Atac, i nuovi filobus della Raggi sono già tutti ko

A Pasquetta record di vetture fuori uso tra i filobus inaugurati il mese scorso dalla giunta Raggi. Ma per l'Atac non ci sono state conseguenze sulle linee: "Garantito servizio regolare"

I quindici filobus inaugurati lo scorso 27 marzo dal sindaco di Roma, Virginia Raggi e dall’assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo, il giorno di Pasquetta erano tutti fuori servizio. A dirlo sono i meccanici dell’Atac che, ieri, si sono ritrovati nella rimessa di Tor Pagnotta le quindici vetture messe su strada da meno di un mese, tutte fuori uso.

Il servizio è stato comunque garantito, senza disagi per gli utenti delle linee 90 e 60, grazie alla sostituzione con altre vetture dello stesso tipo e con un bus a metano, spiegano gli operai e la stessa azienda municipalizzata in una nota. "L'azienda osserva che è del tutto fisiologico che ci siano mezzi in officina per assistenza, ma è del tutto fuorviante dedurre da tale circostanza che ciò abbia avuto effetti sul servizio”, ha chiarito Atac in un comunicato, precisando che il servizio è sempre rimasto regolare e che non c’è stato alcuno “strike di filobus” nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Molti dei filobus guasti, inoltre, secondo i meccanici dell'Atac sono stati già riparati e rimessi in servizio nella giornata di oggi.

L’episodio, però, ha riacceso le polemiche sulla gestione dei trasporti nella Capitale. Dopo l'emergenza roghi sui bus, infatti, ora sono i quindici filobus che la sindaca ha decisio di rimettere in circolazione lo scorso marzo, a rappresentare una nuova grana per l'Atac e la giunta Raggi. Le vetture fanno parte dei 45 filobus acquistati nel 2009 da Roma Metropolitane, e mai entrati in servizio, perché finiti al centro di un’inchiesta, poi confluita in quella di Mafia Capitale. Il 27 marzo scorso, la Raggi li ha “restituiti” ai cittadini. Ma i sindacati e i lavoratori dell’Atac avevano protestato, parlando di “improvvisazione operativa” ed esprimendo preoccupazione su alcune problematiche. Problematiche che si sono presentate, puntuali, il giorno successivo all’inaugurazione, quando cinque vetture erano dovute tornare in deposito per guasti alle centraline, problemi di dispersione della corrente e surriscaldamento dei motori. La giunta pentastellata si era difesa parlando di guasti “fisiologici” dopo quattro anni di abbandono e aveva rivendicato la scelta di rimettere in strada i filobus. “Non lascerei mai questi mezzi chiusi in un deposito, sarebbe un affronto nei confronti dei romani che li hanno pagati con le loro tasse, noi li abbiamo messi in strada, e lo rifarei ancora", aveva detto il sindaco all’inizio del mese di aprile, in aula Giulio Cesare.

Ma i nuovi guasti riaprono, inevitabilmente, lo scontro in Campidoglio. Il Partito Democratico attacca e parla di “flop” della Raggi. Giulia Tempesta, consigliere comunale del Pd ha accusato la giunta pentastellata di agire con “superficialità, pressappochismo, improvvisazione e presunzione”, mentre a destra, il capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo Senatorio, Fabrizio Ghera, promette un’interrogazione al sindaco sulla vicenda dei filobus e in particolare sull'assegnazione degli interventi urgenti di manutenzione alla società Drive Line, già finita nel 2010 al centro di un’inchiesta sugli appalti sospetti per la manutenzione dei bus della Cotral. Secondo quanto riferiscono i meccanici dell’Atac, infatti, è proprio alla Drive Line, società di Carlo Amati, che la Breda Menarini, garante e fornitrice delle vetture, ha affidato gli interventi urgenti di manutenzione dei filobus.

