Gli hacker mandano koil blog di Beppe Grillo:ma è stato Anonymous?

Il sito del comico (politico) genovese viene mandato offline per diverse ore. Bufera tra gli hacktivist, divisi sulla legittimità dell'attacco

Il blog di Beppe Grillo va offline. Messo ko da un attacco hacker che a prima vista ha tutte le caratteristiche di una delle offensive lanciate dal collettivo Anonymous. Ma che non ne ha forse le solite "motivazioni ideologiche". E che scatena un sisma interno agli hacktivisti italiani.

Sul blog utilizzato di norma per comunicare gli attacchi contro i siti di casa nostra compare un post che rivendica l'attentato (anche qui). Solita firma: Anonymous. Solito logo in calce: We are Anonymous. We are Legion. We do not Forgive. We do not Forget. Expect us. Solito stile, canzonatorio e irriverente. E un sacco di accuse contro il comico (politico).

Gli autori dell'attacco snocciolano una raffica di argomenti controversi: dall'accesso alle liste a 5 Stelle, impossibile per gli stranieri, al populismo spinto del genovese. Poi quella che secondo gli hacker è quasi un'abitudine, l'esecuzione del "saluto romano". La medicina alternativa. La barca di proprietà. E infine una precisazione: poverini quelli che lo seguono, "che credono a tutto ciò che dici prendendolo per oro colato". L'attacco non è contro la loro ingenuità.

Ma l'accanimento contro il blog di Beppe Grillo non sembra essere giustificato. Crea più di un problema e pure qualche fraintendimento. Sono gli Anonymous? Non sono loro? Sono altri hacker? La risposta prova a darla AnonOps, dal sito abituale. E dà una frenata ai facili entusiasmi: Anonymous non c'entra, non sono stati loro. E il post viene rimosso.

"Ricordiamo che AnonOps non e' Anonymous, ma una rete dove gli Anonymous si organizzano e comunicano da svariati anni" scrivono. Come a dire che loro - o almeno una parte di loro - l'attacco non lo condivide proprio. Che c'è di mezzo una "cellula impazzita", posto che il termine renda l'idea. Motivo per il quale "la cellula operante è stata momentaneamente esclusa dall'amministrazione del blog, fino a quando l'intera comunità potrà decidere la legittimità dell'attacco con un sondaggio". Dissenso e tentativi di restaurare la pace interna, in un movimento che è più un'idra dalle numerosissime teste che un gruppo compatto, guidato da poche teste pensanti.

Alla teoria dell'attacco degli hacker di Guy Fawkes non ci crede neppure la stessa vittima dell'attacco. Dai mezzi rimasti - i social network - Grillo scrive: "L'attacco contro www.beppegrillo.it non è opera di Anonymous. Chiedo aiuto alla Rete, e ovviamente anche ad Anonymous, per identificare il gruppo che ha bloccato il sito". Perché Anonymous non attacca, per una sorta di regolamento interno, chi fa informazione. Anche se loro stessi, in un secondo post, scrivono: "Nessun utente può garantire del comportamento dell'altro, ognuno ha diritto a sviluppare liberamente il proprio dissenso, purchè non sia manifestamente discriminatorio". Una mezza giustificazione, perché qui di discriminazione non c'è traccia. Mal che vada si lede la libertà di opinione.

Commenti

NeroBlack

Sab, 09/06/2012 - 09:07

Chiunque sia stato ad oscurare il blog di Beppe Grillo si è fatto una clamoroso autorete. Anonymous o no. Gli hacker al servizio dei partiti in rottamazione e dei poteri forti? E' molto probabile. Intanto il risultato è che da astenuto convinto, andrò a votare per il Movimento Stelle.

MEFEL68

Sab, 09/06/2012 - 09:45

E' chiaro che non si è trattato di una ragazzata. Ma stiano attenti i mandanti. PIU' LO BLOCCANO E PIU' LO SBLOCCANO.

ro.di.mento

Sab, 09/06/2012 - 09:53

Povero NeroBlack, credulone ! pensi che votanto per quei scalcinati otterrai qualcosa ? a me la gente che pretende di essere sempre nel giusto fa un tantino rabbia perchè si erge a giudice indiscutibile. mi firmo anche io Anonymus

aliberti

Sab, 09/06/2012 - 10:18

sara mica stato burlesconi?

plaunad

Sab, 09/06/2012 - 10:45

Ha ha ha ha !!! Adesso si stanno scannando tra di loro. Ogni giorno se ne leggono di nuove e divertendi su questo "nuovo che avanza". Eppure c'é ancora qualche irriducibile che insiste a crederci. Pazzesco !

xawdoo

Sab, 09/06/2012 - 11:00

In teoria Anonymouse non attacca blog, ma il "blog" dei grillini spesse volte non viene considerato tale. Cmq per capire se sono stati quelli di anonymous o meno basta vedere la piattaforma sul quale gira il blog, e che tipologia di attacco e' stata fatto, ci sono sistemi facili da buttare giu e altri piu' complessi. Se sono stati quelli di anonymous sicuramente rivendicheranno il fattaccio.

