"Ho sonno, datemi la coperta". Quelle richieste di Battisti dopo l'arresto

Il terrorista dei Pac dopo l'arrivo in caserma ha chiesto un divano per dormire. Poi le lacrime davanti agli agenti

La fuga di Cesare Battisti è finita. Il terrorista dei Pac adesso è su un volo dei servizi italiani che lo sta riportando in Italia dopo la cattura in Bolivia per le vie di Santa Cruz. L'urlo del poliziotto resterà a lungo nella testa di Battisti: "Cesare fermati!". Poi, senza opporre resistenza, il terrorista capisce che la fine della sua fuga è arrivata. In tasca, al momento dell'arresto, Battisti ha solo qualche spicciolo, l'equivalente di tre euro. Appena arriva in caserma fa una richiesta precisa: "Ho sonno, avete una coperta?".

Si stende su un divano nella sala comune dei poliziotti dove vedono le partite e pranzano caricando i cellulari. Come riporta il Corriere di fatto Battisti si riposa dopo una latitanza durata anni. La polizia era sulle sue tracce da Natale e dopo qualche avvistamento è arrivato il momento del blitz. Tra i dettagli che l'hanno tradito c'è anche quella sua assidua frequentazione delle pizzerie. Consumava prima della cattura pranzi e cene a base di pizza in diversi locali di Santa Cruz. Da lì sono inziate le ricerche senza sosta degli agenti. L'altro tallone d'Achille del latitante è stato l'alcol. Fiumi di birra bevuti nell'attesa di un'altra fuga per evitare la cattura. Fondamentalmente Battisti era solo. Non aveva guardie del corpo o qualcuno armato pronto a difenderlo. Battisti ha capito in pochi istanti che nessuno avrebbe tentato gesti eclatanti o avrebbe impugnato le armi per farlo uscire dalla caserma della polizia. Gli agenti lo hanno visto piangere. Le ultime lacrime di un delinquente che ha da troppo tempo un conto in sospeso con la giustizia italiana.

Commenti
Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Lun, 14/01/2019 - 09:01

Finalmente ho capito il detto: LACRIME DI COCCODRILLO.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Lun, 14/01/2019 - 09:03

"Eco la coperta Signor Battisti, fanno tre euro di cauzione. Mi dispiace niente carta di credito".

Happy1937

Lun, 14/01/2019 - 09:05

Piangi, piangi che la Mamma ha fatto i gnocchi!

MarcoTor

Lun, 14/01/2019 - 09:16

A Rebibbia ci sono tutte le coperte che ti servono. Il tempo per dormire non ti mancherà di certo. Marsh!

rossini

Lun, 14/01/2019 - 09:28

Piange? Qualche lacrima in cambio dei fiumi di lacrime che questo arcidelinquente ha fatto spargere ai familiari delle sue vittime! Allora è vero che esiste la giustizia. Quella divina però.

lappola

Lun, 14/01/2019 - 09:30

E ora la giustizia italiana con la complicità di militanti, simpatizzanti, comuninti, magistranti, pduinti, se lo lascerà di nuovo sfuggire? Chi vivrà vedrà.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 14/01/2019 - 09:36

Probabilmente ha finalmente compreso la nullità della sua vita. Quanto alle sue lacrime,di coccodrillo o meno,me ne frega assai. Penso piuttosto alle lacrime dei familiari degli uomini ammazzati da lui,che ora non ci sono più,mentre lui è vivo e vegeto. Bisogna ricordarsi sempre,e questo vale, a maggior ragione,per gli assassini,che il cerchio della vita si chiude per tutti,arrivano vecchiaia,malanni,e conseguentemente solitudine. Protettori e amici se ne vanno,e arriva il conto da pagare,umano o divino che sia. Rimarranno solo ricordi,orrendi. Cui prodest?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 14/01/2019 - 09:37

Vuole la coperta. Gli darei un'altra cosa.

marenero

Lun, 14/01/2019 - 10:26

premesso che se avessero arrestato Zonin che mi ha fregato 50.000 € sarei stato sicuramnete piu felice dico ma non si puo smettere con questa guerra civike che dura da 74 anni? Tutti i politici del dopo guerra ci hanno mangiato sopra hanno incoraggiato all'odio ed alle divisioni per motivi personali....ma non ci sfa proprio a metterci una pietra sopra? Slavini ,tu che sei coraggioso e innovativo, apri gli archivi del ministero che guidi e cosi potremo capire cosa veramente è successo in questo martoriato paese...buffone

georgi

Lun, 14/01/2019 - 10:54

non per difenderlo, ma scappare 30 anni sapendo che sei ricercato, questi 30 anni saranno stati tutto ma non sicuramente una vacanza, sopratutto mentalmente.

Ritratto di BM1883

BM1883

Lun, 14/01/2019 - 11:33

georgi, sbagli, hai visto come viveva in Brasile? Ecco, è stata una vacanza, protetto, al sicuro, con carte di credito, e casetta al mare...eh già, le protezioni sinistre. Comunque una copertina la si potrebbe si fare, sotto al primo palazzo in costruzione, o no ?

Adespota

Lun, 14/01/2019 - 11:56

Forse per coperta intendeva quella che richiedevano i commessi viaggiatori, visto il periodo che l'aspetta..

RAGE4EVER

Lun, 14/01/2019 - 13:04

Un VERO marxista, viscido e vigliacco sopra ogni cosa! Rappresenta bene una parte degli italiani, molti magistrati, giornalisti, pretonzoli ,politici, sindacalisti, cantanti e conduttori della PIZZORAI, un VERO schifo....

georgi

Lun, 14/01/2019 - 14:08

@BM1883 quello poteva essere anche sulla luna, ma fidati, la sensazione di essere ricercato, lo ha sempre perseguitato, non so come abbia fatto a vive 30 anni cosi, se fossi ricercato, e mi trovassi sulla spiaggia o in un hotel di lusso, questa cosa mi perseguiterebbe ogni singolo giorno, sicuramente non ha avuto 30 anni di vacanze, poi ovviamente se ha ucciso deve andare in carcere, perche un assassino.