Grecia, diciassettenne romana muore investita da un camion

Una giovane capitolina investita a morte da un camion sull'isola di Paros in Grecia. In gravi condizioni anche l'amica che era con lei sullo scooter

Una vacanza in Grecia fra amici si è trasformata in tragedia. Due ragazzine romane partite per un viaggio post-maturità con i compagni di scuola del liceo Virgilio sono state investite da un camion mentre percorrevano le strade di Paros, nelle Cicladi, in sella ad uno scooter.

Nell'incidente, scrive il Messaggero, ha perso la vita la diciassettenne Benedetta, mentre l'amica Angelica è ricoverata ad Atene con diverse fratture. Le due ragazze facevano parte di una compagnia di quattordici ragazzi e ragazze al mare insieme.

I genitori delle due giovani sono stati avvisati nel cuore della notte direttamente dalla Grecia. Uno dei padri ha dato la notizia così, via Facebook: "Terribile. All'una di notte un papà chiama: le nostre figlie stanno bene ma Benny è morta e Angi ha diverse fratture. Povera Benny 18 anni e una vita bruciata"

Appena la notizia è stata resa pubblica si è immediatamente attivata l'unità di crisi della Farnesina, che ha messo in contatto i genitori con l'ambasciata italiana di Atene. Per la capitale greca sono già partiti i genitori e il fratello di Benedetta, mentre il padre di Angelica sta raggiungendo la madre che si trova già in Grecia.

Sul corpo di Benedetta è stata disposta l'autopsia.

Commenti

marygio

Lun, 18/07/2016 - 10:45

tragedie immense. io non so come si possa sopravvivere alla morte di un figlio