I primi dieci anni di Zero in Italia con Coca-Cola Zero Zuccheri Zero Calorie

Lo stesso gusto ma con qualche caloria in meno. Coca Cola in questi anni ha saputo rinnovarsi e adesso arriva la Coca-Cola Zero Zuccheri Zero Calorie

Lo stesso gusto ma con qualche caloria in meno. Coca Cola in questi anni ha saputo rinnovarsi e con la Coca Zero di fatto ha intercettato il gusto dei consumatori che sognavano una bevanda "light" ma che conservasse tutto il gusto della famosa bibita di Atlanta. E così da 10 anni la Coca Cola Zero è entrata nelle abitudini degli italiani. Ma adesso Coca Cola fa un passo avanti e la Coca Zero diventa Coca-Cola Zero Zuccheri Zero Calorie. La ricetta è stata ottimizzata utilizzando un mix particolare di aromi che danno alla bibita un gusto ancora più unico e molto più vicino alla Coca Cola Original Taste. Un altro aspetto innovativo invece riguarda il packaging che anche in questo caso si avvicina alla Coca-Cola Original Taste. Infatti l'iconico rosso Coca-Cola viene evidenziato anche per sottolineare l'unicità del prodotto qualunque sia la versione che si sceglie. Ma le novità non finiscono qui. Infatti arriva anche la versione Gusto Limone, anche qui poche calorie. Coca Cola da sempre ha avuto un occhio di riguardo per i consumatori che cercano un basso contenuto calorico. La prima bevanda con contenuto calorico ridotto è stata Tab, resa celebre dal protagonista di Ritorno al futuro, Marty McFly. Come ha recentemente ricordato il Direttore Generale Coca-Cola di Italia e Evguenia Stoitchkova “Cambiano le bevande e il packaging, ma oggi come sempre in ogni prodotto Coca-Cola riconoscerete un sapore che vi appartiene, con gusti migliorati secondo le vostre richieste, perché possiate ritrovare, in ogni bevanda Coca-Cola, il gusto unico di sempre”.

Commenti

cgf

Mar, 04/07/2017 - 11:24

Preferisco lo zucchero al ciclammato, NB vietato negli USA ma autorizzato in Europa.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 04/07/2017 - 13:03

secondo me la coca cola in questione è una pozione chimica(come il vino)appartenebte al gruppo di presidio medico chirurgico con l'aggiunta di dolcificanti di sintesi .

cgf

Mar, 04/07/2017 - 16:01

Quindi la coca-cola sarebbe riconducibile alle seguenti definizioni, indicate nell’articolo 1 del D.P.R. 392 del 6 ottobre 1998: 1.disinfettanti e sostanze poste in commercio come germicide o battericide; 2.insetticidi per uso domestico e civile; 3.insettorepellenti; 4.topicidi e ratticidi ad uso domestico e civile??? quale di queste appartenebTe?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 04/07/2017 - 18:36

non ho ben capito se l'amico ci fa o ci è !

Ritratto di unononacaso

unononacaso

Mar, 04/07/2017 - 20:08

Preferisco morire felice, bevendo la mia Coca-Cola normale, con in bocca una bella fetta di pizza, anche quella normale ma fata a regola d'arte. Naturalmente un infartino dopo mangiato, lasciatemela almeno finire eh...

cgf

Mer, 05/07/2017 - 10:45

@giovinap è quello che mi sono domandato anche io, tant'è che le ho elencato QUALI SONO I PRODOTTI CONSIDERATI presidio medico chirurgici, ben mi guardo dal pensare che "le piaceva la definizione" e l'ha scritta. :) cordialità.

cecco61

Mer, 05/07/2017 - 10:58

Le diverse varianti della Coca-cola fanno tutte schifo, qualcuna di più, qualcuna di meno. A parte diabetici o altri con particolari problemi basta berne un po' di meno e godersela nella sua formula originale. Tutto il resto è solo inseguire la moda del momento.