La Guardia Costiera libica: "Intervento pretestuoso della nave dell'Ong"

Adesso la Guardia Costiera libica inchioda la nave umanitaria Mare Jonio che nella giornata di ieri ignorando l'intervento dei libici ha imbarcato 49 migranti. Il duro attacco dell'ammiraglio

Adesso la Guardia Costiera libica inchioda la nave umanitaria Mare Jonio che nella giornata di ieri ignorando l'intervento dei libici ha imbarcato 49 migranti. All'Agi un portavoce della Guardia Costiera libica ha infatti puntato il dito contro l'ong Mediterranea: "La Guardia costiera libica era a cinque miglia dal gommone in panne ed era in grado di recuperare in sicurezza tutte le persone a bordo. L’intervento della nave dell’Ong Mediterranea non era necessario ed è stato pretestuoso", afferma il portavoce libico, l'ammiraglio Ayoub Qassem.

E ancora: "Non comprendiamo perché abbiano voluto prendere loro i migranti, a ogni costo, pur essendo in acque libiche. Alla nostra richiesta di chiarimenti hanno spiegato che i migranti si trovavano in una situazione di pericolo ma questo non è vero, non si è trattato di un naufragio ma solo di un guasto al motore". A questo punto l'ammiraglio ricostruisce i movimenti della motovedeta libica: "È poi a distanza perchè a quel punto i migranti per non tornare in Libia avrebbero messo a rischio la loro vita e quella dell’equipaggio". Infine sempre Qassem ha aggiunto: "Le Ong ostacolano le operazioni di salvataggio per interessi certamente non umanitari". Intanto il Viminale ha ribadito la linea dei porti chiusi e il vicepremier, Matteo Salvini, ha usato parole chiare: "Se un cittadino forza un posto di blocco stradale di Polizia o Carabinieri, viene arrestato. Conto che questo accadà. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando quanto emerso al Viminale dal tavolo permanente sul conto dell’operato della nave ’Mare Jonio. Nessun pericolo di affondamento - afferma - nè rischio di vita per le persone a bordo (come documentato da foto), nessun mare in tempesta. Ignorate le indicazioni della Guardia Costiera libica che stava per intervenire, scelta di navigare verso l’Italia e non Libia o Tunisia, mettendo a rischio la vita di chi c’è a bordo, ma soprattutto disobbedienza (per ben due volte) alla richiesta di non entrare nelle acque italiane della Guardia di Finanza". Insomma lo scontro resta aperto.

Commenti
Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 19/03/2019 - 17:56

Lo dicono tutti, l'han capito tutti, tranne chi ne vuol fare una bandiera.

ammazzalupi

Mar, 19/03/2019 - 18:06

La LEGALITA' è carta igienica, per i komunisti. Forse un po' di CARTA VETRATA non sarebbe male, per far passare il bruciore al kulo di questi delinquenti.

acam

Mar, 19/03/2019 - 18:07

Si aperto perchè non apena la mar jonio entra in italia deve essere requisita per accertamnti e l'equipaffio che ha infranto le leggi del proprio paese de andare in galera per un bal periodo.

fenix1655

Mar, 19/03/2019 - 18:09

Mi domando come mai i libici non hanno provveduto al sequestro della nave come spesso facevano e fanno con i pescherecci siciliani. Comunque gli sviluppi di questa interessante vicenda ci fornirà valide indicazioni sui protagonisti istituzionali e sulla loro fedeltà e rispetto delle istituzioni e delle leggi nazionali.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 19/03/2019 - 18:13

A chi ne vuol fare una bandiera, sottolineando che l'unica bandiera che gli compete e' la jolly roger, VADA UN TRATTAMENTO ADEGUATO ALLA BANDIERA.

