Grosseto, migranti a lavoro nell'area archeologica ma il sindaco dice no: "Prima vengano altri"

Il sindaco di Grosseto va contro l'accordo stipulato nel comune toscano secondo cui i migranti devono occuparsi di pulire e sorvegliare l'area archeologica di Roselle

Accesa polemica a Grosseto dopo l'accordo tra prefettura e soprintendenza dei Beni artistici e culturali su una ventina di migranti che saranno impegnati per compiti di pulizia e sorveglianza all'interno degli scavi archeologici di Roselle, un sito molto visitato.

Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, però, non sembra d'accordo e ha commentato l'intesa su internet: "Il percorso che inizia oggi tra Prefettura e Soprintendenza - scrive il sindaco - ci preoccupa: pur consapevoli dell'importanza di tutelare il nostro patrimonio archeologico e del valore fondamentale del sito di Roselle, l'utilizzo dei richiedenti asilo sotto qualsiasi forma, anche quella che può sembrare lodevole, è un gesto pericoloso che, secondo noi, legittima sul nostro territorio la presenza di migranti economici. E bene ricordare che una minima percentuale dei richiedenti asilo risulta avere i requisiti per esserlo effettivamente, ma rimane comunque poi sul territorio, alimentando inevitabilmente criminalità e disagio sociale".

Come riporta La Nazione, il sindaco ha poi indicato chi avrebbe potuto essere impiegato in quell'area: "Altre scelte potevano avere priorità andando a vantaggio del recupero dei detenuti delle nostre carceri, ad esempio, come da noi proposto mesi fa, di tante associazioni volontaristiche o dei nostri giovani. Il pensiero corre inevitabilmente infatti ai nostri brillanti studenti di archeologia, per i quali al contrario non si trovano risorse per l’inserimento nel mondo del lavoro e il giusto riconoscimento della professionalità. Perché un conto è tutelare chi giustamente fugge dalla tragicità della guerra, altro è condividere la politica migratoria scellerata di un governo centrale che, di fatto, sostiene il traffico degli uomini verso il nostro Paese, ponendo le basi per pericolosi disequilibri sociali, demografici e ed economici. La mia Amministrazione, che non è stata coinvolta - né tanto meno informata - nella genesi del Protocollo tra prefettura e soprintendenza, è concettualmente contraria al contenuto di quel documento e alle sue implicazioni".

Commenti

dagoleo

Ven, 15/09/2017 - 17:12

Uno schifo alimentato da questo governo di sinistra e da Prefetture che devono allinearsi ad imposizioni calate dall'alto che ledono i diritti degl'Italiani. Bisogna ribellarsi. Questa è una guerra per la nostra sopravvivenza.

patrizia52

Ven, 15/09/2017 - 17:23

perfetto!! boicottare certi luoghi archeologico-turistici....a meno che un giorno o l'altro (siamo islamici!!!) non ce li distruggano... cordiali saluti toscanacci

semelor

Ven, 15/09/2017 - 17:26

Devono solo lavorare gratis perché ricevevono già vitto alloggio sanità schede telefoniche, paghetta giornaliera ecc. penso sia più che sufficiente.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 15/09/2017 - 17:34

Compiti di "sorveglianza" ai migranti? In un sito archeologico? In Toscana si sono tutti bevuti il cervello? Mi risulta che gli impieghi nella sorveglianza nonché vigilanza richiedano "alcuni" requisiti,primo fra tutti la fedina penale IMMACOLATA". Avete controllato nei loro paesi? Oppure anche qui bisogna "chiudere un occhio"anziché tenerli aperti tutti e due? Mandateli piuttosto a pulire dove i loro connazionali nonché "frateli" sono soliti sporcare urinando e defecando dove gli pare.

Reip

Ven, 15/09/2017 - 17:37

Troppo tardi! Oramai il lavoro è per loro e gli alloggi popolari anche... Da italiani passivi quali siamo, siamo FOTTUTI!

dot-benito

Ven, 15/09/2017 - 17:49

GLI ITALIANI POSSONO MORIRE DI FAME NON GLIENE FREGA NIENTE A QUESTA CASTA DI ME...

patrizia52

Ven, 15/09/2017 - 18:13

per mbferno anni fa portai una scolaresca francese a Firenze. Cappella Brancacci, appena restaurata (a che prezzo?) Davanti a noi una scolaresca italiana che toccava gli affreschi, e il 'custode' che leggeva il giornale...Glielo dissi.....si sveglio'da un sonno profondo....

