gestione del contatore e da Spesa oneri di sistema. Queste ultime 2 voci le trovo odiose, sono quasi il 50% della bolletta, e servono per la gestione della rete di distribuzione. Per anni si sono scagliati tutti contro la SIP/Telecom/TIM perché faceva pagare il canone che non serviva che a questo, pagare la gestione della rete, e alla fine il canone è stato abolito. Perché non vengono azzerati o fortemente ridotti anche questi costi ? Perché nessuno se ne lamenta ?

vincegriso

Mar, 26/03/2019 - 21:34

In principio (prima della nazionalizzazione degli anni 50) con le società elettriche private tanto consumavi tanto pagavi. Poi venne l’enel è applicò il minimo garantito che era compreso nei consumi. Non soddisfatta la società monopolista, sempre arbitrariamente, trasformò il minimo garantito in quota fissa, che si sommava ai consumi effettivi. Infine si è inventata le spese per la distribuzione e tutto il resto, che incidono per oltre il 50% della bolletta. Con la ultima liberalizzazione del mercato perciò non c’è stato nessun vantaggio per i consumatori, dal momento che le società private devono pagare a enel, nuove società civetta-enel, terna e via discorrendo la TANGENTE. Anzi l’enel ha fatto da maestra ai nuovi fornitori di energia, che hanno imparato a perfezione come fregare gli utenti. Tutto con adesione, acquiescenza o corruzione della classe politica italiana di qualsiasi epoca o indirizzo politico. Accetto smentite.

Mr Blonde

Mar, 26/03/2019 - 23:47

gianca59 azxeriamo I costi? cioè il trasporto diventa x magia gratis? ecco un altro dell'esproprio proletario

diesonne

Mer, 27/03/2019 - 08:42

diesonne diminuisce il gas e luce e aumentano gli accessori

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 27/03/2019 - 09:03

Ma quale buona notizia e quale calo, questa è una presa per i fondelli. Guarda caso il calo dei prezzi di gas ed energia elettrica avviene sempre a riscaldamento spento e con l'avvento dell'ora legale che allunga le ore di luce. Diminuissero i costi durante l'inverno quando ti arrivano bollette salatissime. alla faccia del riscaldamento globale.