Il giacobinismo? È la «religione» più intollerante

Christopher Dawson (1889-1970) è stato uno dei più importanti storici delle religioni e dell'influsso delle medesime sulla formazione della civiltà. I suoi studi si concentrarono soprattutto sui legami tra cristianesimo e vicende del medioevo. Gli dei della rivoluzione sono una sua rilevante incursione in quella culla della modernità che è stata la rivoluzione francese. Mette in luce come il giacobinismo sia stato una nuova forma di religione. Molto più totalizzante del cristianesimo e carica di germi illiberali. La sua è una critica forte, da fervente cattolico, ma attenta ai fatti.