Identificati speciali

A parte sinistra, figli dei fiori, drogati, fricchettoni e altri déracinés, è ora di dire la verità sul censimento degli zingari (perché chiamarli rom? Qual è la differenza? Nel 1525 si parla della «cingana» nella «Tempesta» di Giorgione. Dobbiamo cancellare la lingua italiana?).

Dicono che Salvini sia pentito. Non ci credo. Partiamo da un assunto, che vale per tutti, a garanzia nostra e degli altri: la responsabilità penale è personale. Chiunque arriva in un Paese, in aereo, in treno, in automobile, a piedi, ha documenti d'identificazione, passaporti o carte d'identità. Possibile che persone che vivono in Italia non siano identificate? E perché discriminarle? Non identificarli è discriminarli. Perché siano uguali, davanti agli uomini e alla legge, occorre fare lo stesso con gli italiani e gli stranieri (rom o altri). Non mi pare difficile da capire.

Non sono forse censiti, intercettati, controllati, inseguiti da Equitalia, bollette, tutor, gli italiani? Non sono forse già «censiti» gli italiani? Perché non censire anche i rom? Sarebbe bello sfuggire, restare anonimi e sparire. Anch'io vorrei non essere censito. Invece siamo controllati. Solo perché italiani? E c'è qualcuno che può permettersi di non esistere? Siamo discriminati, in quanto italiani, e identificati a nostro danno? E, se la responsabilità penale è individuale, come accertarla se non siamo «censiti»? Qualcuno, in quanto non censito, può proclamarsi irresponsabile?

Commenti

Nick2

Mer, 20/06/2018 - 16:28

Berlusconi ha dato ordine ai suoi scribacchini di ritornare ad appoggiare il demagogo Salvini. E loro, scodinzolanti, ubbidiscono. Quando penso a Sgarbi mi sovviene una citazione di Orazio Flacco: "Sarà sempre uno schiavo chi non sa vivere con poco"...

neucrate

Mer, 20/06/2018 - 17:45

Non so che valore possano avere le parole di Sgarbi, uno che è stato pesantemente umilato da Di Maio alle scorde elezioni

duca grigio

Mer, 20/06/2018 - 18:53

Come si fa a non condividere quello che e' scritto nell'articolo. Solo un deficiente puo' pensarla diversamente. O gente che non lo ha letto, o che non giudica in base ai contenuti ma e' solo contro chi scrive a prescindere, per partito preso, allora siamo messi proprio male.

rodolfoc

Mer, 20/06/2018 - 18:57

nick e neucrate, invece di attaccare Sgarbi a prescindere, come al solito, provate a leggere quello che dice e spiegateci perché non avrebbe ragione.

rodolfoc

Mer, 20/06/2018 - 19:03

Per neucrate: spiegaci che legame c'è tra il valore delle parole di Sgarbi e il fatto che Di Maio lo abbia battuto alle elezioni. Sgarbi ha una cultura smisurata, ma purtroppo le bestie che ragionano, si fa per dire, col basso intestino, non capiscono nemmeno di che parla. Tu incluso.

Treg

Mer, 20/06/2018 - 19:07

Bravo Sgarbi. Hai detto quello che pensa la maggioranza degli Italiani. Gli scrittori di regime che copiano, vedi Saviano, scompariranno presto.

sparviero51

Mer, 20/06/2018 - 19:22

ORMAI IN QUESTO CESSO DI NAZIONE NON SI CAPISCE PIÙ NIENTE. LA PLEBE IMPERA ORA DI QUA ORA DI LÀ E LA COSA TRAGICA È CHE C'È CHI FA FINTA DI CREDERLE SUL SERIO FACENDO DANNI IRREPARABILI !!!

Gioviale

Mer, 20/06/2018 - 20:38

Nessuno che entri nel merito degli argomenti portati da Sgarbi.

Ritratto di Buggiomar

Buggiomar

Mer, 20/06/2018 - 22:02

Trovo le riflessioni di Sgarbi, come sempre acute, puntuali e condivisibili; il suo preteso “servilismo” è, a mio modo di vedere, un’accusa gratuita, malevola e senza fondamento alcuno. La sua sconfitta elettorale nel collegio di Pomigliano-Acerra è certo innegabile, ma denota il coraggio dell’uomo, capace di sfidare l’avversario politico, Luigi Di Maio, in casa propria, dove il risultato era praticamente scontato.