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 15/09/2017 - 18:13

Non ci posso credere ! Un Sindaco che da priorità ai disoccupati Italiani. In questi tempi sembra una favola ; comunque complimenti al Sindaco.

maurizio50

Ven, 15/09/2017 - 18:14

I comunisti non cambiano mai: ai tempi di Stalin gli avversari politici venivano mandati nei gulag o addirittura fucilati. Ai tempi del più modesto Ballista Renzi il lavoro lo si da a boscimani e ottentotti, zulù e mau mau ma non certo agli Italiani che devono essere stroncati perchè non comunisti!!!!!

istituto

Ven, 15/09/2017 - 18:27

Dopo che accadrànno altri episodi di "esuberanza giovanile dettata dal testosterone" delle risorse clandestine nei confronti delle turiste italiane e straniere, vedrete che l'amministrazione di SINISTRA rinsavira' dopo aver perso per sempre però risorse economiche e turistiche nonché l' immagine.

istituto

Ven, 15/09/2017 - 18:30

Per non parlare poi di altri danni che le RISORSE potrebbero causare data la delicatezza archeologica del patrimonio artistico là conservato. La SINISTRA al Potere porta a questo, votiamo in MASSA CENTRODESTRA per SALVARE L'ITALIA.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 15/09/2017 - 18:40

Effettivamente, la grande preparazione ed esperienza archeologica dei migranti,non può essere messa in discussione,specialmente se muslims....uaaahhhuahhhhuahhhhhhhhhhhuaaahhhhh

DRAGONI

Ven, 15/09/2017 - 18:54

SARANNO FUTURI VOTI SICURI CHE SUPPLIRANNO AI VOTI DEGLI ITALIANI COMUNISTI E ASSIMILATI CHE SONO IN CADUTA LIBERA!!!

FRATERRA

Ven, 15/09/2017 - 18:55

...per lavori di sorveglianza ci sono requisiti ben specifici,(riconoscimento qualifica di agente p.s. da parte della prefettura)che devono essere seguiti. Altrimenti si generano situazioni che possono diventare illegali, oltre che legalmente penali.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 15/09/2017 - 19:21

E se li sono pure votati.....che idioti i pidioti.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 15/09/2017 - 20:01

Patrizia52 ci mancava quella che aveva da ridire sugli italiani in favore degli stranieri..poi vai a vedere chi arrestano per le scritte sui monumenti e gli atti vandalici e son sempre stranieri. Fattene una ragione, gli africani non sanno nemmeno cosa sia un sito storico.

Divoll

Ven, 15/09/2017 - 21:37

Col nuovo governo che verra', tutti quelli che non provengono da zone di guerra dovranno essere rimandati a casa, senza esitazione e senza "fogli di via" (che non servono a nulla), ma con la scorta armata.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 15/09/2017 - 23:22

A Torino in tutti i supermercati hanno sistemato come sorveglianti i clandestini neri...capite loro controllano noi italiani se rubiamo tra gli scaffali del supermercato !

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 15/09/2017 - 23:36

Italiani che emigrano (sopratutto i nostri giovani) e che vengono rimpiazzati in gran parte da nullafacenti tanto cari come potenziali elettori e nuovi schiavi, ai partiti di sinistra traditori del Popolo Italiano

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 16/09/2017 - 00:10

È soprattutto colpa di quei telefilm li se ora siamo messi così.

Garganella

Sab, 16/09/2017 - 08:04

Altri voti a discapito della sinistra!

Valerio49

Sab, 16/09/2017 - 08:20

non solo ci sono prima gli italiani, ma fra gli italiani magari i laureati competenti nel settore in attesa di occupazione, che zenz'altro svolgerebbero la mansione con più amore. Speriamo che cambi qualcosa, perchè non ne posso più...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 16/09/2017 - 11:02

domanda e dilemma di precedenza che si chiede tutta Italia. Sbalordisce il concetto di uguaglianza che hanno i sinistri. Chi arriva ultimo sarà il primo, sono diventati cattolici integralisti.