La replica del Movimento 5 Stelle è affidata, invece, al capogruppo in Campidoglio, Paolo Ferrara, che, sui filobus, ha difeso l’operato della giunta. “Perchè fare questa disinformazione? A chi giova? Noi li abbiamo tolti dalla polvere e riconsegnati alla città, forse a qualcuno questo risultato dà troppo fastidio e magari si concentra più su piccoli guasti fisiologici, tutti dovuti al fatto che i filobus erano stati fermi per anni", ribatte il capogruppo dei grillini in aula Giulio Cesare, che ha definito la notizia dei filobus rotti "una bufala".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mar, 18/04/2017 - 16:46

Garantito che le sabotano. Questi lavorano per la cricca sindacal pidiota del comitato d'affari che si è spolpato la capitale.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 18/04/2017 - 16:58

D'ora in poi si chiameranno i FILOBUFALI!!!!lol lol

FRANGIUS

Mar, 18/04/2017 - 17:00

GIORNALISTA ...MASCHILISTA E ...DI SINISTRA ! CHE C'ENTRA LA RAGGI? I BUS SONO STATI COMPRATI NEL 2009 E LA RAGGI NON C'ERA.MA DI MARINO CHE "HA MAGNATO" SU ROMA E...TUTTI GLI ITALIANI...STRANAMENTE NESSUNO NE PARLA..E QUESTO NON E' UN GIORNALE DEL PD (O SBAGLIO ?)

polonio210

Mar, 18/04/2017 - 17:04

Dopo la congiura dei frigoriferi,quella delle buche e dopo quella delle indagini con conseguenti avvisi di garanzia,a Roma,c'è una nuova congiura:quella dei filobus ai danni della mirabile amministrazione M5s.Tutti complottano contro il Sindaco Raggi,tutti cercano di mettere l'amministrazione in difficoltà,tutti sabotano tutto pur di creare un caso mediatico.I casi sono solo due:il primo è che,la giunta capitolina ed il Sindaco Raggi,siano affetti da mania di persecuzione che si evidenzia nel dare la colpa ad oscuri nemici in agguato nell'ombra.La seconda è che la giunta,al completo,sia totalmente impreparata a gestire una città complessa come Roma e che non saprebbe gestire neanche un paesino di 100 anime.

Angelo664

Mar, 18/04/2017 - 17:12

Concordo con stenos, molto ma molto strano che siano tutti e 15 i filobus a guastarsi. Proprio quelli !!! Centraline che disperdono energia, calore dai motori .. ma che cavolo di scuse sono ? Già nei collaudi dovevano uscire queste cose. Non ora. Di sicuro c'è una cosa, i Romani attuali nulla hanno a che vedere con quelli della Roma imperiale.

Trinky

Mar, 18/04/2017 - 19:29

Metteteci la Raggi, Grillo e Di Battista a ripararli......

Kosimo

Mar, 18/04/2017 - 19:48

il flop è dei meccanici e per scarsezza professionale è previsto il licenziamento

uberalles

Mar, 18/04/2017 - 19:54

La Raggi è una poverina mandata allo sbaraglio nell'inferno romano. Chiunque, con un minimo di sale in zucca, avrebbe rifiutato l'incarico; il Grillo Parlante l'ha illusa che sarebbe stata una passeggiata, senza dirle che il viale portava dritto alla ghigliottina...In più, ci sono tanti personaggi PD che sabotano Roma, come se non avessero contribuito a mangiare a quattro ganasce per decine di anni.

TitoPullo

Mar, 18/04/2017 - 20:37

MA VAI A CASA BARBIE !! INCOMPETENTE ED INCONCLUDENTE!!

Maura S.

Mar, 18/04/2017 - 20:38

POVERA ROMA, IN CHE MANI E CAPITATA. Dalle stelle alle stalle!!

hectorre

Mar, 18/04/2017 - 22:12

roma non merita di essere la capitale..è la vergogna d'italia!!!!...i vigili ammalati a capodanno, i filobus tutti guasti....fare un ripulisti, licenziando tutti in tronco!!!....fanc... i sindacati e i parassiti!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 19/04/2017 - 09:38

Da quando dei mezzi che si bloccano tutti insieme diventano un problema del sindaco? Si tratta di manomissione, come le assenze di massa dei vigili. Purtroppo mai nessuno va a fondo della questione ma se cominciassero a saltare le teste dei veri responsabili allora i Bus sarebbero in giro, le buche chiuse ecc. ecc. Purtroppo finché in Italia prevarrà la difesa dei delinquenti ad opera dei Sindacati questi sono i risultati.