Grillo ride, l'Italia piange

Il comico e i suoi festeggiano in piazza e attaccano il Colle. Ma intanto domani arriva la mazzata Ue sulla manovra

È stato un week-end da ballo sul Titanic. Nel salone delle feste del Circo Massimo di Roma Beppe Grillo, e tutta l'allegra compagnia Cinquestelle, ha messo in scena il suo spettacolo comico mentre la nave Italia sta puntando diritto sull'iceberg del disastro economico. L'impatto è previsto a ore, al massimo domani mattina quando l'Europa boccerà ufficialmente e definitivamente la nostra sgangherata manovra. La cosa non sembra impensierire i grillini che, anzi, ridono e deridono sia il presidente Mattarella («ha troppi poteri, dobbiamo limitarli») che il socio Salvini («è uno leale, ma se quel giorno sua madre avesse preso la pillola sarebbe stato meglio»).

Divertente, proprio come quel ballo sul Titanic. Molto divertente se fosse stato uno spettacolo teatrale. Il fatto è che sul palco e in platea c'erano ministri, vicepremier e premier della, non si sa per quanto ancora, settima potenza economica mondiale appena declassata per evidente malagestione, che hanno riso a crepapelle e applaudito, entusiasti all'annuncio del capo-guru che presto anche il Quirinale sarà rottamato. Che ci sarà da ridere e scherzare lo sanno solo loro. Buttarla in vacca, come si usa dire, può essere un buon anestetico, non la medicina. Anche perché i loro show mediatici hanno già dissanguato, solo nelle ultime settimane, milioni di risparmiatori italiani e fatto fuggire oltre confine settanta miliardi di investimenti. E Dio solo sa cosa potrà ancora succedere di peggio nella settimana entrante.

Sul Corriere della Sera di ieri, l'ex direttore Ferruccio de Bortoli ipotizzava che, via di questo passo, cioè senza una inversione di rotta, presto potrebbe entrare in crisi anche il risparmio privato, ultimo baluardo prima del fallimento, stante la situazione disastrosa dei conti pubblici. E si chiedeva: «Nei panni di investitori esteri affidereste i vostri soldi a ministri che neppure leggono i decreti prima di firmarli?». La risposta è ovvia ed è un secco no, non possono fidarsi di dilettanti pasticcioni, talmente incoscienti da festeggiare in piazza, senza alcun rispetto per tutti noi, i loro fallimenti. Un po' come fanno gli alcolizzati, che bevono per dimenticare, incapaci di affrontare la realtà.

Commenti

rokko

Lun, 22/10/2018 - 16:37

Che pagliacci. Ma ce li meritiamo, li abbiamo votati, e a quanto pare ne siamo anche soddisfatti. È giusto che ci "gustiamo" fino in fondo i loro "successi", così svilupperemo finalmente degli anticorpi contro l'idiozia

Ritratto di adl

adl

Lun, 22/10/2018 - 16:44

«Nei panni di investitori esteri affidereste i vostri soldi a ministri che neppure leggono i decreti prima di firmarli?» .......mi perdoni direttore, io al posto di De Bortoli, lasciando da parte gli investitori esteri, ritengo che la domanda che si stanno ponendo da giorni gli investitori italiani in BTP è la seguente: MA SIAMO SICURI CHE QUESTO SIA IL GOVERNO CAPACE DI TOGLIERE ACQUA AGLI SQUALI DELLO SPREAD ??? Comincio a temere che stiano lavorando per il banchetto PRENATALIZIO DI SQUALI E TROICANI menù principale RISPARMI DI PANTALONE ITALIANO !!!!

rino biricchino

Lun, 22/10/2018 - 16:52

È già... Bei tempi quando invece si scendeva in piazza a cantare menomale che siilvio c'eeee!

FlorianGayer

Lun, 22/10/2018 - 16:55

Certamente, non si possono affidare responsabilità ad un presunto principe del foro, che firma un decreto senza leggerlo. I problemi sono però ben spartiti. Pure salvini irride allo spread (lo mangio a colazione). Comprereste un qualsiasi bene, da un venditore che non si preoccupa della soddisfazione del cliente? Se lo spread sale, l'investitore perde capitale: anche se alla fine lo stato paga, questa fine può essere molto lontana ed il BTP non è vendibile. Se anche gli italiani sono indifferenti all'idea di pagare più interessi, non possono pensare che l'acquirente di BTP sia felice, all'idea di congelare i suoi soldi per 20 anni, per non rivendere al ribasso. I titoli di stato italiani, con rendimenti fuori controllo, sono titoli speculativi, alla faccia dell'economia non debolissima del paese, per colpa dei dilettanti al comando.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 22/10/2018 - 17:39