Cheyenne

Mar, 19/03/2019 - 18:18

Ma i libici perchè non sparavano ai pirati loro che lo possono fare? Non andrà in galera nessuno purtroppo, forse i nostri ministri

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 19/03/2019 - 18:23

Le ONG sono associazioni che agiscono fuori dalla Legge, mascherate da buonisti salvatori di falsi naufraghi.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 19/03/2019 - 18:25

Va bene, va bene. Ma cosa dice la Magistratura italiana? Di quella libica avete mai sentito parlare?

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 19/03/2019 - 18:30

ancora non avete capito?? se non trafficano clandestini, come i negrieri, non entrano soldi...nelle casse delle COOP per il PD

sbrigati

Mar, 19/03/2019 - 18:33

La soluzione sarebbe abbastanza semplice, farli sbarcare e rispedirli subito da dove sono partiti, mettere in galera tutto l'equipaggio italiano, casarini in primis e sequestrare la nave.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 19/03/2019 - 18:37

tranquilli sono solo trafficanti di esseri umani , seguono le direttive dei compagni,tutto nella norma

Franco40

Mar, 19/03/2019 - 18:38

Da ragazzo sentii i più grandi, durante la guerra, che Mussolini aveva detto che c'era del Disfattismo in Italia. I miei genitori non vi credettero. Ora da vecchio osservando cosa succede in questo Paese con l'immigrazione selvaggia, i giornali, la sinistra, centri sociali ecc. mi sorge qualche dubbio.

Singismythe

Mar, 19/03/2019 - 18:39

A quanto si dice in giro prendono 2000 euro a migrante... Logico che vogliamo accaparrarsi il più possibile !

MEFEL68

Mar, 19/03/2019 - 18:39

Per favore, almeno Voi de "Il Giornale" non la chiamate "nave umanitaria". DI UMANITARIO NON HA NULLA. I soli scopi che si prefigge sono quelli politici (creare caos istituzionale) e procurare schiavi a 2 euro l'ora. A loro basta raggiungere questi fini. Del degrado, della spesa per noi insistenibile non gliene importa un cavolo. Pertanto, quando si parla di navi Ong (a proposito, chi le paga?)non usate, almeno Voi, l'aggettivo "UMANITARIO". Grazie.

mariod6

Mar, 19/03/2019 - 18:40

Il rimorchiatore non attrezzato per prendere a bordo passeggeri clandestini e paganti deve essere affondato con tutto l'equipaggio. Poi si facciano salvare dai libici. I comunisti hanno ridotto l'Italia a una cloaca solo per poter rubare soldi allo stato con la scusa dell'accoglienza pelosa delle loro coop e delle loro ONG. Vergognatevi arroganti traditori del vostro paese !!!! E Mattarella che dice ?? Nulla perchè evidentemente gli va bene così.

Royfree

Mar, 19/03/2019 - 18:40

Mai sceso in piazza. Se questa storia di questi schifosi schiavisti in combutta con la sinistra manigolda lo farò volentieri.

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Mar, 19/03/2019 - 18:41

Adesso Patronaggio potrà finalmente arrestare Salvini!!! Con tutte queste prove contro la ONG di Casarini è il minimo che possa fare il PM d'attacco. Applicando infatti la "legge" al contrario, che prevede che il delinquente va tutelato e liberato mentre la vittima va perseguita senza pietà e imprigionata, con richiesta danni .....

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Mar, 19/03/2019 - 18:43

Due cannonate da parte dei libici...problema risolto

antonio54

Mar, 19/03/2019 - 18:44

Vanno arrestati tutti senza perdere tempo...

