Giovane ragazzo ubriaco rutta in faccia agli agenti: arrestato

Il fatto a Gallarate, in provincia di Varese, dove il protagonista dell'affronto ai poliziotti è un pregiudicato con problemi di alcolismo

Si è fermato di fronte ai poliziotti e, da ubriaco, gli ha ruttato in faccia. Per questo gesto sprezzante e di affronto agli uomini in divisa, il responsabile è stato arrestato e accompagnto in carcere. È un italiano di origine marocchina di 22 anni.

Il fatto in quel di Gallarate, in provincia di Varese, dove gli agenti – sbigottiti – hanno inseguito il giovane, scappato in auto. Dunque lo hanno fermato, identificato e ammanettato. È stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale e portato in cella.

Si tratta di un pregiudicato con precedenti non sono con la giustizia, ma anche con l'alcol. Peraltro il ragazzo è "recidivo", essendo finito in questura una settimana prima per resistenza a pubblico ufficiale, come riporta TgCom24, e avendone combinate altre in precedenza.

A San Valentino, per esempio, aveva rubato profumi per un valore complessivo di 270 euro e una volta chiuso in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima, si sarebbe messo a cantare a tutto spiano "questa cella non mi fermerà". Al processo, il giudice lo ha scarcerato, ma con obbligo di firma.

E lui, allora, non si è fermato, proprio come promesso: dopo essersi ubriacato in un locale di Gallarate, dà in escandescenza e all’arrivo delle forze dell’ordine pensa bene di ruttar loro in faccia.

Commenti

venco

Mer, 17/04/2019 - 19:23

Espulsione.