Igor il russo, i selfie irriverenti ​durante la sua lunga latitanza

Ecco le foto trovate nella go-pro di Igor pubblicate dal quotidiano spagnolo El Pais. Tra passamontagna e montagne, la latitanza di Igor il russo

Igor il Russo torna a far parlare di Sè. Dopo le lettere espedite al Corriere di Bologna, ora sono i selfie durante la sua latitanza ad attirare l'attenzione di Spagna e Italia.

Dopo il duplice omicidio di Davide Fabbri e Valerio Verri, Norbert Feher ha latitato per giorni nella bassa Ferrarese. Si è nascosto tra i campi, nei casali abbandonati. Ed è riuscito a sfuggire alla cattura dei reparti speciali italiani. Poi, aiutato forse da qualche complice, è riuscito di nascosto ad arrivare in Spagna. Qui ha ammazzato tre persone, prima di finire la sua fuga e di essere trasportato nel carcere di Saragozza.

Delle sue imprese da latitante Igor sembrava andarne fiero. Tanto che in una Go-Pro rinvenuta sul luogo dell'arresto, la polizia spagnola ha trovato una decina di selfie e alcuni video. Si vede Igor con la pistola stretta tra le mani o puntata alla tempia, sorridente con un berretto da gringo e il segno di vittoria, oppure con un passamontagna calato sul volto.

La scheda della Go-Pro, insieme ad altro materiale informatico, è stato trovato nelle campagne di Teruel, il 15 dicembre scorso, nel luogo dell'arresto di Norbert. Le fotografie raccontano non solo la tranquillità con cui Norbert Feher conduceva la sua latitanza, ma anche il sacco a pelo con cui si copriva dal freddo e la pistola con cui, probabilmente, ha ucciso un allevatore spagnolo e due agenti della guardia civil (guarda qui le foto).

Commenti

Ernestinho

Mar, 19/06/2018 - 17:20

Che imprese che ha fatto! Deve marcire in galera!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mar, 19/06/2018 - 18:47

Dovete scrivere videocamera e non go pro altrimenti leonida non capisce di cosa parlate