I marò tornano in India

La moglie di Girone: "La licenza di due settimane scade tra due giorni. Hanno una parola: rientreranno in India"

I marò e l'Italia rispettano la parola data. Nessuna scappatoia e nessuna deroga: Salvatore Girone e Massimiliano Latorre tra due giorni torneranno in India in attesa della sentenza. "La licenza di due settimane scade tra due giorni. Hanno una parola: rientreranno in India con l’auspicio che, in breve tempo, la loro vicenda possa avere una soluzione positiva". Lo dice al telefono all’Ansa Vania Girone, moglie del marò barese Salvatore, alla vigilia del ritorno in India del marito con il commilitone Massimiliano Latorre. In India li aspettano vari giudici: quelli che da dieci mesi li accusano del duplice omicidio di due pescatori nel corso di un servizio antipirateria ma anche quelli che dovranno decidere a chi spetta la giurisdizione sul caso, visto che i due fucilieri del San Marco svolgevano un’attività prevista da accordi internazionali. L’Italia ha chiesto che i due militari siano giudicati da suoi giudici, tesi che se venisse sancita consentirebbe a Girone e Latorre di poter rientrare definitivamente a casa dopo questi giorni natalizi. Una bella lezione a tutti: i marò hanno una sola parola. E l'hanno rispettata.

Commenti
Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 02/01/2013 - 18:57

Questo si chiama onore. Non i mezzucci che questo giornale ha proposto per "fregare" gli indiani. Gli italiani, si sappia, hanno le palle e belle grosse anche.

Ritratto di randel

randel

Mer, 02/01/2013 - 18:58

Alla fine si dimostrano più saggi e seri di molti politici e molti commentatori.

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Mer, 02/01/2013 - 19:00

A mio personalissimo avviso l' India non si è guadagnato questo rispetto, li ritengo scorretti e di questo ho molta paura e diffidenza, spero per i nostri marò che i giudici non siano alla ricerca di capri espiatori, detto questo auguro di poterli rivedere calpestare il suolo Patrio entro il più breve tempo possibile - AUGURI !

Wolf

Mer, 02/01/2013 - 19:04

Diciamo la verità....per come si sono comportati i cialtroni indiani sarebbe stato opportuno tenerli in Italia. Sicuramente Americani o Inglesi avrebbero risposto agli indiani con pernacchie. Dubito che gli indiani potessero riservare il medesimo trattamento a noi inflitto a soldati americani/inglesi.

mifra77

Mer, 02/01/2013 - 19:24

E le stellette che noi portiamo son..... disciplina e voi le state indossando a testa alta! Siete i migliori ambasciatori della nostra bandiera. Che presto possiate tornare definitivamente dalle vostre famiglie!

Massimo Bocci

Mer, 02/01/2013 - 19:28

Non sono mica MONT.... INDIANI "TRUFFATORI FINTI ITALIANI" loro, loro sono dei veri Italiani!!!!, E io spero che qualcuno li candidi, in un parlamento di TRUFFATORI FICTION (democratici del piffero), qualcuno vero non guasta!!!!

lamwolf

Mer, 02/01/2013 - 19:30

L'India ha la pena di morte per reati come l'omicidio. Possibile che in questo stato di merd@ nessuno impedisce a loro di ritornare senza che ci sia una minima possibilità di difesa democratica? Basterebbe solo che la ingiustizia italiana imponga loro l'obbligo dela firma in quanto anche da noi è stato aperto un fascicolo sui fatti.

pinolino

Mer, 02/01/2013 - 19:42

Mai avuto dubbi, uomini per cui l'onore e la parola data hanno ancora un significato, i mezzucci lasciateli a politici, giornalisti e tuttologhi da tastiera.

maxmello

Mer, 02/01/2013 - 20:23

Bravi ragazzi, avete dimostrato di essere molto meglio di tanti italiani.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 02/01/2013 - 20:30

Dopo che l'inefficiente governo italiano si é fatto prendere in giro per quasi un anno ora, in testa il vecchio del colle, pretendono e si adagiano che sia rispettata la parola data dai Marò. Basterebbe un ordine del capo dello Stato per confinare i due militari in una struttura italiana e dire all'India che se vogliono fare gli "indiani" se lo facciano a casa loro, non certo con i nostri soldati. Ma già, predicare è facile, il difficile viene quando degli imbelli sussiegosi devono mettere in atto delle azioni valide.

