Troppi incendi a Lampedusa, il Viminale deve chiudere l'hotspot

L'hotspot di Lampedusa danneggiato dagli incendi dolosi scoppiati durante le proteste: il ministero dell'Interno dispone la chiusura temporanea per ristrutturazione

Troppe proteste e incendi: il centro di prima accoglienza di Lampedusa non è più adatto ad accogliere i migranti e dovrà essere ristrutturato.

Per questo il ministero dell'Interno ha disposto la chiusura temporanea dell'hotspot, come deciso nel corso di un incontro al Viminale tra il capo dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, il direttore centrale dell'immigrazione e della polizia delle frontiere del dipartimento di pubblica sicurezza e il sindaco di Lampedusa, Totò Martello.

"Nel corso del colloquio è stata analizzata la situazione del centro di Lampedusa, anche alla luce del recente incendio doloso che ha reso inagibile una ulteriore sezione alloggiativa, già compromessa da analoghi precedenti episodi", spiegano dal ministero, "A conclusione dell'incontro, si è convenuto di procedere al progressivo e veloce svuotamento della struttura con chiusura temporanea della stessa, per consentire l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione, a partire da quelli già programmati, riguardanti la recinzione, i locali mensa e la videosorveglianza. In caso di emergenza saranno assicurate le esclusive operazioni di primissimo soccorso ed identificazione, in vista della conseguente distribuzione territoriale dei migranti".

Nel frattempo l'emergenza migranti è ben lontana dall'essere risolta. Altre 93 persone sono sbarcate ieri a Pozzallo dalla nave della ongspagnola Proactiva Oper Arms. Tra di loro c'era 22enne eritreo, morto di fame poco dopo il suo arrivo.

Il giovane era stato trovato in condizioni fisiche disperate, gravemente malnutrito e con problemi respiratori, ed è stato immediatamente portato all'ospedale di Modica, ma dopo poche ore è deceduto. "Ha detto che aveva 22 anni, che si chiamava Segen, era eritreo e che era stato imprigionato in Libia per 19 mesi", ha scritto su Twitter il fondatore di Proactiva, Oscar Camps.

Commenti
Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 13/03/2018 - 17:15

accogliamo,accogliamo dai che vengano tutti a casa nostra. Vedremo poi...

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 13/03/2018 - 17:16

CLANDESTINI, si chiamano cosi' , il MIGRANTE è un'altra cosa....

Divoll

Mar, 13/03/2018 - 17:17

Mi chiedo prche' non organizzino queste rivolte nei loro paesi di provenienza. Avrebbero gia' cambiato in meglio le cose, invece di rovinare un paese altrui.

paco51

Mar, 13/03/2018 - 17:28

mandali al paese di matteo ex pd non chiudete il centro di lampedusa lo hanno voluto erano così contenti sti rossi!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 13/03/2018 - 17:31

Una RISTRUTTURAZIONE ogni 3 mesi e io PAGOOOOO!!! AMEN.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 13/03/2018 - 17:31

Basta portare extracomunitari in ITALIA. Fermare queste ong .Che se li protini a casa loro in Spagan. E' ora di finirla.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 13/03/2018 - 17:40

e da quando si è riempita di nuovo Lampedusa, nessuno ci ha avvisati? Se ne stanno tutti zitti? Ennesimo incendio e noi? Continuiamo a rimettere tutto a posto? Fuori, ma in un recinto ad acqua vento e sole, così imparano. Bere dalle autocisterne, mangiare, un tozzo di pane. Questi vanno insegnati come si vive e come si rispetta,non premiati. O così o ve ne ritornano da dove sono venuti. I diritti umani. Prima i doveri.

venco

Mar, 13/03/2018 - 17:41

Vanno rimpatriati subito

gneo58

Mar, 13/03/2018 - 18:00

per il progetto di ristrutturazione chiamate Trump.

DRAGONI

Mar, 13/03/2018 - 18:03

DELINQUENTI INCENDARI QUESTE RISORSE BOLDRINIARIE!!CI PRESENTANO IL CONTO NON APPENA DA "CLANDESTINI" METTONO PIEDE IN ITALIA CREDONO DI ESSERE ANCORA IN AFRICA QUANDO COMODAMENTE LI SBARCANO A LAMPEDUSA?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 13/03/2018 - 18:21

Purtroppo minniti li ha portati e ce li dobbiamo sopportare,GRAZIE MINNITI,RICAMBIEREMO.

