Grazie alla «scatola nera» la polizza auto è più leggera

Con oltre 3 milioni di scatole nere installate sui veicoli (dati Ania), l'Italia è il primo mercato europeo, e tra i primi nel mondo, per auto telematiche. Generali presidia questa crescente fetta di marcato dal 2004, con le prime polizze auto con tecnologia satellitare Furto e dal 2009 con le polizze RC, che prevedono molteplici soluzioni e servizi differenziati: dai prodotti che offrono assistenza e antifurto satellitare alle soluzioni usage-based che premiano lo stile di guida. Con l'installazione di geolocalizzatori all'interno dell'auto le coperture e le assistenze sono molteplici: in caso di furto per localizzare il veicolo, in caso di incidente grave per attivare in tempo reale ed automatico i soccorsi, in caso di sinistro, se ci sono contestazioni tra i veicoli coinvolti, per ricostruire la dinamica.

Grazie a sistemi applicativi basati su algoritmi proprietari, Generali è inoltre in grado di calcolare lo stile di guida degli assicurati in funzione di parametri di sicurezza quali: rispetto dei limiti di velocità, esposizione al rischio per fascia oraria in combinazione con la tipologia di strada percorsa, intensità delle accelerazioni/decelerazioni durante la guida. Tutto ciò non solo garantisce una scontistica ex-ante, ma sempre più permette di personalizzare la tariffa in fase di rinnovo polizza; e le oltre 800mila black box già installate da Generali Italia e dalla compagnia diretta Genertel, dimostrano che queste soluzioni hanno un indiscutibile valore tecnico e di servizio per il cliente.

Generali Italia oggi offre ai propri clienti due diversi tipi di polizza telematica, una Pay per Use, basata sui dati di percorrenza effettiva, ed una Pay How You Drive, che abbina ai dati di chilometraggio un'analisi delle strade percorse, orario, giorno, stagionalità, considera anche le accelerazioni, ricostruisce la dinamica di crash, misura lo stile di guida e profila lo sconto di conseguenza. Generali Sei in Auto - Pay per Use permette di pagare in base all'effettivo utilizzo della vettura, infatti, il premio è calcolato in relazione al chilometraggio rilevato dal dispositivo satellitare durante l'annualità assicurativa. La polizza garantisce un risparmio fino al 18% sulla componente RCA, del 10% sulla Kasko, arrivando fino al 50% sulla componente Incendio e Furto. Inoltre, l'impianto satellitare, l'installazione e il canone di abbonamento sono completamente gratuiti. Grazie ad un pulsante Gps installato all'interno del veicolo, in caso di necessità, il conducente può contattare direttamente la centrale operativa per richiedere assistenza. Inoltre, tramite un'area web dedicata l'assicurato ha la possibilità di consultare in ogni momento i percorsi effettuati e di certificare la posizione del mezzo in caso di contestazione di eventuali multe o sinistri erroneamente imputati. Quality Driver la polizza Pay How You Drive venduta da Genertel, il canale diretto di Generali Italia, protegge gli assicurati utilizzando in modo innovativo la telemobilità. Quality Driver, oltre alla protezione satellitare e all'assistenza in caso di incidente o furto dell'auto, è in grado di misurare lo stile di guida del conducente e, grazie ad un algoritmo proprietario, calcolarne il livello di prudenza, rischio e attenzione. L'assicurato può tenere sotto controllo il livello raggiunto su un sito dedicato e accumulare sconti fino al 25% del premio, spendibile al rinnovo. La polizza prevede un'assistenza stradale 24 ore su 24 e un crash alert in real time con invio automatico del carro attrezzi ed inoltre, in caso di controversia, il cliente può richiedere la ricostruzione dinamica dell'incidente.

Commenti

routier

Ven, 13/11/2015 - 16:51

E'l'ennesima diavoleria elettronica che dietro invitanti performances nasconde il "Grande fratello" che controlla la vita (tout court) delle persone trasformandole in burattini teleguidati. Con me, non attacca!