Sembra l'Italia di Mussolini del 1938-39, quella del Patto d'Acciaio, della 'Spezzeremo le reni alla Grecia', oppure quella delle spallate sull'Isonzo, quella di Caporetto, dell' 8 settembre, del 25 aprile…..Fate voi.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 22/10/2018 - 17:53

Grillo ride. E fa bene.Lui è un giullare, un buffone di corte, un jester, un pagliaccio per cui lui è nel suo elemento come un guitto e un ciarlatano che si Rispetti. Sono quelli che gli vanno dietro che fanno vomitare. E sono tanti. "Un volgo disperso che nome non ha"

Uncompromising

Lun, 22/10/2018 - 17:57

Una volta, tani anni fa, lo ammetto, poteva anche far ridere. Adesso il signor Grillo fa solo pena. Ha toccato (forse) il fondo, peggio per lui. --- Il problema è che ha favorito l'ascesa e ci ha catapultato addosso una massa di mediocri, i cui proclami e risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Ritratto di adl

adl

Lun, 22/10/2018 - 18:05

Il Capitano e l'armata di Brancaleone (definizione dello stesso Grillo per il M5S), che non sono generali alla Napoleone, hanno aperto la guerra su troppi fronti, quello dei mercati, quello della Ue per i migranti, e quello della Commssione Ue per la manovra. Grave errore strategico, se poi a fare la guerra ci mandano il risparmio di Pantalone.

Altoviti

Lun, 22/10/2018 - 18:12

I grillini sono una piaga sociale, una fotocopia del PD! Abbiamo un governo che porta l'Italia a povertà, creano un reddito di cittadiananza che non fa noient'altro che attirare migranti, per capire i grillini basta vedere in che stato è ridotto Roma mentre la Raggi distribuisce soldi ai Rom... LA razza comunista 7 fuori di testa ed opportunista, porta il paese nel baratro più nero: migranti e tasse. E gli sforzi di Salvini non bastano.

5stardust

Lun, 22/10/2018 - 18:12

grillo non può fare altro che dimostrare il suo rancore verso l'Italia e gli Italiani raccontando cose nelle quali nemmeno lui crede per far ridere l'ignorante marmaglia grullina che in lui ha trovato il giullare perfetto

corivorivo

Lun, 22/10/2018 - 19:21

ok ok ma su mozzarella ha ragione da vendere. semmai doveva aggiungere le spese faraoniche per corazzieri e tutto l'ambaradan

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 22/10/2018 - 19:25

L'Europa no ndeve tirare troppo la corda. Se vogliono strozzarci, no ici difenderemo con "muoia Sansone con tutti i filistei". Non so se a loro conviene. Ricattano loro? Ricattiamo anche noi i ricattatori.

FlorianGayer

Lun, 22/10/2018 - 20:28

Come si vede anche da certi commenti, l'Italia sta cercando la gara a chi è l'ultimo a togliere il piede dall'acceleratore prima di schiantarsi. Il punto è, che potremmo schiantarci entrambi. C'è da sperare che in Europa non ci caschino.

Lucmar

Lun, 22/10/2018 - 20:42

Stavolta dissento da Sallusti. Sui capitali in fuga basta vedere qui: https://scenarieconomici.it/fondi-in-fuga-direi-proprio-di-no-grazie-giuslit/ Sulle parole di De Bortoli, è semplicemente una sua opinione.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 22/10/2018 - 21:14

Il grillame ormai lo conosciamo: giovani, disoccupati, docili al guinzaglio e costano anche poco con quel che percepiscono al netto (si dice). Ma l'elettorato, come già coi fascisti e coi comunisti, sapeva bene, li conosceva, li conosce. Modo e tempo ne ha avuto. E li vota? Tanto peggio tanto meglio? Non credo. Immagino si tratti di una crisi socio culturale che spesso nasce in una civiltà per cause oscure e che la democrazia dilata. Passerà? Forse. Come il buco nell'ozono e le macchie solari.

forzanoi

Lun, 22/10/2018 - 21:14

inqualificabile!

