I marchi delle sigarette sono a rischio: addio a Marlboro, Gitanes e tutte le altre

In Francia potrebbe entrare in vigore un decreto che cambierebbe la vita di tutti i fumatori. I pacchetti non avranno più il marchio delle sigarette

Dal primo gennaio 2017 potrebbero sparire tutti i principali marchi di sigarette come Lucky Strike, Marlboro Gold, Philip Morris: al loro posto verranno messe sui pacchetti immagini molto forti che ricordano ai fumatori cosa stanno rischiando.

Pacchetti di sigarette neutri, senza marca, solo con immagini cruente. Questo è il senso di un decreto che potrebbe entrare in vigore con l'anno nuovo in Francia. Il ministro della Salute, Mariasol Touraine vuole imporre una svolta storica. Una svolta che non piace nè ai fumatori nè ai grandi marchi.

La Touraine vuole condurre una battaglia spietata contro il fumo ed è dispsota a tutto pur di far cambiare idea anche soltanto ad una persona. Il provvedimento che vuole introdurre è già presente in un altro Paese del mondo: Australia. Il ministro vuole a tutti i costi che i riferimenti sui pacchetti di sigarette delle marche leggendarie come Gitanes, Gauloises, Lucky Strike, Fortuna e Marlboro Gold spariscano per sempre.

Come riporta l'Huffingtonpost, al loro posto, invece, vuole pacchetti uniformi, tutti uguali, con foto di malattie e persone che patiscono gli effetti del tabacco. Tutto questo è fatto perché spesso i fumatori sono attratti semplicemente dalla marca che ora sparirà, ma anche per impressionare tutti coloro che stanno per accendersi una sigaretta.

Quattro colossi del tabacco come Seita, Philip Morris, British American Tobacco e JTI temono un precipitoso calo delle vendite e per questo hanno scritto una lettera al primo ministro Manuel Valls chiedendo un incontro urgente. Le quattro multinazionali hanno poi avvertito Hollande che la causa potrebbe costare miliardi di euro alla Francia, ma il precedente australiano invece smentirebbe tutto e confermerebbe il contrario.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 20/07/2016 - 13:15

visto che in Francia hanno risolto brillantemente il problema del terrorismo, ora finalmente possono dedicarsi ad altro.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 20/07/2016 - 13:24

Proposta sensata, ovviamente no per le lobbies delle sigarette. Ma il consumatore come fa a distinguere cio che sta comprando?

idleproc

Mer, 20/07/2016 - 13:49

Argomento importante che non riguarda il "fumo". Il modello che si tenta di far penetrare nel sistema neocoloniale europeo è quello della prevalenza del "contratto" sulla Legge. Rigurda anche il TTIP. Un Governo può decidere anche per motivi di politica economica di prendere dei provvedimenti sia in ambito di mercato di beni che finanziario nell'interesse di chi rappresenta. Viceversa gli oligopoli globali di origine anglosassone vogliono campo libero. Questi oligopoli praticano prassi di mercato e con politiche dei prezzi che si appellano alla "libertà di mercato" ma sono pratiche monopolistiche. Detto in modo grossolano, è il punto. Il governo francese ha invece il diritto costituzionale di intervenire. Facile che vincano gli oligopoli, l'europa è stata costruita per loro e da loro.

Ritratto di host8965

host8965

Mer, 20/07/2016 - 14:13

Provvedimento corretto, chi vuole fumare deve essere libero di poterlo fare ma allo stesso tempo deve essere pienamente informato dei rischi.

angeli1951

Mer, 20/07/2016 - 14:16

Idioti!!! Non sono un fumatore ma con i problemi che la francia si ritrova è solo idiozia buttare tempo e risorse per dedicarsi a simili "pensate" che non influiranno sui comportamenti salutistici. Il virus deve essere già attivo sottovento vista la vicenda torinese del veganesimo.

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Mer, 20/07/2016 - 14:20

certo, se prima muori di cancro come fanno le risorse ad accoltellarti?

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mer, 20/07/2016 - 14:24

chissà il nostro stato spacciatore se seguirà l'esempio

aitanhouse

Mer, 20/07/2016 - 14:44

proposta accettabile,ma non sarebbe opportuno prima stroncare il traffico di stupefacenti? il tabagismo fa danni , ma la tossico dipendenza uccide con varie armi ....

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 20/07/2016 - 15:13

Chi fuma e chi si droga deve avere a suo carico qualsiasi prestazione sanitaria, vedi che la smettono subito.