Per l'Eurostat i giovani italiani sono insoddisfatti e insicuri

Secondo l'istituto di statistica europeo i ragazzi del Belpaese non sono soddisfatti di lavoro, tempo libero e sicurezza

Peggio dei giovani italiani stanno solo bulgari e ciprioti. L'Eurostat, istituto di statistica dell'Unione europea, ha diffuso i risultati di una rilevazione tra i giovani europei fra i 15 e 29 anni. I ragazzi italiani sono al terzo posto per insoddisfazione rispetto a quattro aree: lavoro, tempo libero, ambiente e sicurezza. Secondo la statistica gli italiani fanno segnare un punteggio di 7 su 10, come i coetanei della Grecia e leggermente meglio dei ciprioti (6,9) e bulgari, fermi a 5,8. Mentre la media europea si attesta sul 7,6. Quelli che dicono di passarsela meglio sono i finlandesi (8,2), danesi e polacchi (8,1) e norvegesi (8).

Ma quali sono gli ambiti che non soddisfano affatto i giovani del Belpaese. Prima di tutto il portafoglio: il 40 per cento ha detto di essere molto insoddisfatto e solo il 6 per cento è soddisfatto di quanto ha in tasca. Non è un caso che l'Italia faccia segnare oltre il 40 per cento di disoccupazione giovanile dietro solo a Grecia, Spagna e Croazia. Poca fiducia anche nella politica con il 64 per cento dei ragazzi che si dice insoddifatto della classe politica. Anche la sicurezza preoccupa: il 32 per cento degli intervistati ha dichiarato di sentirsi molto insicuro. Unico aspetto positivo la salute. Con un'aspettativa di vita di 83 anni, oltre il 67 per cento dei ragazzi italiani si dice molto soddisfatto della propria salute.

Commenti

i-taglianibravagente

Mer, 02/09/2015 - 15:27

In 2 ore di aereo si va praticamente ovunque in Europa. Ai nostri ragazzi che VOGLIONO VERAMENTE VENIRNE FUORI, consigliamo meno canne, piu' studio della lingua inglese, bandire dalla propria vita il "Chiagne e fotte" italico.....e poi prendere il largo. L'italia e' bellissima e ci si puo' tornare per le vacanze.