Una-mattina-mi-...

Mer, 20/06/2018 - 22:43

BRAVO SGARBI, DICE QUELLO CHE IL SENSO COMUNE DI OGNI PERSONA INTELLETTUALMENTE ONESTA NON PUO' NEGARE.

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Mer, 20/06/2018 - 22:57

E' vero Non è che io in quanto italiano debba essere controllato al centesimo ed altri possano essere invisibili. Basta con la zingara fuori dalla chiesa sempre con un bambino mezzo addormentato in braccio da 20 anni. A lavorare come tutti.

Almitra

Gio, 21/06/2018 - 00:02

Anche l'orologio rotto segna due volte al giorno l'ora esatta. Sgarbi solleva una serie di incongruenze che saltano all'occhio a tanti cittadini di qualsiasi fronte o idea politica. Il PD e F.I. non hanno mai affrontato di petto questi problemi perché necessitano di decisioni che a volte urtano alcune sensibilità a cui è meglio non dare risposte, ma alla fine il conto viene presentato. Il consenso di Salvini è il frutto di scelte (o non), dei principali partiti fino alle ultime elezioni.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 21/06/2018 - 04:43

Consentirgli di eludere le leggi, salvo poi subirne le conseguenze di chi, restando anonimo, può fare ciò che vuole. Vergogna!

Paparella48

Gio, 21/06/2018 - 08:49

Nike2,neucrate. Due commenti che rilevano la bile di due sinistroidi che sono saliti sul carro dei 5stelle. Attaccatevi al tram.

maria angela gobbi

Gio, 21/06/2018 - 09:06

messaggi senza senso,i precedenti- Tutti noi abbiamo un codice fiscale,tutti tranne alcuni che se ne sbattono della legge-e c'è chi se ne compiace- Bravo Sgarbi

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 21/06/2018 - 09:30

Nick2# Cita Orazio a caso? Tutto copia-incolla o solo enciclopedica ignoranza?

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 21/06/2018 - 09:43

Evidentemente rimane un modo politico della sinistra delinquente per continuare a farsi i cavolacci propi e guadagnare sotto sotto. “ Noi della sinistra siamo per i poveri immigrati che vanno salvati e per la difesa dei deboli ” ma l’ obbiettivo vero e fare affari con ONG Scafisti e Schiavisti altro che deboli, e magari fare BINGO! Fare crollare l’ Italia e comprarsi il Colosseo per 4 soldi. Così con i ROM che sono parte anche inconsapovele del degrado e del caos che si sta creando è gioco della sinistra rimbecillire l’ opinione pubblica scatenando un dibattito sul termine “ ROM “ o “ Zingaro “ lo stesso su “ Gay “ o “ Finocchio “ non occupandosi veramente dei problemi e nella scorsa legislatura mentre tanti giovani erano costretti ad andare all’ estero per lavoro i vecchi Governanti sono riusciti per 6 MESI a parlare di Gay.

nopolcorrect

Gio, 21/06/2018 - 11:11

Caro Sgarbi, meno male che ci sono anche dei veri intellettuali come Lei. Qualche tempo fa un certo Carofiglio disse, nella trasmissione della papessina Gruber, che a Conte vorrebbe fare solo una domanda: "Lei è antifascista"? Si può fare una domanda più idiota? Ovvio che nessuno è a favore di un regime dittatoriale che faceva ammazzare gli oppositori o li mandava al confino. Ma COME si è antifascisti? Come Benedetto Croce o come Togliatti o Stalin?

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 21/06/2018 - 14:57

Lapalissiano. I Rom comunque non dovrebbero stare in Italia, noi i "nostri" zingari li abbiamo già e sono i Sinti. Cmq all'incirca in Italia sono tra i 120.000 e 180.000.

Agev

Gio, 21/06/2018 - 17:58

Caro Vittorio .. Ammetto ..Il mio commento era più in linea con il titolo dell'articolo che con il tema esposto . Comunque buon Solstizio d'Estate e che sia gioioso festante danzante e di totale trasformazione. Gaetano