I profughi alla polizia: ​"Venite, cibo pessimo"

I profughi non amano il cibo servito nel centro di accoglienza e chiamano la polizia di Stato per lamentarsi della qualità del menù

I profughi non amano il cibo servito nel centro di accoglienza e chiamano la polizia di Stato per lamentarsi della qualità del menù. L’episodio, come racconta ilcittadinodinomb.it è accaduto mercoledì scorso quando alcuni ospiti nella palazzina di via De Chirico, nel quartiere Libertà, si sono rivolti al commissariato di viale Romagna per lamentarsi della qualità del cibo.

Gli agenti hanno raccolto le lamentele che sono state immediatamente inoltrate al prefetto. "La prassi prevede la verifica delle segnalazioni – spiegano dalla Prefettura – In caso di inadempienza da parte della cooperativa viene sollecitato il rispetto delle regole e se questo non avviene a quel punto vengono attuate le misure previste. Effettuiamo costantemente controlli e sopralluoghi, parlando con i migranti".

È la prima volta che a Monza i profughi si rivolgono alle forze dell’ordine per segnalare disagi.

Commenti

Ilcamerata

Gio, 21/01/2016 - 23:55

Vi do le mie feci se vi piacciono

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 22/01/2016 - 08:39

Già che c'erano potevano lamentarsi anche dei cuscini troppo duri, dei colori troppo accesi delle camerette, della carta igienica non doppio velo e del bagnoschiuma troppo profumato.