"Ha l'Hiv, è pericoloso": cacciato di casa a 8 anni

Il bimbo cinese contagiato dalla madre ed è stato allontanato da tutta la famiglia

"È un pericolo pubblico". Per questo un bimbo di appena 8 anni è stato allontanato da casa.

È successo in Cina dove il piccolo Luo Kun Kun ha contratto l'Hiv ed è stato per questo cacciato dai parenti. Nonostante sia stata la madre a trasmettergli il virus in gravidanza, secondo i suoi genitori, infatti, il bambino è una bomba ad orologeria e in passato il nonno propose una raccolta di firme perché venisse allontanato dalla comunità. Come riporta il Daily Mail, una scuola specializzata nel trattamento di minori sieropositivi lo ha ora accolto dopo che la famiglia aveva chiesto che non fosse accettato in nessun istituto.

Commenti

SanSilvioDaArcore

Mer, 08/04/2015 - 13:48

Notizia vecchia come il cucco

titina

Mer, 08/04/2015 - 14:45

e la mamma non è stata allontanata?