Il gip conferma l'arresto di Sy: il senegalese del bus resta in carcere

Il gip convalida l'arresto di Ousseynou Sy, l'autista senegalese che ha dirottato e incendiato l'autobus lungo la Paullese con i ragazzi delle medie

L'arresto è stato convalidato. Ousseynou Sy, l'autista senegalese che ha dirottato e incendiato l'autobus lungo la Paullese rimarrà in carcere.

Il gip di Milano Tommaso Perna, infatti, ha convalidato l'arresto. Ieri si è svolto l'interrogatorio del 47 che ora si trova rinchiuso nel carcere di San Vittore. Il Gip non sembrava aver creduto alla versione fornita da Sy, che diceva di aver compiuto il gesto perché sentiva le "voci dei bimbi morti nel Mediterraneo" che gli chiedevano di fare qualcosa di "eclatante".

Per il Gip dunque esistono le esigenze cautelari viste le accuse di strage, sequestro di persona, lesioni e resistenza, aggravati dalla finalità di terrorismo. L'autista resta quindi in carcere così come chiesto dai pm Alberto Nobili e Luca Poniz, titolari delle indagini, i quali ritengono sussistere il pericolo di reiterazione del reato. Secondo il Gip il senegalese "non si è pentito dell'azione posta in essere, probabilmente confondendo la liceità del fine ideologico prefigurato (salvare delle vite) con i mezzi adoperati per lo scopo (che hanno invece messo a repentaglio altre vite), nonché il rilievo che egli è rimasto totalmente indifferente rispetto ai rischi mortali ai quali ha esposto una moltitudine di individui che nulla avevano a che vedere con l'ideologia che lo ha spinto ad agire, tra i quali donne e minori da lui indistintamente adoperati come 'scudò umanitario". Non solo. Il magistrato ha parlato anche "dell'aggravante dell'aver commesso il fatto con finalità di terrorismo,rappresentate dall'intento di condizionare i pubblici poteri in relazione alle politiche in materia di accoglimento degli stranieri, di intimidire la popolazione".

Il legale di Sy intanto sembra intenzionato a chiedere la perizia psichiatrica. "È incapace di intendere e di volere", ha detto ieri l'avvocato. "Ha dato seri segni di squilibrio - ha ribadito il difensore -. Ma non ha perso alcun parente in mare. E non ha mai detto che rifarebbe cento volte ciò che ha fatto. Ha ripetuto che non era sua intenzione fare del male ai ragazzi". Ma per il giudice che lo intervistato l'indagato è apparso "più o meno tranquillo". E ancora: "Voleva che la sua azione avesse il massimo impatto internazionale. Il suo messaggio era che gli africani non devono più venire in Europa. L'elemento nuovo rispetto alle dichiarazioni delle prime ore è che oggi ha lodato il governo italiano per la politica sui migranti. Perché, dice, l'Italia è l'unico Paese dell'Unione europea che si impegna e spende denaro per salvare vite in mare".

Commenti

tosco1

Sab, 23/03/2019 - 13:46

Se veramente il suo messaggio voleva che fosse che gli africani non dovessero piu' venire in Europa, io penso che non doveva dimostrarlo tentando di dare fuoco a 51 bambini innocenti. Se le intenzioni fossero state veramente quelle, doveva dare fuoco alle associazioni che, Italia, lottano strenuamente perche' questa emigrazione clandestina avvenga.Aveva da scegliere abbondantemente.Non tenti quindi di prendere per i fondelli, questa persona.

Malacappa

Sab, 23/03/2019 - 13:47

Non ci credo

Ernestinho

Sab, 23/03/2019 - 14:00

Ma perché c'era qualche dubbio sul fatto che restasse in carcere?

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 23/03/2019 - 14:28

Ma come si fa a mettere questa faccia in prima pagina? Il vostro è puro sadismo nei confronti dei lettori.

buri

Sab, 23/03/2019 - 14:57

mettetelo dentro e buttate via la chiave, dopo un adeguato soggiorno calcio sul fondo schiena e via verso il Senegal col divieto permanente di tornare in Italia

stefano1951

Sab, 23/03/2019 - 15:47

Se è una notizia che un criminale terrorista, dopo il sequestro di 51 bambini e un tentativo di strage quale è il nigeriano con cittadinanza ita"g"liana, non sia mandato libero: come condannare le dichiarazioni di Salvini sulla "magistratura" per le quali il grillino bonafede ha autorizzato il processo? Sicuro poi che il suo avvocato, con il sostegno di sinistrati e baciapile, tenterà di farlo passare per pazzo e con questi tribunali non è mica detto che non ci riesca.

stefano1951

Sab, 23/03/2019 - 15:49

Se è una notizia che un criminale terrorista, dopo il sequestro di 51 bambini e un tentativo di strage quale è l'africano con cittadinanza ita"g"liana, non sia mandato libero: come condannare le dichiarazioni di Salvini sulla "magistratura" per le quali il grillino bonafede ha autorizzato il processo? Sicuro poi che il suo avvocato, con il sostegno di sinistrati e baciapile, tenterà di farlo passare per pazzo e con questi tribunali non è mica detto che non ci riesca.

Ritratto di Gio47

Gio47

Sab, 23/03/2019 - 16:41

l'arresto? sarebe che adesso dobbiamo anche mantenerlo senza lavorare? rimandatelo al paese suo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/03/2019 - 19:33

Ci mancherebbe altro. Certo che molti radical chic in tv e molti barboni comunisti che qui scrivono speravano nelal medaglia, ma è giusto così, e che ci rimanga, non facciamo scherzi.

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 23/03/2019 - 21:40

Non è pazzo o psicolabile, ma semplicemente il risultato di uno dei più eclatanti e ben riusciti prodotti di quel satanismo mondiale che è l'islam.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 23/03/2019 - 22:01

gip uomo. Ma il pm donna lo scarcererà quanto prima perchè il reato non sussiste. Infatti è colpa di salvini se la povera risorsa innocente è stata arrestata. morti non ce ne sono e quindi il reato non c'e'. I pm donna (MALEDETTI) sono il grosso cancro dell'itaglia!