Libero 38

Lun, 22/10/2018 - 21:52

Vedere e sentire il fondatore delle 5 stalle sbraidare ho provato solo disgusto.Ho avuto l'impressione che avesse pippato prima di salire sul palco.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 22/10/2018 - 22:13

@corivorivo - concordo.

mcm3

Mar, 23/10/2018 - 05:52

Un nostalgico al servizio di chi per 20 anni ci ha governato, portandoci alla rovina, incapace di cambiare, concentrato solo nei suoi interessi, che ora ha paura di chi prova a cambiare pagina ed a farsi sentire

pilandi

Mar, 23/10/2018 - 08:43

Il titolo è mal formulato, dovrebbe essere: "Grillo ride, Forza Italia piange" E ne ha ben donde visti i risultati alle elezioni del Trentino.

apostata

Mar, 23/10/2018 - 09:52

Grillo è bestia e questo si sapeva. Parla a spanne, non sa misurare le parole, si approfitta di un popolo bue che gli dà fiducia per la coincidenza tra la sua grossolanità e grossolanità della misera protesta. Detto questo però stracciarsi le vesti a fronte delle frasi sconsiderate è falso, ingenuo isterismo, è credere che possa essere distrutto con l'indignazione della critica lessicale. Il guaio di certa critica è che è controproducente come controproducente è stata la critica becera montata sera per sera dai telegiornali rai durante la campagna elettorale col sapore dell’accusa di pierino al fratello di rubare la marmellata. Il guaio era già denunciato da platone. Questo sistema cadrà sempre più nelle mani del popolo incolto. Dovremmo soccorrerci con l’utopia condivisa dell’invenzione di forme di partecipazione più moderne e corrette.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 23/10/2018 - 10:38

-grillo ha tanti difetti-e parla pure politicamente scorretto-ed è strano perchè quando sono altri figuri a parlare politicamente scorretto li si apprezza-ma vabbuò-il punto è che grillo passerà volere o nolere negli annali della storia politica di questo paese-perchè senza una lira è riuscito a mettere su un partito che ha fatto numeri che neppure la miglior farsa italia di sempre è riuscita a fare-e farsa italia aveva dietro di sè i miliardi ed il forziere del cav-quindi che ci sia risentimento da parte dei farsa italioti per i grillini è perfettamente giustificato-quanto al commento sull'articolo ci rinuncio-ormai sallusti fa commenti ciechi da un occhio-felpini che dice che mangia spread a colazione non interessa al direttore-o felpini che se la ride di gusto affermando che non invierà missive a bruxelles per giustificare le manovre economiche dell'italia-e lascia questo onere al povero tria o conte e che lui se ne frega-per il dir tutto ciò è irrilevante

Cheyenne

Mar, 23/10/2018 - 10:51

che i grillini siano la quinta essenza del comunismo demenziale e ignorante era notorio. Ma che Salvini non si sia opposto è grave per uno che guida l'ormai primo partito italiano e non è certo comunista. Ma la colpa resta del vero mattacchione quello del quirinale perchè doveva dare l'incarico a Salvini con l'appoggio del centrodx.

titina

Mar, 23/10/2018 - 11:05

x rokko. Li hanno votati per avere "onestamente" un reddito senza lavorare.Forse lo avranno per qualche mese, poi quando falliamo non avranno nè quel reddito nè la paghetta dei genitori

CarlSchmidt

Mar, 23/10/2018 - 11:07

C'è poco da ridere. Grillo è un un tizio con nessun incarico politico derivato da una qualche elezione, che fa comizi, ordina, detta la linea politica, insulta il presidente. Com'è possibile tutto ciò? In Italia si parla, spesso a vanvera, di pericolo fascista. Ecco un esempio.

Paolo17

Mar, 23/10/2018 - 11:19

E voi continuate a "proteggere" Salvini, che è il vero responsabile del prossimo fallimento del RISPARMIO PRIVATO, cioè il fallimento finale. Quello definitivo. Bravi, complimenti !

mzee3

Mar, 23/10/2018 - 11:26

Evviva! Finalmente abbiamo un governo decisionista… chi se ne frega! Chi se frega dell'UE? Chi se ne frega dei mercati? Chi se ne frega delle società di rating? Noi andiamo avanti ridendo… Vai Salvini ...Vai Di Maio..Conte non lo conto...Vai Savona! E' giusto che l'Italia abbia un altro ventennio lacrime e sangue...l'Italia deve affondare perché l'italiano medio è ignorante e capisce solo con le bastonate… VAI SALVINI...AVANTI...

mzee3

Mar, 23/10/2018 - 11:33

Per tutti gli anni precedenti il popolo italiano ha inneggiato a Berlusconi...adesso inneggia Salvini...e sostiene Di Maio… E' NECESSARIO CHE AVVENGA UNA COSA BRUTALE PERCHE' IL POPOLINO CAPISCA GLI ERRORI… IO NON VEDO L'ORA. Ascolto anche i tuttologi giornalisti in tv...il loro linguaggio contro questo governo è forbitissimo. Gli Unici che sbraitano e sostengono questo governo sono i soliti villani, volgari come Porro...Belpietro..oppure i grandi economisti de La Verità...Megafoni sostenitori della tragedia imminente e che io aspetto con ansia che avvenga.

il corsaro nero

Mar, 23/10/2018 - 13:16

@Paolo17: non mi sembra che Salvini sia Ministro delle Finanze...o no?

