Il giorno dei due Papi, diventano Santi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II

Francesco canonizza Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII. Ha concelebrato Benedetto XVI. A Roma oltre un milione di fedeli, presenti Napolitano e Renzi

È iniziata alle dieci di questa mattina a Piazza San Pietro la solenne cerimonia di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Poco dopo le 10.15 l'annuncio ufficiale della canonizzazione con l'antica formula in latino: Karol Wojtyla e Angelo Giuseppe Roncalli sono annoverati per il mondo cattolico tra i Santi.

Le reliquie dei nuovi Santi sono state portate all'Altare maggiore allestito sul sagrato della Basilica sotto un baldacchino: per Giovanni Paolo II un'ampolla di sangue, per Giovanni XXIII un lembo di pelle. Dopo l'annuncio della canonizzazione è iniziata la Santa Messa solenne in latino. Oltre 850 i concelebranti, tra cui 150 cardinali e 700 vescovi.

Presiede la celebrazione Papa Francesco, giunto sulla Piazza al termine di una lunga processione, ed è presente anche il Papa emerito Benedetto XVI. Francesco, subito dopo aver baciato l'Altare, si è diretto dal suo predecessore per abbracciarlo. Ratzinger è stato inoltre salutato da tutti i cardinali presenti, che sono andati a salutarlo ad uno ad uno. All'ingresso del Papa emerito nella piazza, la folla raccolta nel colonnato del Bernini è esplosa in una vera e propria ovazione.

Nell'omelia, Papa Francesco ha definito i nuovi Santi "due uomini coraggiosi che non hanno avuto paura di chinarsi sulla sofferenza: hanno avuto il coraggio di guardare le ferite di Gesù, di toccare le sue mani piagate e il suo costato trafitto."

"Non hanno avuto vergogna della carne di Cristo, non si sono scandalizzati di Lui, della sua Croce - ha proseguito il Santo Padre - non hanno avuto vergogna della carne del fratello perchè in ogni persona hanno visto Gesù".

A rappresentare l'Italia il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che si è intrattenuto a salutare il Papa emerito Benedetto XVI, il presidente delSenato Grasso, quello della Camera Boldrini e il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Oltre una quarantina i sovrani e capi di Stato di tutto il mondo: tra loro il re di Spagna Juan Carlos di Borbone con la moglie Sofia e l'ex re del Belgio Alberto con la moglie Paola. Presente, tra gli altri, il presidente polacco Bronislaw Komorowski. In tutta Roma sono giunti oltre un milione di fedeli e pellegrini: incuranti della pioggia battente, in centinaia si sono radunati anche ai Fori Imperiali davanti ai maxischermi allestiti per l'occasione. In festa anche Sotto il Monte, paese natale di San Giovanni XXIII, dove migliaia di fedeli si sono radunati intorno alla chiesa parrocchiale al suono delle campane a festa; in migliaia si sono radunati in preghiera anche a Wadowice, il paese polacco di dove era originario Papa Wojtyla.

Davanti alla facciata della Basilica adornata con i ritratti di Roncalli e Wojtyla, tra i lettori delle Scritture ci sono donne e uomini miracolati dai due Papi Santi. La cerimonia si svolge nella domenica della Divina Misericordia, una festa istituita proprio da San Giovanni Paolo II.

Commenti
Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 27/04/2014 - 11:04

Ahhh, ne sentivamo il bisogno!

Giugiornale

Dom, 27/04/2014 - 11:44

Come invito a non peccare. Come invito a fare del bene. Come invito a rispettare le leggi quando sono giuste. Come invito a rispettare il nostro prossimo. Come invito ad essere buoni. Che non significa lasciare che il male trionfi, ma non agire come questo. Che significa non rispondere al male con il male. Ecco cos'è la santità e vi può ambire ciascuno di noi nel suo piccolo, nella sua quotidianità, con la sua personale integrità. Che Dio e il Bene vincano sempre sul Male.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 27/04/2014 - 12:19

dovreste proclamare santi..tutti gli Italiani..che ancora subiscono e vi stanno ad ascoltare..

Guido_

Dom, 27/04/2014 - 12:39

Papa Wojtyla che difese e nascose i pedofili, che mandò al macello mons. Romero, che non volle incontrare la madri de la Plaza de Mayo, che flirtava Pinochet, che fece uso di ingenti quantità di denaro della Chiesa per fini politici, che non mosse un dito per evitare gli scandali finanziari dello Ior, che istituì veri e propri processi sommari contro i teologi a lui non affini, che cercò l'appoggio dei gruppi religiosi più fanatici e intolleranti, dai Legionari di Cristo all'Opus Dei...

Alessio2012

Dom, 27/04/2014 - 12:45

Vergognaaaaaaa!!!! Massa di pecoroni... un ragazzo è morto schiacciato dalla croce di Wojtyla... questo non lo considerate???