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 19/03/2019 - 18:52

Se un'azione del genere fosse stata organizzata non dai centri sociali ma ad esempio da Berlusconi, almeno 25 procure sarebbero intervenute per incriminarlo per i motivi più disparati. Poi qualcuno vorrebbe far credere che in Italia la legge è uguale per tutti!

rocchetti

Mar, 19/03/2019 - 18:53

sarebbe ora di finirla con questa stucchevole manfrina, Italia e Libia hanno navi sufficienti per piazzare almeno tre o quattro imbarcazioni a stretto contatto con queste navi ONG e aerei e droni in quantità per avere sotto controllo tutto il mare che circonda queste poche navi negriere e fare in modo che non riescano nemmeno a raccogliere uno spillo in mare. Salvini basta con queste piazzate e comincia a fare le cose seriamente.

mutuo

Mar, 19/03/2019 - 18:57

L'Ong dei centri sociali ha esagerato, ha voluto strafare, dando la dimostrazione della malafede con cui si erge a salvatrice dei naufraghi. Sempre sinistri sono. Credono di avere l'immunità garantita. Questa volta però anche il giudice piu sinistro avra difficoltà a non indagarli.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 19/03/2019 - 18:58

Ma che canali usano le ong che non sono stati intercettati della polizia, le loro conversazioni via radio o cellulare, con gli scafisti per prendere gli accordi sul nuovo carico? Volete mica pensare che siano stati così ingenui a non capire che partendo si mettevano d'accordo per l'incontro in mare? Suvvia! Lo sapevano, ne sono sicuro, c'è qualcuno che insabbia tutto.

SPADINO

Mar, 19/03/2019 - 18:58

E' assolutamente necessario sequestrare queste navi e mandarle alla demolizione ed arrestare questi personaggi che sfidano il governo Italiano (e questo mi da assolutamente fastidio perché le leggi dello stato vanno rispettate ) rimanendo impuniti (chi sono questi sempre miracolati dai magistrati : Caserini sono 40 anni che viene miracolato ) , commettendo il delitto di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina-basta-basta-basta

antonioarezzo

Mar, 19/03/2019 - 19:01

LE ZECCHE

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 19/03/2019 - 19:11

Il giocattolo è rotto. Che a romperlo sia stato un leader dei centri sociali lo rende di fatto irrecuperabile. Deo gratias.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 19/03/2019 - 19:21

La marina libica, quando intercetta un peschereccio italiano nelle proprie acque territoriali (o considerate tali) blocca il peschereccio, anche sparando, e lo costringe ad entrare in un porto libico, dove sequestra il carico ed arresta l'equipaggio. Perché, se la nave negriera era in acque libiche (come dice l'ammiraglio), non hanno fatto la stessa cosa? Perché i migranti per non tornare in Libia avrebbero messo a rischio la loro vita e quella dell’equipaggio? E chissenfrega nun ce lo metti? E che, se la polizia becca un ladro, se gira dall'altra parte perché quello, scappanno pe nun fasse arrestà, pò cascà e fasse male?

elpaso21

Mar, 19/03/2019 - 19:31

"non si è trattato di un naufragio ma solo di un guasto al motore": un guasto studiato accuratamente.

billyjane

Mar, 19/03/2019 - 19:37

Si sono rimbambiti pure i libici: che problema avevano a cannoneggiare questi scafisti che certamente lo fanno per lucro, non certo per spirito umanitario. Quel casarin, sarebbe da mettere in galera per il resto dei suoi giorni, bandito.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 19/03/2019 - 19:50

se riescono a sbarcare la nave va sequestrata e affondata .... Casarini in galera subito !!!

Una-mattina-mi-...

Mar, 19/03/2019 - 20:46

IN GALERA, PENA ESEMPLARE, SEQUESTRO DEI BENI, RIFONDIMENTO DEI DANNI... CHISSA' SE RINSAVISCONO...

tosco1

Mar, 19/03/2019 - 20:54

Sembrano una lunga sequela di reati che questi globalisti hanno commessi, tutti in fila.E reati non di poco conto.Da quanto si legge poi sul resoconto dei fatti, questo signor comandante, a mio parere, e' partito spianato e con urgenza dal'Italia non per salvare falsi naufraghi, ma per salvare una certa visione politica italiana .Se avesse fatto quelle cose in terraferma, sarebbe finito sotto processo,ma farli sul mare ,sempre a mio parere, non dovrebbe essere diverso,ma anzi piu' grave ,in quanto coinvolge la sicurezza del nostro stato democratico. Aspettiamo di vedere come si mettono le cose, e poi diremo la nostra.

