Guai a sfidare la pancia degli elettori

Ieri sul Corriere della Sera il politologo Angelo Panebianco invitava i leader dei partiti, per risolvere la crisi e trovare un accordo, a liberarsi dalla schiavitù di dover accontentare a tutti i costi la pancia dei loro elettori, soprattutto di quella parte che nel calcio corrisponderebbe agli ultrà della curva sud che conoscono solo l'odio per i rivali, contemplano unicamente la vittoria a qualsiasi costo e pretendono, a volte con la minaccia, di dettare formazione e schemi all'allenatore. Benedetti-maledetti ultrà, cosa sarebbe il calcio senza di loro? Avremmo stadi più sicuri e dopopartita più tranquilli, questo è certo. Ma parleremmo ancora di gioco del calcio o di altra cosa? E quindi può esistere la politica senza i suoi tifosi, affidata unicamente a élite culturali che per censo e conoscenza presumono di sapere sempre quale sia la rotta giusta? No, non credo e la storia dimostra che senza il consenso delle masse, non importa se becere, un leader non va da nessuna parte.

Spesso le élite indicano e suggeriscono al Principe strade «intelligenti» che però non portano da nessuna parte proprio perché non frequentate a sufficienza dalla gente comune. In politica, ma non solo in politica, gli eccessi di intelligenza spesso hanno fatto più danni di quelli di ignoranza, perché il consenso non si muove in base al grado di istruzione delle parti in causa, ma solo all'empatia che si genera tra di loro.

Mario Monti ebbe grande successo nei salotti e se ne infischiò della pancia della gente, per certi versi seguendo la ricetta che oggi suggerisce il professor Panebianco. Non ha funzionato né per noi né per lui. Gianfranco Fini e Angelino Alfano, hanno seguito consigli «intelligenti» e incassato autorevoli complimenti, ma hanno tradito la pancia dei loro elettori e per questo ora sono fuori da tutto. Se oggi, per convenienza o senso di responsabilità (nei confronti di chi non si capisce) i leader tradissero gli impegni presi in campagna elettorale (Caio mai insieme a Tizio o viceversa) con i loro ultrà, domani avremmo forse un governo come vorrebbe Panebianco, ma Tizio e Caio si ritroverebbero senza più esercito e quindi impediti di fare politica.

E tutto questo spiega perché un eventuale «governo dei professori» è l'ipotesi peggiore subito dopo, lo dico da orgoglioso ultrà, di uno a guida Di Maio.

Commenti

Mannik

Lun, 07/05/2018 - 17:08

Ancora un avvertimento Sallusti? Guardi che nessuno la prende sul serio. Anche nelle trasmissioni nelle quali la fanno apparire, dopo un po' è costretto a fare scena muta. Game over.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 07/05/2018 - 17:10

senti senti chi lo dice!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 07/05/2018 - 17:11

Ok. Allora la conclusione non può che essere una sola , elezioni anticipate al più presto. Nel rispetto della pancia degli elettori che vogliono cose chiare, semplici, comprensibili. Ci pensano gli elettori a polarizzare il voto ed ottenere un risultato utile anche in assenza di una "riforma" della legge elettorale. Poi, a cose appianate, l'italia va in default più o meno in fretta. Dipende da chi vincerà. Ma sul default non ho dubbi. E' solo questione di tempo.

Ritratto di adl

adl

Lun, 07/05/2018 - 17:21

"Mario Monti ebbe grande successo nei salotti e se ne infischiò della pancia della gente"...........diciamo che focalizzò la sua attenzione su zone anatomiche retrostanti solitamente tondeggianti della gente, almeno prima della cura a base di austerity. Questa cosa del "ragionare di pancia", è un'altra delle esilaranti espressioni coniate dalla devastante MAIN STREAM community, la quale spesso e volentieri ragiona usando zone meno nobili del corpo umano. Vedasi la dotta TEORIA DELL'AFRICA IN ITALY, per il quieto servile e gentil sguatteraggio in favore di PADRON OTAN UE.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 07/05/2018 - 17:24

Egregio Direttore, lo dico a lei e pure a Panebianco, il paragone fra il calcio e la politica è del tutto fuorviante. Il calcio è solo un gioco che serve a capire chi riesce ad infilare in rete il maggior numero di palloni. La politica è un po’ diversa, serve ad eleggere il Parlamento, il quale approva le leggi che governano la vita di milioni di cittadini. Una differenza sostanziale. Ovvio che i nostri politici non possono fare a meno del consenso degli elettori, però, cosa succede se gli “eletti” non riescono a mettersi d’accordo per dar vita ad un governo? Si scioglie il Parlamento ogni 2 mesi, finché si ottiene (forse) una maggioranza parlamentare?? E intanto si manda il Paese in malora?? La Costituzione non dice che il PdC dev’essere eletto, mentre dice che dev’essere scelto dal PdR, come pure i Ministri, e che serve invece la fiducia delle Camere. Basta seguire la Costituzione.