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Dom, 27/04/2014 - 13:33

Oggi e` un giorno di giubilo. Sono stati posti nel novero che a loro compete due persone di altissimo livello umano. Non c'e` niente da fare: la chiesa cattolica e` l'unico baluardo anteposto alla ciurma musulmana che continua ad ammazzare e che i politicanti europei fanno di tutto per incensare e permettere di abbattere i nostri valori. Quando gli ortodossi son li' a discutere di Fanari, Chalki, Bartolomeo, Cirillo, i protestanti fra un po' toglieranno le croci di chiesa, gli unici che mandano messaggi di gioia, colore, musica e carita` siamo noi. Viva Francesco.

soldellavvenire

Dom, 27/04/2014 - 13:34

tutto un "autopapismo"... in un' orgia mediatica carica di miracoli ( croci che uccidono, pregiudicati che predicano, il "bipapato"...) e a roma manco sono capaci di fare "il miracolo del sole"

macchiapam

Dom, 27/04/2014 - 13:44

Davvero abbiamo ancora bisogno di codeste costosissime sceneggiate, fondate su nient'altro che la superstizione? E lo Stato italiano, teoricamente laico, deve sprecare centinaia di migliaia di Euro per la relativa protezione? Ma via!

Rabbia

Dom, 27/04/2014 - 14:11

Prendo spunto da questo servizio per esprimere tutto il disdegno mio e se fosse possibile contattare le persone nella foto certamente anche di loro verso il vs. giornalista Buttafoco che ieri sera sulla 7 in dibattito con Foa ha avuto espressioni da vero sfacciato ( altri termini non sono consentiti) verso l'attuale Papa preferendo il Papa Borgia a Francesco. Anche provocatoriamente un simile paragone è segno di una cultura rozza e fascistoide di cui l'oscuro siciliano riempie il vuoto di cui trabocca. Se a grattare su l'immagine di Francesco lui non trova nulla di sacro , per quel che lo riguarda non importa grattare su di lui per scoprire la miseria intellettuale e morale che palesemente è in mostra sulla sua faccia.

Lucillo

Dom, 27/04/2014 - 14:26

Ancora soldi pubblici,cuando ci costa la macchina organizzativa?Tutto questo con i soldi dei contribuenti!Lo slogan era una chiesa povera per i poveri,pero a parte la croce di Francesco non é cambiato nulla.Fin che la chiesa non sará povera non sará credibile

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 27/04/2014 - 14:31

A me, me pare 'na strunzata.

Ritratto di DueUnoDue

DueUnoDue

Dom, 27/04/2014 - 14:40

santo quello che all'incontro inter-religioso.. non fece entrare nella Cattedrale di Assisi la stauta della Madonna di Fatima per non offendere le altre religioni. E al tempo stesso pero' fece mettere una satuta del Budda sopra il tabernacolo. Just saying. E l'altro che condanno' i "profeti di sventura" (vd Fatima, La Salette ecc) e disse che la dottrina certa ed immutabile doveva rispondere alle esigenze dei tempi. Cioe' una verita' annunciata che pero' si adatta all'uomo e non il contrario. Tanto per dire

Ritratto di danutaki

danutaki

Dom, 27/04/2014 - 14:53

@ a tutti i sigg. "sinistri" che come al solito qui pontificano ed abbaiano alla luna !!....Buona Domenica...anche a da parte di quel bambino ammazzato da un vaso di fiori caduto dal balcone di Via Tuscolana di un noto attivista comunista incurante delle + elementari norme di sicurezza....da quelli che partecipano alle "sceneggiate" diverse da quelle di Piazza Tienanmen.... da quelli che guardando il sol dell'avvenire...trovano solo tracce di macerie e qualche verso di "bellaciao"....da quelli che hanno gestito la politica del mondo per almeno un miliardo e mezzo di persone che su quella politica hanno fatto affidamento e ne hanno condiviso le priorità !!! Buona Domenica

saraeluna

Dom, 27/04/2014 - 14:56

Quanta tristezza, da molti commenti...molti sono pronti a giudicare e offerdere chi ha fede. Ma nessuno vi obbliga a credere. Abbiate rispetto di chi nel cuore crede al buono, al buono di piccole e grandi cose, al buono che hanno dato due Papi nella loro storia, non siamo qui a giudicare una chiesa, o la politica, o fatti dove arrampicarsi per criticare. Forse, nel corso degli anni la chiesa ha nascosto e modificato pezzi di storia. Ma chi sono io per giudicarla e non credere a tutto il buono che si narra nelle antiche scritture nella Bibbia. Io sono qui per credere al buono nel cuore della gente, alla fede oltre al chiesa. Gesù disse: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!. Io, credo e non mi vergogno di credere, e non voglio essere cieca o sorda per non voler vedere o scoltare o credere a 2 testimoni di amore oltre la vita.

saraeluna

Dom, 27/04/2014 - 15:00

Abiate rispetto per chi a fede. Beato coui che crede senza vedere.

