I Coldplay al Circo Massimo? Polemica con le soprintendenze pronte al no

L'area archeologica è stata negata alle riprese del trailer di lancio in tutto il mondo del kolossal biblico Ben Hur

Ancora concerti al Circo Massimo. Dopo lo scorso giugno quando infuriò la polemica sul maxi-concerto dei Rolling Stones (la cifra pagata dagli organizzatori dell'evento per l'occupazione di suolo pubblico era stata di 8mila euro), ora l'ambito spazio nel cuore di Roma, è in balia delle scelte della Sovraintendenza: a te sì, a te no.

Il Circo Massimo è già prenotato per accogliere il concertone dei Coldplay, la famosa band inglese, per l'estate del 2016. Insomma, ancora un mega evento che richiamerà a Roma migliaia di fan proprio nell'area archeologica dove meno di un anno fa si esibirono i Rolling Stone. E l'evento sembra ormai già deciso. Secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano Il Messaggero, gli uffici grandi eventi di Palazzo Senatorio stanno già lavorando ad un live speciale con la band di Martin per il prossimo anno.

Ma, prima di cantar vittoria, bisognerà fare i conti con le "preferenze" della Sovraintendenza. E tutto l'iter autorizzativo dei Beni culturali, da cui l'anno scorso arrivò più di un paletto, non sarà certo uno scherzo. Infatti, l'area archeologica del Circo Massimo è stata negata, dalle Soprintendenze statali, appunto, alle riprese del trailer di lancio in tutto il mondo del kolossal biblico Ben Hur della Metro Goldwyn Mayer che si comincerà a girare negli Studios di Cinecittà e in quelli sulla via Pontina.

Quindi, alla Soprintendenza piacendo, il concerto dei Coldplay ci sarà. Ma è ancora tutto appeso ad un filo. Anzi, ad un sì.