Giovanardi: "Dalla? Al compagno non voleva lasciare nulla"

Il senatore Pdl sull'eredità del cantante: "Avesse voluto avrebbe lasciato qualcosa ad Alemanno. Far entrare il caso Dalla nella vicenda dei matrimoni gay è offensivo"

"Se avesse voluto avrebbe avuto tutti gli strumenti" per lasciare parte della sua eredità a Marco Alemanno. Carlo Giovanardi, senatore Pdl, dice la sua sulla controversia relativa all'eredità di Lucio Dalla. E il suo giudizio è estremamente netto: "Se non ha fatto testamento in favore di quella persona, non lo voleva fare. Non voleva lasciargli nulla". 

Il senatore interviene a Klauscondicio, il salotto YouTube di Klaus Davi. E al conduttore, che gli chiede se Dalla e Alemanno fossero una coppia, questione che all'epoca del funerale aveva scatenato più di un pettegolezzo e diverse polemiche risponde che "tutti a Bologna hanno detto che Alemanno era al funerale con la sua compagna". E che gli stessi amici di Dalla avevano invitato i giornali a non "girare il sale".

Inconsistenti le polemiche che legano la vicenda al dibattito sulle unioni omosessuali. "Se Alemanno ritiene di avere degli elementi tali da poter rivendicare parte dell'eredità, fa bene a dirlo, però non è una cosa che riguarda assolutamente il dibattito sui gay e sul matrimonio gay, far entrare per forza il caso Dalla nella vicenda dei matrimoni gay è offensivo per lui, per la sua libertà, per il suo diritto di vivere la sua vita come voleva".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 23/07/2012 - 16:29

Sempre e solo di soldi si parla, questo è il problema...

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Lun, 23/07/2012 - 17:14

A me dispiace per Alemanno, non più non meno di quanto mi dispiaccia per tutte le altre giovani donne che non vengono, che stanno assieme ad un uomo facoltoso ma più anziano ma non vengono sposate dal loro compagno proprio per non fagli avere l'eredità. Anche se ci fosse stato il matrimonio gay chi vi dice che Dalla avrebbe sposato Alemanno?

silviob2

Lun, 23/07/2012 - 17:25

Lasciatelo riposare in pace.

silviob2

Lun, 23/07/2012 - 17:24

Lasciatelo riposare in pace.

Al2011

Lun, 23/07/2012 - 17:30

Scusate, ma un politico che pensa sempre ai gay, parla sempre di gay, e sa addirittura cosa uno avrebbe lasciato all'altro nel testamento, non è gay? Povero Giovanardi, magari ti presento una bella donna, così poi passi la serata con lei a fare l'uncinetto e a parlare di quanto i gay sono brutti e cattivi, ah ah ah!!

Ritratto di wtrading

wtrading

Lun, 23/07/2012 - 17:31

Che palle 'sta storia. I gays in un modo o nell'altro, riescono sempre a far parlare di loro. Ma parliamo di qualcosa di normale e più importante ! Tipo l'Italia e la sua situazione. Quanto ha ragione Cassano !

Ritratto di wtrading

wtrading

Lun, 23/07/2012 - 17:36

Che palle 'sta storia. I gays in un modo o nell'altro, riescono sempre a far parlare di loro. Ma parliamo di qualcosa di normale e più importante ! Tipo l'Italia e la sua situazione. Quanto ha ragione Cassano !

Manuela1

Lun, 23/07/2012 - 17:58

MA quanto è monotono questo uomo! Solo di gay sa parlare.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 23/07/2012 - 18:20

Non desidero entrare in codesta diatriba...un pò stupida e sterile: desidero solo ricordare, uno dei tanti...sensibili,profondi e riservati...POETI...della musica ...che con la loro dolcezza, hanno scaldato,le nostre...ANIME!!la POESIA...è...sempre la voce...dell'ANIMA...e Lui...brilla, anche quando fuori...infuria la tempesta!! a me...ha donato e dona, poichè ancora lo ascolto...momenti indimenticabili!! Caruso...(una delle tante) PERLA...DEL MIO CUORE!! GRAZIE!

tanax

Lun, 23/07/2012 - 19:52

Giovanardi, su questi temi di gay ma anche di tossicodipendenze,o ustica, spara con frequenza e tempismo: Immani castronerie,tanto che alcuni suoi amici dubitano del suo equilibrio mentale..ora vorrebbe parlare anche a nome di persone morte?? a quando qualcosa di Gramscio pasolini eeh giovanardi?? wtrading. se è come dici tu...perchè mai hai cliccato proprio su questo articolo,dove era ben chiaro l'argomento gay? quale intima curiosità?? W cassano come giocatore, ma se dovessi assurgerlo a "metre a pensè"sarei proprio messo male. E non lo sono.Comunque la prossima domanda a Cassano sarà sulla dialettica trascendentale. vuol dire che sono

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 23/07/2012 - 21:04

IL..."MIO" GIORNALE: è...divenuto aimè...uno sconosciuto: avevo espresso, su quest'articolo...un tenero pensiero su Dalla il POETA...invano!! grazie...pazienza, GRAZIE!! lo stesso...tutu mi è....sconosciuto oramai!!!

enron

Lun, 23/07/2012 - 21:15

@Al2011 concordo in pieno

enron

Lun, 23/07/2012 - 21:23

Secondo Giovanardi quindi non era il convivente e in ogni caso Dalla preferiva lasciare ai cugini. mah. Se non c'è testamento potrebbe anche essere che non ci avesse pensato, non era poi così vecchio. In fondo poi non aveva altri parenti in vita a parte cugini a cui sembra non fosse poi così vicino.

valentinocastriota

Lun, 23/07/2012 - 21:36

ma che ci frego di alemanno e compagno?

gardadue

Lun, 23/07/2012 - 23:58

LA CANZONE ATTENTI AL LUPO DALLA L'HA DEDICATA A ALEMANNO UNA STROFA DICE: Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena, qualche volta fa un po' male, guarda come son tranquillO io anche se attraverso il bosco con l'aiuto del buon Dio, stando sempre attento al cul. attento al cul. attento al cul. living togheter hai hai hai hai hai hai è LI IL LORO SDEGRETO

mariagiovan17

Mar, 24/07/2012 - 20:56

un senatore non dovrebbe portare avanti le proprie idee e battaglie con argomenti appropriati senza ledere la dignità e il privato di persone che non hanno commesso reati?