Ritratto di libeccio

libeccio

Sab, 09/06/2012 - 11:17

#5 plaunad@Ridi ridi caarello!Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.Cmq ti vorrei vedere se ridi alle prossime elezioni.Una secchiata di lacrime che non ne hai la minima idea.Pertanto ridi adesso Caarello!Certo ti contenti di pochino eh?Povero pollo.

eovero

Sab, 09/06/2012 - 11:42

come i magistrati hanno attaccato la lega (in parte giustamente per il trota siciliano e padre)volevano far perdere le elezioni alla lega? ci sono riusciti! .....gli hacker attaccano grillo...ma per volontà loro?o sono pagati per farlo?

gbsirio_1962

Sab, 09/06/2012 - 11:59

..possono anche oscurare il sito...ma non potranno mai oscurare LE NOSTRE IDEE CHE AVANZANO!

Dreamer66

Sab, 09/06/2012 - 12:01

#5 plaunad: pensi... esistono degli irriducibili che, nonostante tutto, credono ancora in Berlusconi...

silvio frappa

Sab, 09/06/2012 - 13:20

Hacker ? sì, ma di stato.... AMMESSO CHE PER STATO SI POSSANO INTENDERE LE ODIERNE BESTIE DELLA POLITICA. Comunque manca poco, cancelleremo TUTTA la monnezza che ci ha distrutti alle prox elezioni.

analistadistrada1950

Sab, 09/06/2012 - 13:35

Il rischio della rete e, in generale, dell'informatica. è esattamente quello. Qualche commentatore ipotizzava addirittura un attacco di questo tipo in occasione delle Olimpiadi di Londra e, sviluppando il ragionamento, siamo effettivamente appesi ad un filo essendo praticamente tutto, gestito da sistemi informatici, a partire dall'energia, all'acqua, gli ospedali, ecc... Queste quattro sciocchezze che ho scritto, mi derivano da esperienze vissute direttamente in una Orgainzzaione Complessa per tre giorni e posso assicurare che non è divertente, soprattutto quando non hai sistemi tampone, in riferimento all'energia e, quand'anche ci fossero, ovvero generatori e batterie, non possono durare a lungo necessitanto, ad esempio, di carburante. Comunque, auguri a Grillo siccome è davvero un sistema di partecipazione facilmente utilizzabile da molti, seppur non da tutti. Questo ultimo pensiero perchè credo nella libertà espressiva, d'opinione, di stampa e comunicazione.

PEPPINO255

Sab, 09/06/2012 - 13:54

Chia avrebbe "VANTAGGIO" dalla nuova situazione? Ecco trovato il colpevole o, se preferite, il mandante dell'operazione !!!

Aristofane etneo

Sab, 09/06/2012 - 15:15

Eovero o non eovero? A proposito di "trota il siciliano" mi sovviene dell'equazione: Sporco terrone + ottuso polentone = popolo co..ione. E intanto biscazzieri della finanza internazionale, papponi interni del Nord del Centro del Sud isole comprese, cinesi, sudamericani, europei dell'Est, magrebini ecc. ecc. ci stanno massacrando. Eovero o non eovero?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 09/06/2012 - 15:28

Grillo e spietatamente ed in modo subdolo razzista. Sto con questi hacker. Un applauso a loro. Che spacchino tutti i siti che non sono a favore degli immigrati. Loro sono la vera libertà

fossog

Sab, 09/06/2012 - 15:30

Questi impedimenti non rallentreranno certo la corsa dei Grillini tra il consenso della gente. Anzi servono da visibilità, da conferma che la monnezza di oggi teme di perdere il malloppo che annulamente ci sotttrae... quindi rafforza la gente nella sua convinzione che cambiare è necessario e possibile. Alle prox elezioni credo che l'area astensione si farà finalmente sentire, a fianco di coloro che hanno sempre lottato inutilmente per cambiare, ed il risultato ci sarà.