I Benetton rompono il silenzio: "Profondo dolore per le vittime"

La famiglia in una nota partecipa al dolore nel giorno di lutto nazionale con i funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte di Genova

È arrivato anche il comunicato ufficiale della famiglia Benetton. Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova il loro nome è ormai sulla bocca di tutti. Già due giorni fa i Benetton avevano rilasciato alcune dichiarazioni, ma attraverso la Edizione Srl, holding di famiglia e azionista di riferimento di Atlantia, facendo sapere che avrebbero fatto il possibile "per favorire l'accertamento della verità e delle responsabilità dell'accaduto". Questa volta, invece, la nota porta la firma direttamente dei Benetton. Loro, la famiglia che controlla (attraverso Atlantis) le Autostrade per l'Italia sono ormai al centro del dibattito politico e mediatico di questi giorni. E non poteva essere altrimenti.

Non sono infatti mancate le polemiche sugli incassi da record collezionati negli ultimi anni da Autostrade (in gran parte finiti in dividendi ai soci), né l'indignazione pubblica per la festa a Cortina che i Benetton avrebbero tenuto (come da tradizione) per Ferragosto nonostante l'immane dramma che si stava consumando sotto le macerie del viadotto Morandi. Il governo ha dato il via all'iter per togliere la concessione e i Benetton sono già scesi in campo schierando un pool di legali di tutto rispetto. Tra loro anche l'ex ministro Paola Severino.

Oggi in conferenza stampa l'ad e il presidente di Autostrade avevano già chiesto scusa a nome della società. Ma ora arrivano anche le parole della famiglia di imprenditori. "In questo giorno di lutto, il nostro pensiero è rivolto a ogni persona che abbia conosciuto e amato coloro che oggi non ci sono più in seguito alla tragedia di Genova", scrivono nella nota i Benetton. "Con rispetto, vogliamo esprimere il nostro profondo dolore e manifestare la nostra concreta vicinanza a chiunque sia stato colpito dai terribili eventi del 14 agosto".

Un modo, forse, anche per rispondere alle polemiche sui comunicati (e soprattutto i silenzi) che hanno seguito la strage. Dichiarazioni che avevano spinto Salvini a definire Autostrade (e chi le controlla) "senza cuore" e hanno costretto l'ad di Autostrade ad ammettere che "non era nostra intenzione urtare la suscettibilità di nessuno, ma se lo abbiamo fatto ce ne scusiamo".

Commenti

stefano751

Sab, 18/08/2018 - 19:32

Prima svuotiamo i loro forzieri facendogli fare i lavori e pagare i danni, e poi pensiamo a revocare la concessione.

nunavut

Sab, 18/08/2018 - 19:53

Hanno messo in marcia il solito marketing mi sorprende la mancanza di foto del SUPER FOTOGRAFO(???)toscanino da fumare ora non conta una cippa il compito odierno,non bastano foto e offese ai veneti, é oltre il suo misero intelletto

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 18/08/2018 - 19:55

Puah...non ci credo per niente.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 18/08/2018 - 20:37

Dolore per le vittime? Direi per il portafoglio pericolosamente minacciato.

tormalinaner

Sab, 18/08/2018 - 20:47

Da questa vicenda emerge un fatto interessante, che per controllare i giornali non occorono complicate manovre politiche basta la pubblicità se per ipotesi spendessi 10 milioni di euro in pubblicita in 5 grandi quotidiani ognuno ne otterrei di fatto l'asservimento, 50 milioni per Benetton sono un'inezia visto i lauti guadagni.

Una-mattina-mi-...

Sab, 18/08/2018 - 20:55

CREDO DI PIU' AI COCCODRILLI!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 18/08/2018 - 21:37

Ha impiegato 3 giorni per decidersi a lasciarsi sfuggire un pensiero, un accenno di dolore per le vittime. Molto sveglio. Si è svegliato oggi? Era in coma?

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 18/08/2018 - 21:47

Troppo umani!

Assisi

Sab, 18/08/2018 - 22:20

"Profondo dolore per le vittime" con un BEL SORRISO

tosco1

Sab, 18/08/2018 - 22:55

I rapporti stretti con la collusa sinistra,la concessione misteriosa nei suoi termini, il sostegno politico interessato, gli alti pedaggi gli utili distratti mostruosi senza spendere per sicurezza, dal nuovo governo ci aspettiamo per i Benetton un'altra musica, quella della favosa aria del Rigoletto.E'il minimo che ci possiamo aspettare.

CidCampeador

Sab, 18/08/2018 - 23:57

troppo tardi

WebCop

Dom, 19/08/2018 - 02:40

Ogni cosa ha il suo tempo. Calma e gesso, la furia ideologica non ha senso. Riflettere, ragionare, ponderare. Una prece per le vittime di questa sciagura.

CamerataItaliano

Dom, 19/08/2018 - 07:02

Affrontare il dolore a Cortina.... che schifo... Spero che Salvini e Di Maio vi spennino per benino...

Duka

Dom, 19/08/2018 - 07:32

Ma questo è un altro con TESSERA se la caverà di certo: lo dice la storia di quelli con tessera.

Mokelembembe

Dom, 19/08/2018 - 08:33

I Benetton rompono (e non poco,e non solo...),ma non il silenzio...ma voi...non fingete di non riuscire a vedere ...