Stormy

Mar, 23/10/2018 - 15:09

Il sig. Grillo adesso è al Governo. Lui pensa sia ancora sufficiente sparare due battue alla folla e due sassate contro le istituzioni per andare avanti, ma non è così.I tempi della critica sono alle spalle.Adesso bisogna gestire un paese.

Libero 38

Mar, 23/10/2018 - 15:09

Questo governo mi ricorda un vecchio detto komunista "TU fatichi e io magno".Come dire nel nord italia lavorano e nel sud i furbacchiotti sfaticati del molise,calabria,puglia,sicilia,sardegna ecc... magnano.

gedeone@libero.it

Mar, 23/10/2018 - 15:42

Ma i traditori del voto moderato hanno ancora il coraggio di parlare? Avete voluto il grillume al governo del Paese? Ora godetevelo!

Dordolio

Mar, 23/10/2018 - 21:16

C'è chi gradisce venir comandato a bacchetta dai non eletti di Bruxelles (più o meno sobri) e chi no. Fatalità, ora comandano i secondi, con adeguato seguito elettorale. E temo che non ce ne sarà più per nessuno, una volta scoperto che la dignità non ha prezzo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/10/2018 - 22:15

@Paolo17 - intanto i dati di fatto che voi avete difeso i komunisti che hann ogovernato abusivamente negl iultimi anni, non solo li giustificate e li rivotate. Son oquell iche hann odevastato la nazione. Il debito assurdo e l'economia marcia le hanno prodotte loro, non certo quest iin pochi mesi. Se iquell oche crede che gli asini volano? Allora guarda in alto, ci son otanti comunisti che volano. Ah, stai già volando anche tu. Bravo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/10/2018 - 22:16

@Paolo17 - intanto i dati di fatto che voi avete difeso i komunisti che hanno governato abusivamente negli ultimi anni, non solo li giustificate e li rivotate. Sono quelli che hanno devastato la nazione. Il debito assurdo e l'economia marcia le hanno prodotte loro, non certo questi in pochi mesi. Sei quello che crede che gli asini volano? Allora guarda in alto, ci sono tanti comunisti che volano. Ah, stai già volando anche tu. Bravo.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Mer, 24/10/2018 - 05:21

GRILLO UN GIGANTE!!. ORGOGLIOSO DI UN ITALIANO COSI'. I DETRATTORI FANNO SOLO PENA. IL PD E FI SONO VERGOGNOSI. SI STANNO ATTACCANDO SUI VETRI. MI DISPIACE PER BERLUSCONI CHE CON LA SUA INTELLIGENZA SI COMPORTI COSI'

vale.1958

Mer, 24/10/2018 - 05:52

Piangera' lei.....gli italiani vedi il 2,8% di FI in trentino non mi sembra. Viva il governo gialloverde.

vale.1958

Mer, 24/10/2018 - 05:53

@rokko...lei invece che vota quelli che hanno distrutto. Il paese deve essere un genio invece?!?

Gibulca

Mer, 24/10/2018 - 09:19

Caro Jasper, direi che sembri l'Italia degli anni precedenti l'avvento del Fascismo. Del resto nominare a vicepremier un meridionale di 30 anni che non ha mai lavorato equivale a nominare ministro dello Sport un obeso di 220 kg, fumatore e grande utilizzatore di giochini elettronici.

INGVDI

Mer, 24/10/2018 - 11:18

Egregio Atomix49 a pochi altri che sanno leggere la realtà, constato che il 60 % degli elettori è contento del governo giallo-verde e dei suoi provvedimenti. Questa massa è divisa in parti uguali tra beoti e furboni. Entrambi si meritano questo governo del cambiamento, sicuramente in peggio. I primi perché continuano a dar credito a Salvini che in sostanza ha tradito la parte trainante del Paese e non si accorgono che dovranno lavorare di più per mantenere i secondi. I secondi perché, con il loro guru grillo e il suo discepolo Di Maio, sono riusciti ad abbindolare Salvini e i suoi adoratori, trattandoli come marionette. Ai beoti tanti auguri di buona sottomissione.

Libero 38

Mer, 24/10/2018 - 13:57

Egr.Direttore devo ammettere che Salvini mi ha deluso.Ancora una volta si e'fatto infinocchiare dal pagliaccio di pomigliano.Ma Le sembra giusto che chi lavora al nord deve pagare le tasse che poi il pagliaccio di pomigliano usa per la sopravvivenza degli sfaticati che lo hanno eletto.