Giornalista slovacco ucciso, scarcerati gli italiani

In sette erano stati fermati dopo l'omicidio. L'inchiesta ora deve ripartire da zero

È arrivata questa mattina la decisione della magistratura slovacca, che ha lasciato andare sette imprenditori italiani fermati nel corso delle indagini sull'omicidio del giornalista Jan Kuciak e della fidanzata Martina Kusniroka.

Per i giudici non ci sono elementi sufficienti per tenere in carcere I fratelli Antonino, Bruno e Sebastiano Vadalà, Diego e Antonio Rodà e i due Pietro Catroppa. Scadute le 48 ore di fermo e dopo gli interrogatori, la difesa ha così ottenuto il rilascio dei sei, prelevati giovedì mattina in località nella zona orientale della Slovacchia. E poi anche dell'ultimo uomo rimasto in carcere.

L'ipotesi su cui si erano mossi gli inquirenti è quella che ci sia la malavita organizzata dietro all'assassinio del giovane giornalista, che lavora su importanti casi di evasione fiscale che portavano dritti fino alle autorità slovacche.

I colleghi del giornalista di Aktuality avevano subito detto di come le sue inchieste raccontassero di rapporti di affari tra alcuni italiani e membri dello staff del primo ministro, Roberto Fico. Gli stessi inquirenti avevano poi parlato di infiltrazioni 'ndranghetiste nel tessuto sociale locale.

Al momento è stato difficile provare il collegamento tra i sospetti e gli atti giudiziari e l'inchiesta si ritrova così senza più fermati.

Commenti

mariod6

Sab, 03/03/2018 - 11:11

Se erano in complicità con lo staff del capo del governo non riusciranno mai a trovare i legami. La corruzione ad alto livello è la stessa in tutti i paesi. Peccato che chi ci rimette è sempre il nome dell'Italia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 03/03/2018 - 11:32

Pure in Slovacchia riescono...

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 03/03/2018 - 12:21

La delinquenza cronica del sud Italia l'ha avuta vinta ancora una volta. Chissà chi avranno pagato o minacciato questa volta .

edo1969

Sab, 03/03/2018 - 15:07

mariod6 ma quale nome dell’Italia? quello ormai è rovinato, è da quasi 2 secoli che esportiamo mafiosi, e poi per favore cominciamo a distinguere tra l’Italia e la terronia, perchè non mi sembra che questi mafiosi siano valdostani o altoatesini

Klotz1960

Sab, 03/03/2018 - 15:52

Vorrei capire, tutti convinti che sono stati loro? Cosi' si ragiona come Saviano, che aveva gia' scritto un articolo forcaiolo. Il giornalista morto aveva attaccato anche ambienti locali e russi, e l'uccisione della compagna e' un fatto infrequente per mafiosi.

gigetto50

Sab, 03/03/2018 - 17:20

...come? Roberto Fico? Caspita che carriera ha fatto il grillino..Ma no, é Robert Fico, forse di origini italiane?...chissa'... mah....