fenix1655

Mar, 19/03/2019 - 22:33

Casarini in realtà è interessato solamente a salire sul palcoscenico nazionale per acquisire quella notorietà che gli permetterebbe di soddisfare il suo ego sconfinato. Sarebbe disposto a cavalcare qualsiasi malcontento o darsi disponibile a qualsiasi Soros di passaggio pur di ottenere un vantaggio ai fini mediatici da sfruttare poi in qualche passaggio elettorale o almeno in qualche ribalta televisiva. Basta rileggere il suo trascorso. Un piccolo ducetto di sinistra!!!

Giorgio Mandozzi

Mar, 19/03/2019 - 22:57

Voglio proprio vedere il comportamento della magistratura di fronte alle violazioni della legge da parte di questa nave. Spero che l'osservanza della legge non sia determinata dal volere fazioso della magistratura.

il nazionalista

Mar, 19/03/2019 - 23:26

È evidente la volontà NON di salvare vite umane in pericolo, ma di raccattare i clandestini, impedendo di farlo alla guardia cost. libica, che operava nella zona sar di sua competenza ed era vicinissima al gommone!! Inoltre non c’ era, al momento,alcun pericolo. Ed una volta fatto il carico, lo scopo della nave dei centri sociale non era di sbarcarli in un porto sicuro - Tunisia e Malta sono state ignorate!! Lo scopo della nave degli scafisti nostrani era di PORTARE STRANIERI CLANDESTINI IN ITALIA!!!

Ritratto di elio2

elio2

Mar, 19/03/2019 - 23:38

La prossima volta mandiamo un sommergibile e con un siluro tutto si sistema.

il nazionalista

Mar, 19/03/2019 - 23:48

Le accuse delle autorità italiane e libiche potrebbero pure essere inappuntabili ed incontestabili. La nave di capitan casseur casarini potrebbe aver violato tutte le leggi e le norme possibili, ma una casistica pluriennale e di esito costante, con la consapevolezza che a pensar male si pecca, ma ci si azzecca, porta a credere che la nave resterà sotto sequestro per qualche settimana, l’ equipaggio sarà interrogato, si apriranno pure fascicoli, poi, raffreddato il caso, si deciderà per il proscioglimento e l’ archiviazione, la nave verrà dissequestrata e riprenderà scaricare clandestini sulle nostre coste!!!

Triatec

Mer, 20/03/2019 - 01:08

Non ci sono più i libici di una volta, quelli che a bordo di motovedette improvvisamente e senza preavviso sparavano e sequestravano i pescherecci italiani. Casarin con tutto l'equipaggio della nave Mare Jonio oggi, sarebbero ospiti delle galere libiche.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 20/03/2019 - 03:37

do-ut-des 18:58 scrive : "Ma che canali usano le ong che non sono stati intercettati della polizia, le loro conversazioni via radio o cellulare, con gli scafisti per prendere gli accordi sul nuovo carico?" - - – Ho ripetuto le stesse cose da illo tempore sino alla nausea. Qualcosa non quadra (da noi).

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 20/03/2019 - 07:14

...nave umanitaria Mare Jonio...Nave NEGRIERA che umanitaria!

timoty martin

Mer, 20/03/2019 - 07:18

Ormai tempo per tergiversare è finito e le prese in giro da parte dei komunisti devono finire. In questo caso, Libici e/o Guardia dovevano sparare per fermare Mare Jonio.

acam

Mer, 20/03/2019 - 08:00

fenix1655 Mar, 19/03/2019 - 18:09 semplice da spiegare perché i pescatori italiani no sono dei disperati cercano di portare pane e pesce alle famiglie che li aspettano. menttre sulla nave mare jonio ci sono baldanzosi giovani, che menerebbero le mani pe non tornare in libia e su una motovedtta al massimo ci sono sette o otto marinai ...