19gig50

Mar, 13/03/2018 - 18:25

Li avete accettati volentieri la prima volta con i vostri sinistri sindaci e ora ve li puppate.

paco51

Mar, 13/03/2018 - 18:40

un centro di accoglienza in un paese dell'est?

rebella123

Mar, 13/03/2018 - 18:58

INUTILE spender i NOSTRI soldi per la ristrutturazione MOLTO MEGLIO organizzare presidi sulle banchine dei porti per NON FAR SBARCARE I CLANDESTINI,poi denunciare tutte le ONG per traffico di carne umana

Tarantasio

Mar, 13/03/2018 - 19:04

questi sono combattenti, addestrati, usi ad ammazzare e amputare

Cheyenne

Mar, 13/03/2018 - 19:17

SI CHIUDE IL CENTRO E SI MANDANO I CLABDESTINI A DELINQUERE PER STRADA. MA POI MI SPIEGATE I TUNISINI CHE CI FANNO IN ITALIA?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 13/03/2018 - 19:26

E' assolutamente ingiustificabile: occhio per occhi dente per dente usate i lanciafiamme,

uberalles

Mar, 13/03/2018 - 19:44

identificazione: mohamed, mohamed, mohamed, mohamed....

carpa1

Mar, 13/03/2018 - 19:58

Ma che volete ristrutturare! La pacchia è finita, non l'avete ancora capito? E smettetela di buttare nel cesso i nostri risparmi per poi vederli bruciare da questi nxxxi che non capiscono la differenza fra civiltà ed inciviltà.

moshe

Mar, 13/03/2018 - 20:26

Minniti, un fallimento mascherato da uomo!

cecco61

Mar, 13/03/2018 - 20:27

Queste zecche dovrebbero ringraziare per ogni goccia d'acqua e non lamentarsi o distruggere. Tutti a casa a nuoto. L'eritreo morto con quello che ha speso per arrivare qui avrebbe potuto campare sereno per anni, a casa sua.

FRANGIUS

Mar, 13/03/2018 - 20:59

TROPPE RIVOLTE ? FOGLIO DI VIA ED ACCOMPAGNAMENTO COATTO AL LORO PAESE DI ORIGINE...E' FINITA LA FESTA COMPAGNO MINNITI DI INGRASSARE LE COOP ROSSE @98 NARE: HAI RAGIONE QUESTI SI CHIAMAN CLANDESTINI !

il sorpasso

Mar, 13/03/2018 - 21:02

Portateli tutti a Firenze o in tutte le città rosse!

jaguar

Mar, 13/03/2018 - 21:10

Ci sono tante navi a Lampedusa, si imbarcano i falsi migranti e si rispediscono al mittente.

magnum357

Mar, 13/03/2018 - 23:37

Da spedire a casa loro subito, one way only !!!!!!!

seccatissimo

Mer, 14/03/2018 - 01:37

Se questo 22enne eritreo fosse stato più intelligente, sarebbe rimasto a casa sua ed ora sarebbe ancora vivo !

seccatissimo

Mer, 14/03/2018 - 01:41

Minniti, un altro sedicente ministro degli interni completamente minus habens ed inetto che però si vende bene, soprattutto agli ignoranti !

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 14/03/2018 - 07:56

E chi paga?? SMETTELA DI ACCOGLIERE E SOPRATUTTO DI ANDARLI A PRENDERE,avete rottoooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 14/03/2018 - 07:57

RIMPATRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII e affondate le ong una buona volta!

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 14/03/2018 - 07:58

Portateli tutti in TOSCANA!!!!

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 14/03/2018 - 07:59

E in EMILIA ovvviamente.

01Claude45

Mer, 14/03/2018 - 08:30

Chi ha DISTRUTTO e/o INCENDIATO ora LAVORI per ristrutturarlo. In caso contrario dorma e/o vivi a "ciel sereno". Basta spese per CLANDESTINI, BASTA RECUPERI CON LA MARINA ITALIANA. Chi raccoglie CLANDESTINI se li porta a casa sua e se li mantiene.

Tarantasio

Mer, 14/03/2018 - 09:15

da qualche giorno non si sente più 'accogli-accogli' Bonino...

Ritratto di Zohan

Zohan

Mer, 14/03/2018 - 09:20

Un incendio DOLOSo non SCOPPIA ma viene APPICCATO. Spero che lo svuotamento progressivo e veloce sia avvenuto mettendo tutti su dei gommoni con timone saldato in direzione Libya e non li abbiano mandati ANCHE QUESTI a pisciare sul marciapiede sotto casa mia. Se non si mettono d'accordo per il governo ne arrivano altri e chi è già qui in ferie non verrà rispedito al mittente.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 14/03/2018 - 09:23

Libia la Terra promessa da coloro che istigano queste persone illuse di trovare l'Eden nel mondo civilizzato. Chissà che Gheddafi sia assiso alla destra del profeta sghignazzando per le fesserie che fanno i suoi eredi politici.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 14/03/2018 - 09:26

E pensare che l'Eritrea era la terra promessa al vigoroso popolo in orbace ... passato quello sono rimasti in mutande.