Il gip ora inchioda Diele: "Socialmente pericoloso"

Per il magistrato Diele "è un uomo “rivelatosi più volte insofferente alle regole". Poi la recidiva sull'uso di stupefacenti

Il caso di Domenico Diele accusato di aver travolto e ucciso sotto l'effetto di stupefacenti una 48enne di Salerno, fa ancora discutere. Dopo aver disposto i domicialiari e dopo aver trattenuto l'attore in carcere per la mancanza di un braccialetto elettronico, adesso il Gip traccia nella sua ordinanza il "profilo" dello stesso Diele. Il magistrato parla di Diele come di un ragazzo "distratto dal cambio di un cd, dalla non trascurabile pericolosità sociale”. Un uomo “rivelatosi più volte insofferente alle regole. E la cui consuetudine con gli stupefacenti era già emersa in diverse precedenti occasioni. Un soggetto per il qualepure a fronte dello status formale di incensurato esiste un concreto e attuale pericolo di ulteriori condotte recidivanti”. Come riporta Repubblica, in questi giorni è stata ricostruita in modo puntuale la dinamica dell'incidente. Una dinamica che vede il motorino incastastrato letteralmente nell'auto e un volo di circa 100 metri da parte della vittima morta per una emorragia agli organi interni. E il magistrato nella sua ordinanza prosegue con toni duri: "Diele ha agito in spregio delle più elementari norme di prudenza, mettendosi alla guida , per tragitto significativo (da Roma a Matera e poi da Matera a Roma) nonostante un provvedimento di sospensione della patente, peraltro violando in maniera palese le ulteriori previsioni del codice della strada in tema di rispetto della distanza di sicurezza e di obbligo di tenere una velocità adeguata alle condizioni della strada, e alla necessità di compiere manovre utili a evitare incidenti”. Infine si legga: “Il giudizio sulla ritenuta propensione specifica dell’indagato alla commissione di illeciti dello stesso genere di quello per cui si procede appare inoltre significativamente corroborato dalla circostanza che Diele si è messo alla guida della sua vettura, con una presenza, nell’organismo, di sostanze stupefacenti”.





Commenti

tosco1

Gio, 29/06/2017 - 11:14

Ma che ci voleva così tanto a capirlo ?Questi magistrati italiani, che pena.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/06/2017 - 11:44

questo è socialmente idiota ! e merita l'oblio(io prima dei fatti non conoscevo l'esistenza di questo laurence olivier)e una zappa da fargli usate per una ventina di anni in un penitenziario , ma gia so che troverà dei giudici "buoni" e degli avvocati affamati , e non ci sarà una punizione giusta .

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 29/06/2017 - 11:48

E' un drogato (come tanti figli di magistrati), è senza patente ed è imprudente. Basta questo. Piuttosto, sarà dura avere un risarcimento in sede civile.

lawless

Gio, 29/06/2017 - 12:53

i precedenti di questo individuo dimostrano quanto siano pericolosi i drogati, per se stessi e per gli altri. A quelli conclamati è necessario applicargli un qualche marchingegno che li possa far individuare quando vanno in giro tra la folla affinché ci si possa difendere, naturalmente stesso trattamento per i politici che la diffusione della droga la difendono perché essi stessi dipendenti: punto.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Gio, 29/06/2017 - 13:17

Guarda guarda per lo stesso reato dove i giudici aggiudicano risarcimenti ai zingari e africani(trattati male dalle forze dell´ordine)habitué di certi crimini e reati, un Italiano viene dichiarato pericoloso alla prima volta.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 29/06/2017 - 13:52

-----lawless---meglio di no---il marchingegno starebbe sempre a suonare nelle sale operatorie--perchè è risaputo che una buona fetta di chirurghi che fa turni massacranti si tiene su in maniera chimica--lo stesso dicasi per la categoria professionale dei camionisti--è un mistero di come facciano a rispettare la linea di mezzeria--per non parlare poi di palazzo madama e montecitorio -dove il cicaleccio del marchingegno sarebbe costante ed assordante ed impedirebbe qualsiasi tipo di lavoro-con conseguente paralisi totale dell'intero paese--swag ganja--meglio una salutare cannetta ogni tanto--con basso contenuto di delta-9-tetraidrocannabinolo --in modo da tenere sempre la situazione sotto controllo--amen

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 29/06/2017 - 14:23

elkid# Ecco completato il profilo di questo mis...bile petulante. Oltre ad essere mafioso e calunniatore, acclarato da come e cosa scrive, è anche drogato. Ama sentirsi definire mafioso calunniatore e drogato. Sta qui per questo. E noi lo accontentiamo.

Ritratto di asimon

asimon

Gio, 29/06/2017 - 14:40

mettetelo dentro e buttate la chiave non si merita altro

lawless

Gio, 29/06/2017 - 15:26

x elkid. Mah, ora capisco perchè se vai in ospedale a curarti la gamba destra ti tagliano la sinistra, perchè non c'è giorno che sulle strade non si verifichi una catastrofe, perchè i governanti legiferano perennemente con la mente offuscata (esempio legittima difesa). La cannetta non mi convince, anzi mi pare l'origine di tutti i mali! Personalmente sono del parere che se il cicaleccio dovrebbe evidenziarsi "assordante" significherebbe che si è arrivati il punto di non ritorno e allora (e solo allora) la cosa più giusta sarebbe quella di eliminare nel vero senso della parola chi il cicaleggio lo genera, questo potrebbe sembrare esagerato ma alla fine, si ci si pensa bene, il tutto ripartirebbe da zero pari al nascere di una nuova vita la cui innocenza è sempre fonte di speranze, aspettative ed emozioni non contaminate ne da ideologie ne da arraffapopolo a senso unico e il beneficio sarebbe eccezionale per tutti. Saluti

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 29/06/2017 - 16:58

Hai dimenticato una categoria nel tuo lungo elenco Elkid 13e52, i GIUDICI, che a soggetti come questo fanno mettere un BRACCIALETTO, anzicche IL CAPPIO!!!!lol lol.

SAMING

Gio, 29/06/2017 - 17:42

Diele è socialmente pericoloso non da oggi ma da tempo. Io sono propenso alla liberalizzazione della droga la quale dovrebbe essere elargita nelle farmacie su prescrizione medica alle persone dichiarate "Assubtori di stupefacenti" e come tali privati di ogni tipo di patente, del diritto di votare, soggetti ad obbligo di firma, non eleggibili a cariche sia pubbliche che private. Essi sono un costante pericolo per la società e le persone e fino a che il pericolo rimane le limitazioni di cui sopra debbono rimanere. E dentro questi limiti, si droghino pure a nostre spese fino a scoppiare. E' l'unico diritto che gli riconosco . Avremo il 30% di deputati in meno, il 30% di funzionari in meno ed il 100% di giovani sbandati in meno.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 29/06/2017 - 18:03

El Kid, mi incuriosisci. Vedo lampi di intelligenza ed ironia nelle tue risposte e, per quanto non sia sempre in sintonia con le tue idee, riconosco che mi fanno riflettere. Il che è sempre un bene. Sotto una scrittura varia ed elegante, riconosco molte competenze. Chi sei? P.S. Concordo con Lawless. Nemmeno la canna è immune da pericoli, neppure troppo nascosti. Il profitto copre ogni cosa...