Charles buk

Mer, 02/01/2013 - 20:36

Onore ai nostri militari.

eziogius

Mer, 02/01/2013 - 20:52

GRANDI!grandi! questi sono i veri italiani che mantengono la parola data, nonostante le incognite India,

ERASMO VESPIGNANI

Mer, 02/01/2013 - 20:55

Questo mio intervento è rivolto a tutti coloro che, detrattori di professione e che quasi sicuramente non hanno neppure svolto servizio militare, pensavano che i ns. e non vs. militari, in servizio per proteggere la navigazione di quel mercantile da attacchi di pirateria, non rientrassero in India. Siete così sicuri che siano colpevoli? E spiegatemi perchè debbono essere giudicati in un paese che si dimostra del 4° mondo non seguendo le regole del diritto internazionale. Ma non è sorto a voi come a me il dubbio di che cosa ci facesse un barchino, perchè trattasi di barchetta, vicino ad un mostro del mare, che cosa voleva? Mi aspetto la risposta ipocrita: avevano dato una parola e cosa dovevano fare. Nossignori avete dubitato della loro onestà. Vergognatevi e chiedete scusa.

opzionemib0

Mer, 02/01/2013 - 20:56

governo indecente.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 02/01/2013 - 21:16

Tanti in Italia ma proprio tanti, dovrebbero prendere esempio dai 2 Marò, a prescindere le Ideologie!!! Auguri di cuore ai 2 "RAGAZZI"

kevin

Mer, 02/01/2013 - 21:28

E' infame quanto la nostra diplomazia costi e che zero sia nel mondo, e' infame quanto l'india stia facendo a voi due ragazzi, ma per favore tornate li e fate la vostra battaglia col coraggio degli italiani veri quanti pochi siano rimasti, ma voi no! porca miseria fuori a testa alta si deve venire, troppi stronzi d'impiegati mi fan vergognare d'essere italiani ... forza ragazzi e buona vita

ruberorubisa

Mer, 02/01/2013 - 21:40

C'è poco da commentare la figura di merda che facciamo di fronte al mondo.Si possono abbandonare così 2 militari,due padri di famiglia? Fratelli d'Italia,l'Italia se desta, bla bla bla. Al governo Monti un grandissimo vaffa.

quellichesilvio

Mer, 02/01/2013 - 21:40

bella la vacanzetta pagata da tutti noi? mangiato il panettone? ora in galera...e se colpevoli tagliateli le mani

Teddysamp

Mer, 02/01/2013 - 22:07

Fanno gli eroi dopo che si sono divertiti al tiro al piattello

Ritratto di Manieri

Manieri

Mer, 02/01/2013 - 22:19

I marò hanno una parola, l'india no, avendoli attirati con l'inganno in una trappola in cui non sarebbero caduti se fossero stati altrettanto maliziosi oppure colpevoli.

peroperi

Mer, 02/01/2013 - 22:37

Dovrebbero recarsi all'Aia e farsi giudicare la'

peroperi

Mer, 02/01/2013 - 22:40

Dovrebbero recarsi all'Aia e farsi giudicare la'ricordiamoci che non sono degli eroi ma persone che sino a prova contraria hanno ucciso due persone inermi

peroperi

Mer, 02/01/2013 - 22:47

Napolitano invece di ricevere i due soldati avrebbe dovuto ricevere i pensionati che quest anno non avranno l'adeguamento al costo della vita mentre il suo sarà' aumentato di circa 9000 euro

kusko19

Mer, 02/01/2013 - 22:52

Onore ai due Marò, ma vedremo ritornare la cauzione di 800.000 euro e rotti ???

Raoul Pontalti

Mer, 02/01/2013 - 22:59

Bene! Rispettano la parola data e sono quindi uomini. Possono avere sbagliato ma meritano rispetto perché si dimostrano uomini. Chi scrive non ha risparmiato critiche (e non le risparmierà...) all'operato loro e degli ufficiali della Enrica Lexie e per gli errori commessi pagheranno costoro (si spera dinanzi a delle corti italiane) ma indubbiamente meritano rispetto i due marò che ora riscattano con nobile comportamento un'azione difettosa.

Ritratto di unviandante

unviandante

Mer, 02/01/2013 - 23:34

E' assolutamente ridicolo che ritornino in india. la parola data a una nazione come l'india che rapisce 2 nostri soldati in spregio a tutte le leggi internazionali non ha nessun valore. e poi era il governo berlusconi a non contare niente all'estero? monti conta qualcosa solo quando si mette a 90 gradi davanti al sistema bancario anglosassone. se i pescatori indiani arrotondano lo stipendio facendo pirateria, i nostri soldati fanno benissimo a sparargli

GilbertoVR

Gio, 03/01/2013 - 00:16

Ci mancherebbe altro!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 03/01/2013 - 00:32

Ma lo sanno che in India c'è la pena di morte se venissero accusati di omicidio?

Ritratto di DANLEO

DANLEO

Gio, 03/01/2013 - 01:41

La parola data con gli indiani? A me mi sembrate un branco di matti! Ora ci rimettiamo 800 mila euro, se tornano quanti milioni ci costeranno? Ai posteri ...

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 03/01/2013 - 03:19

i Maro' hanno onore non questo stato di sciacalli, infami, vili, che non ha il coraggio delle proprie azioni, e non sa' difendere i suoi "figli" mandati da lui stesso, un brutto paese costituito da mezzi preti, checche, rinnegati, moralisti, falsi buonisti, le tasse che se le mettesse su per il...

mila

Gio, 03/01/2013 - 05:10

E' giusto; bisogna mantenere la parola data.