rrobytopyy

Lun, 07/05/2018 - 17:25

Tre schieramenti politici.Niente elezioni, turnover ogni 3 anni. Provocazione ? Forse ? Con, si spera,una nuova legge elettorale chi prende più voti, governa: . minori o nulle sarebbero le promesse irrealizzabili fatte durante le campagne elettorale. . chi vincesse e governasse bene, dovendo prendere provvedimenti impopolari, alle successive elezioni perderebbe di sicuro. . al successivo governo dunque schieramento nuovo che farà dopo tre anni la fine del precedente. E allora non è ugualmente un turnover ? E non tirate in ballo che la volontà popolare è sovrana perché a sentire questa frase vien da sbellicarsi dalle risate. Finchè ci sarà un popolo come il nostro,con i politici imbonitori come i nostri, il clima (voluto) da stadio creato intorno alla politica, e con tutti i media complici, le elezioni hanno poco senso. Tutto è falsato, alla barba della tanto decantata parola – DEMOCRAZIA-.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 07/05/2018 - 17:35

---da questo articolo ne esce inesorabilmente anche una rivalutazione della figura di di maio--non so quanto voluta e consapevole dall'estensore dello stesso--perchè di maio fino ad ora non ha fatto altro che assecondare il più possibile la pancia del proprio elettorato--e moltissimi di quegli 11 milioni di elettori pentastelle anelano a mandare definitivamente in pensione (politica si intende) -il cavaliere e tutto quello che egli ha rappresentato per oltre un quarto di secolo--inoltre è proprio la pancia dell'elettorato grillino che tollera come possibili alleati solo i leghisti e nel cestino tutti gli altri--ma la stessa cosa accade per la lega---chiedete ai leghisti cosa pensano dell'ipotesi di un governo giallo verde-è salvini dunque che non tiene conto della pancia del suo elettorato --ed alla lunga la pagherà--

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Lun, 07/05/2018 - 18:09

ognuno si guardi la propria PANCIA/STOMACO !!!! il Vs. è predisposto a ingurgitare i sassi e a digerirli....lasciate perdere lo stomaco degli altri. Il mio ad esempio dopo quello che ha dovuto ingoiare in questi giorni necessita di lavanda gastrica !!!

rrobytopyy

Lun, 07/05/2018 - 18:54

Qualsiasi partito che governasse non prenderebbe mai provvedimenti giusti ma impopolari che li farebbero perdere consenso alle successive elezioni.E allora ? interesse per l' italia o interesse di parte ? Purtroppo, ma nessuna soluzione utile per noi cittadini si affaccerà mai all' orizzonte !

Anonimo (non verificato)

fisis

Lun, 07/05/2018 - 19:21

Pancia o non pancia, resta il fatto che la nostra è la più brutta costituzione del mondo. Dà la possibilità a un presidente non eletto dal popolo di nominare lui il presidente del consiglio, anch'esso non necessariamente eletto. Per non parlare dell'obbrobrio della legge elettorale, che ha consegnato un paese ingovernabile. Eppure, sarebbe bastato poco: un premio di maggioranza consistente o, meglio, sul modello francese, la possibilità del ballottaggio.

michettone

Lun, 07/05/2018 - 19:25

per ELKID - Anche oggi, mi ha trascinato nel vortice creato ad hoc per gli gnocchi di passaggio, ma proprio non si può far a meno, dopo aver letto le scemenze scritte, di commentarle così: PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!

Divoll

Lun, 07/05/2018 - 19:39

Gia' paragonare gli elettori ai tifosi della curva sud e' un'offesa ai cittadini, ma suggerire ai politici di non dare retta alle scelte dell'elettorato e venire meno alle promesse fatte in campagna elettorale e' semplicemente da anti-democratici, se non da criminali.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 07/05/2018 - 20:32

Un governo a guida Di Maio ? Via, Sallusti, Mazzarella sarà anche un vecchio DC, uno che regala le caramelle ai bambini ma gli soffia la merenda, ma ancora non é rincretinito al punto di fare una fesseria del genere. Lo facesse, il 68% dei votanti, e molti degli astenuti, lo vorrebbero sulla croce.

stedo54

Lun, 07/05/2018 - 20:47

Sto Panebianco è un altro intellettuale del c... Un mendicante di collaborazioni coi giornali, senza aver alcun titolo. Come Monti, un economista inventato e rettore della Bocconi senza alcun titolo se non quello di essere affiliato a una loggia massonica potente.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 07/05/2018 - 21:14

---michettone--mi fa piacere che le mie teorie---indubbiamente superiori alla media looooll---siano di tuo gradimento---swag spaghetti numero 5