Ritratto di cable

cable

Dom, 27/04/2014 - 15:09

La Finanza che è sempre a caccia di evasori, dovrebbe girare per Roma. Un milione di turisti per l'evento papale dovrebbe portare a casa tanti di quai miliardi da far cassa per anni. Un milione di turisti ma a Roma chi controllerà?

ortensia

Dom, 27/04/2014 - 15:19

Ne abbiamo gia' tanti di santi che non c'e' piu' spazio nel lunario per questi ultimi due. Sembra di essere ritornati ai tempi degli dei quando ce n'era uno per ogni situazione.Comunque un bel business anche quello di oggi tra santini, coroncine e ritrattini dei due nuovi santi che da lassu' magari se la ridono pensando a quanti gonzi ci sono ancora nel mondo.

palllino.

Dom, 27/04/2014 - 15:21

Un sentito chissenefrega...la gente e' oramei senza mangiare....

vince50

Dom, 27/04/2014 - 15:36

Uomini,miseri esseri mortali che proclamano santi dei propri simili,e tutto questo dato in pasto a dei "cani alla ricerca di un padrone".Questo non è credere,ma piuttosto voglio credere.Ridicolo e osceno

ortensia

Dom, 27/04/2014 - 15:47

@ Rabbia: si vede che non sei delle mie parti. Francesco e' un gesuita e qui in Emilia chiamare uno "gesuetta" e' come dargli del falso opportunista. Ma cosa ci vuoi fare, qui abbiamo subito il regno dei papi fatta di miseria, gabelle,pena di morte e gendarmi austriaci fino all'unita' d'Italia.

semelor

Dom, 27/04/2014 - 15:48

Pace a voi! Amici sinistri pensate all'amore per il prossimo, ama il prossimo tuo come te stesso, mettete da parte l' odio che vi attanaglia, tutto andrebbe meglio. Avete ridotto il nostro paese all'infelicita' seminando astio, livore in ogni vostra esternazione.

ortensia

Dom, 27/04/2014 - 15:56

@Saraeluna. Non confondiamo la fede con l'idolatria

Ritratto di DueUnoDue

DueUnoDue

Dom, 27/04/2014 - 15:56

beato chi a questi due santi non crede perche' li ha visti

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Dom, 27/04/2014 - 16:07

***Finalmente! Era ora che giungesse un segnale forte. Ora ognuno potrà ragionare su cosa siano i Santi ed il perché. Lasciamo stare Sant'Agostino, San Giovanni Bosco, San Francesco e simili, ci può stare. Ma cosa c'entra un individuo venuto dall'Est (KGB?)sigh :( , "piscinaro" a Castel Gandolfo (la ristrutturazione della piscina costò miliardi, alla faccia di chi suda il salario), oltre che sciatore in Trentino con corredo, scorte, alberghi naturalmente a carico del 6x1000. Per non parlare dei vestiti all'Otelma ma, super griffati... Dio solo lo sa!*

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 27/04/2014 - 16:58

A leggere questi post si deduce che i coglioni, contrariamente a quanto si crede, non sono 2 ma molti, molti di più.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 27/04/2014 - 17:59

i sinistri sono sinistri e vabbe', ma i cd cattolici..quelli che oramai abbracciano l'africa a spese di tutti gli Italiani sono tanti..per me tra i due ormai non c'e nessuna differenza, anzi...diro' di piu' la destra la VERA destra non e' mai stata vista molto bene dalla chiesa..mentre quest'ultima ultimamente ha fatto piu' di un "occhiolino " alla sinistra e viceversa..diciamolo per interessi comuni..a spartirsi l'invasione dei nostri lidi...e ad ammiccare agli islamici..ergo..

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 27/04/2014 - 18:12

COSI' FACENDO, TUTTI I PAPI FUTURI DIVENTERANNO.....SANTI ! DI SANTI, NEL MONDO, GIA' NE ABBIAMO TANTI E POI TANTI. CHE STANNO A FARE ? IL MONDO NON E' MAI CAMBIATO E TUTTO CONTINUA ANCHE PEGGIO. I DEBOLI SOGGIACCIONO ED I POTENTI IMPERANO SEMPRE ....

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 27/04/2014 - 18:27

Però, conveniente: paghi uno prendi due.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 27/04/2014 - 21:33

SARA' DURA TROVARGLI DUE POSTI NEL CALENDARIO , VORRANNO FORSE SCALZARE SAN GIOVANNI L'APOSTOLO PREDILETTO DAL CRISTO SANTIFICATO IL 25 GIUGNO ?? NON SIA MAI CI SONO MOLTI SANTI CHE NESSUNO CONOSCE E QUALCHE GIORNO UGGIOSO DI NOVEMBRE E FEBBRAIO E'SEMPRE A DISPOSIZIONE !!

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 27/04/2014 - 22:11

Cosa che con la fede ormai non ha niente a che fare ma con la spettacolarizzazione mediatica. Tutto "macinato" che finirà solo per fare muffa, perchè una fede si regge sul credo e non sui personaggi carismatici, lo siano o meno.