ALDO.BARBARO

Gio, 03/01/2013 - 08:05

E' POSSIBILE CHE NESSUNO COMPRENDA:LO SCOPO CHE GLI INDIANI SI PREFIGGONO E' QUELLO DI RECUPERARE LA MAGGIORE "PECUNIA" POSSIBILE.FAR RITORNARE I DUE MARO' IN INDIA E' UN GROSSO ERRORE! SI PROLUNGHERA' SINE DIE LA LORO PERMANENZA E L'ITALIA CONTINUERA' AD ESSERE RICATTATA!DOVREBBE ESSERE UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE A GIUDICARE,NELLE MORE E' POSSIBILE CHE NESSUN MAGISTRATO ITALIANO INTERVENGA A LORO TUTELA? A PAROLE SONO TUTTI BRAVI POI NESSUNO HA IL CORAGGIO DI AFFRONTARE LA REALTA' POVERA ITALIA!!!! ALDO BARBARO

Bozzola Paola

Gio, 03/01/2013 - 08:09

Onore ai Marò che rispettano la Parola data!I nostri soldati anche nei tempi passati(vedi guerra in Africa) hanno sempre mante nuto la parola data. Sono i nostri politici che non lo fanno MAI Ma l'India , che li trattenuti con l'imbroglio ,sarà altrettanto onesta da ammettere di essere un paese ,oltre che imbroglione, tanto corretto da non menare il can per l'aia come sta faccendo da 10 e + mesi, e NEL CASO FOSSERO (condizionale d'obbligo)veramente (ed io non lo credo proprio)colpevoli di mandarli indietro perchè il fatto è successo in acque internazionali????? Spero per loro DI SI' perchè i nostri politici, a differenza di altri paesi trovatisi nella stessa situazione, NON LI HANNO PROTETTI E DIFESI.

quellichesilvio

Gio, 03/01/2013 - 11:50

come si fa a dire onore a maro'? le carceri italiane sono affollate da stranieri ed extracomunitari che per 2 grammi di fumo si fanno gli anni di carcere (non dovrebbero anche essi essere rimpatriati e condannati nel proprio paese?) e' giusto che l'india li processi e, se necessario, condannarli anche a morte come la loro legge prevede (sono contrario alla pena di morte ma sembra che a qualcuno piaccia o faccia ancora comodo che ci sia in qualche stato, leggendo qualche commento su questo giornale).

Ritratto di Manieri

Manieri

Gio, 03/01/2013 - 14:19

@quellichesilvio. Il mondo andrà bene quando il mondo si dividerà in due. Da una parte quelli come lei, un muro in mezzo, dall'altra parte tutti gli altri.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Gio, 03/01/2013 - 18:05

Leggo con piacere che il lettore Raoul P. nel suo commento ridimensiona l'opinione precedente viziata da pregiudizio. Una prima parte di questa ingarbugliata vicenda si può dire conclusa, speriamo che, chi di dovere, non compia altri errori nella seconda. Buona fortuna a Salvatore e Massimiliano. Roby

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Gio, 03/01/2013 - 18:06

l'onore è tutto lì?....consegnare una proprietà italiana ad un sequestratore abusivo?, distruttore di prove di presunto delitto, o della presunzione gli indiani non sanno che farsene...visto che di perizie non se ne possono più fare, e pertanto difesa nisba, ..e allora miei cari e coraggiosissimi concittadini di cui io mi vergogno di farne parte, sò di per certo che la giustizia non è di questo mondo ma a tutto c'è un limite anche alla dimostrazione di parola data che deve andare rispettata a tutti i costi specie quando la danno gli altri, i due marò non trascorrevono alcuna vacanza sono stati comandati, e chi li ha comandati sono i veri colpevoli, se è vero che loro non dovevono essere a quel posto....o NO!

quellichesilvio

Gio, 03/01/2013 - 19:59

signor manieri...quei "tutti gli altri" che lei dice, sono davvero rimasti pochi

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 04/01/2013 - 16:03

L'India è un subcontinente ed è talmente vasto da includere anche dei territori barbarici. Per esempio il mare prospicente il Kerala è famigerato per pirateria. Dunque il governo centrale indiano dovrebbe provvedere a difendere il suop buon nome invece di imprigionare marinai assaliti che per legittima difesa son costretti ad aprire il fuoco.

killkoms

Dom, 06/01/2013 - 14:17

@quellichesilvio,alias uno che parla perchè ha la bocca!ma lo sai quanti cialtroni"d'importazione"rifiutano il rientro in patria per scontare la pena?ed il bello che grazie alla ue il loro parera è vincolante!stanno troppo bene qui;mangiano,bevono deli quono e non fanno un cxxxo!