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 07/05/2018 - 21:35

Solo un ixxxxxxxe può ritenere veri sportivi e veri tifosi qgli ultrá e quelli della curva Sud. Quelli sono solo dei violenti che con la scusa del tifo praticano solo la violenza senza sapere nulla di Sport e di calcio. Ma ci faccia il piacere.

rokko

Lun, 07/05/2018 - 21:47

Ancora con Mario Monti? È proprio un'ossessione... Perché si parla sempre di Monti e mai di come Berlusconi gli consegnò i conti pubblici? Monti fece quello che andava fatto, punto.

stefano.colussi

Mar, 08/05/2018 - 00:44

Bravo Alessandro Sallusti, concordo. La politica è sangue, lacrime e mxxxa ovvero "pancia". Punto & a Capo. Colussi, Cervignano del Friuli, Udine, Italy

Atrio

Mar, 08/05/2018 - 01:14

I media controllati dalle banche e gli "esperti" (!) che ci scrivono sopra non sanno che pesci prendere e pensano soprattutto a guadagnare tempo. La speranza è di coinvolgere % stelle e/o Lega (soprattutto i primi) in una qualche specie di governo semi a tempo che poi diventi permanente grazie agli appetiti dei parlamentari in modo da normalizzare gli anti-sistema e trascinare le cose avanti un altro paio d'anni. Nello sfacelo generalizzato causato dal neoliberismo questa gente non ha più alcun progetto strategico, mira solo a fare ammuina sperando che quando lo schema Ponzi della finanza creativa e del capitalismo di rapina scoppierà il cerino resti in mano a qualcun altro.

mcm3

Mar, 08/05/2018 - 06:02

Caro Direttore, anche se sinceramente penso che il sistema elettorale debba essere rivisto, dando valore diverso ai singoli voti in base ad alcuni parametri da definire, concordo con lei, il volere degli elettori non deve essere tradito, il 4 Marzo 11 milioni di persone hanno espresso in un unico voto il loro pensiero, hanno votato lo stesso partito, ora mi spieghi perche' e' stato permesso, ad un accozzaglia di partiti che hanno ricevuto meno della meta' dei voti di questo partito, di non far formare un Governo e di ostacolarlo in tutti i modi, come e' possibile che la volonta' e gli interessi di Berlusconi possano condizionare la volonta' diel 34% degli elettori, questo, usando le sue parole, puo' essere un Guaio

akamai66

Mar, 08/05/2018 - 06:12

A margine e asetticamente,mi pare che al di là di Salvini, molto ruspante ma efficace e quella "vecchia volpe" di Renzi,gli altri negoziatori non siano stati all'altezza del compito, De Maio è indubbiamente un neofita: non puoi sbattere Berlusconi di fronte al suo ingombrante passato,che comunque c'è tutto, anche perchè lo stesso è parecchio nervosetto di suo (cazziatone alla Signora del suo partito, in Friuli, veramente da gran cafone)per cui è stata benzina sul fuoco. Le curve calcistiche purtroppo esistono, gli elettori sono MASSE ed è dimostrato dalla STORIA che talvolta la massa è peggiore del suo membro peggiore, naturalmente siamo in democrazia, ma non per questo automaticamente sono tutti democratici, anzi.

leopard73

Mar, 08/05/2018 - 07:22

Stai zitto buffone che ogni mese ti pagano per nulla!!!

cespugliando

Mar, 08/05/2018 - 08:11

Ci risiamo. Tutti a voler subito votare, ma con quali risultati? Credete davvero che sia come se fosse un doppio turno? No, ognuno rivoterà allo stesso modo e saremo punto ed a capo. Col governo neutrale, forse ( se lo vogliono i partiti) si potrebbe trovare un accordo (neutrale) per una legge elettorale di tipo maggioritario e quindi subito dopo al voto, o no?

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 08/05/2018 - 09:09

"..la pancia degli elettori..", sottintende che coloro che sanno, tra i quali c'è certamente Lei, Direttore, usino la testa. Nei fatti coloro che sanno, escluso Lei, Direttore, usano spesso la parte finale di un aggeggio tipicamente maschile, che gli elettori di pancia, volgari e ignoranti, chiamano comunque testa.

idleproc

Mar, 08/05/2018 - 10:36

Non è difficile essere "neutrali" e non è una questione di "pancia". Senza voler approfondire, tutte le Costituzioni borghesi sono la formalizzazione di un patto sociale nazionale, da queste discendono Leggi e regole del gioco, legittimità della politica e degli apparati compresi. Cosa hanno fatto? Hanno rotto il Patto con delega ad altre forze extracostituzionali funzioni sovrane: la cosiddetta europa che è priva di Costituzione e stanno implementando un modello fondato sui contratti privati di qualsiasi tipo che su Costituzioni e Leggi. Non sono state convocate Costituenti e la cosa è stata gestita a livello di falsificazioni e propaganda spacciando il tutto come riforme. Leggittimo che la "pancia" chiami "tradimento" tutta l'operazione e per il momento è andata ancora bene.

tuttoilmondo

Mar, 08/05/2018 - 11:39

Ma che pancia e pancia! Ecco un altro slogan: LA PANCIA! I fatti sono noti: Vinitaly pro-duce 6.000.000.000 di euro l'anno; gli invasori ne consumano 5.000.000.000. Il PD pre-sta i soldi ai compagni che non li restituiscono e le Banche FALLISCONO. Non abbiamo più industria. La disoccupazione galoppa. gli italiani alla fame sono ormai 7-000.000. Chi è contro l'invasione? La Lega? La voto. Chi è contro il far west sui treni? La lega' La voto. Etc. E' tutto maledettamente chiaro. Se poi la Lega tradisce la cancello. Ma che pancia e pancia! Il problema sono gli UTILI IDIOTI. Gli utili idioti votano 5 stelle come i comunisti votavano PCI poi PD. Abboccano agli slogan, al "reddito di cittadinanza", al "a da veni' Baffo'", e altre cassate varie. E votano a cassio. Adesso è di moda "la pancia" e tutti a scrivere il pensierino sulla pancia

SAMING

Mar, 08/05/2018 - 11:48

A MANNIK & Co. E'la pancia del popolo che fa la fortuna del politico e ciò che dice Sallusti può dare fastidio ai radical chich ed agli intelettuali di sinistra o agli indottrinati alla Mannik & Co., che commentano più sopra e la dimostrazione è Trump che ha vinto perchè la pancia del popolo lo ha eletto ed oggi, un approfondito sondaggio scopre che per lui hanno votato i bianchi che fanno i tramvieri, i pizzaioli, gli idraulici ecc, ecc, cioè la pancia del popolo che ha il senso pratico delle cose e nulla capisce dei sofisticati e fasulli ragionamenti di chi al popolo non appartiene. Se non avete capito ciò e dall'alto del vostro "saputello" non appartenete al popolo dalla sinistra tanto spudoratamkente invocato e tanto vituperato impobendo personaggi come Monti e Fornero e chissà quanti altri.

Flandry

Mar, 08/05/2018 - 12:05

Non sono di certo un ultrà della politica, ma ritengo che alcune cosucce debbano cambiare. In primo luogo occorre recuperare un minimo di sovranità. Certe scelte di politica economica e sociale, di stampo prettamente liberista, sono ingiuste e, soprattutto, controproducenti. Gli accordi europei possono essere ridiscussi: non sono le Tavole della legge. Se poi l'Unione si fonda su di una moneta, che unica non è affatto, a maggior ragione bisogna riaffermare la propria libertà di manovra interna.

morello

Mar, 08/05/2018 - 12:18

Ok. In parte d'accordo, ma se la pancia ( e non in senso metaforico )è quella dei fancazzisti e dei finti poveri lavoratori in nero , è corretto , per avere i voti, promettergli anche un reddito a carico degli onesti ?Ai disonesti che non hanno pagato i contributi dovuti si promette addirittura la Pensione di Cittadinanza . E' questa la pancia della gente di cui si dovrebbe tenere conto?

mich123

Mar, 08/05/2018 - 12:42

Monti non era un leader.Fini e Alfano erano leader alla Di Maio.

tuttoilmondo

Mar, 08/05/2018 - 13:04

IL PROBLEMA E' UNO SOLO: L'INVASIONE. ALCUNI PAESI NON LA VOGLIONO, ALTRI LA SANNO FRONTEGGIARE. NOI LA VOGLIAMO SENZA SAPERLA FRONTEGGIARE. E SOLTANTO PERCHE' CI MANGIA UN GRUPPO DI MALEDETTI TRADITORI. CHE ASPETTA IL POPOLO A VOTARE SOLO LEGA? SE POI NON FUNZIONA SI CANCELLI LA LEGA PER SEMPRE DAL PARLAMENTO, E DA OGNI ALTRA CARICA ISTITUZIONALE. DIO! COM'E' SEMPLICE! MA LA DEMOCRAZIA NON VA BENE PER IL POPOLO ITALIANO. UN POPOLO DI UTILI IDIOTI. E' PENSANDO A LORO CHE E' STATO CREATO QUESTO TERMINE. CHE PENA!

epc

Mar, 08/05/2018 - 14:42

Caro Sallusti, la filippica in questo articolo è diretta a Berlusconi, vero? Perchè è Berlusconi ora come ora il sospettato di voler favorire un governo "neutrale", che SICURAMENTE non sarebbe gradito alla pancia degli elettori di FI.....