Immigrati senza biglietto "graziati". Mentre l'anziana italiana viene multata

Un passeggero di un treno ha raccontato l'assurda vicenda di un controllore che ha chiuso un occhio su due stranieri senza biglietto ma ha multato un'anziana donna che aveva sbagliato a comprare il biglietto

Migranti che salgono sul treno senza biglietto e ogni volta vengono graziati dai controllori. Scena che si ripetono giorno dopo giorno, basta salire su una qualsiasi tratta ferroviaria. Ma quando accade a un cittadino italiano di avere problemi con il biglietto scatta sempre la sanzione.

Due pesi e due misure

Ed è quello che è successo a un'anziana signora a Calalzo di Cadore, in provincia di Belluno. Come viene riportato da Il Gazzettino, la notizia viene data in tempo reale sui social da un pendolare sulla tratta Calalzo-Treviso. Il controllore del treno incrocia tra le cabine due migranti, chiede il biglietto. Questi spiegano che non ne sono in possesso poiché un connazionale che li aveva comprati per tutti e 3 non era arrivato. Scatta la multa? Ovviamente no. Il bigliettaio passa oltre, come se nulla fosse.

Poco dopo la scena si ripete: il severo controllore si avvicina ad un'anziana e chiede il titolo di viaggio. La signora spiega che ne è sprovvista, spiegando che alla stazione di Calalzo ha fatto fatica a utilizzare le macchinette per fare il biglietto, perché questa accettta solo il bancomat, e l'altra macchinetta era molto lenta, così, erronamente, ha cliccato sulla destinazione sbagliata. Risultato? Una bella multa.

Sorge spontanea una domanda, come per i due stranieri non è stata compilata nessuna contravvenzione? Non lo sapremo mai. Ma è evidente come siano stati usati due pesi e due misure dal severissimo controllore.

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 10/10/2016 - 11:54

Basta bufale per favore!

MaharajA

Lun, 10/10/2016 - 12:06

Mi è capitata quasi la stessa cosa il 30 settembre sulla tratta Carpi-Modena. Rinnovo l'abbonamento mensile, come ogni mese, e involontariamente getto quello di settembre. Salgo sul treno e, mentre il primo passeggero di colore viene "graziato" ed invitato a lasciare il posto e piazzarsi nell'interstizio, a me viene imposto di pagare il biglietto maggiorato. Hai voglia spiegare al controllore Gennaro che faccio l'abbonamento da 60 euro ogni mese e che ho gettato per distrazione quello all'ultimo giorno di validità. Morale: il treno si è rotto nella tratta, siamo arrivati con mezz'ora di ritardo, l'immigrato si è rimesso a sedere e io ho pagato il biglietto con sanzione. Sono stato distratto, è vero, ma io pago regolarmente...altri meno....

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 10/10/2016 - 12:07

Giusto. E andiamo avanti! Ma che bel paese

cgf

Lun, 10/10/2016 - 12:07

Bisognerebbe che ANCHE gli anziani portassero (e mostrassero) un coltello serramanico, verrebbero graziati pure loro.

killkoms

Lun, 10/10/2016 - 12:09

solo i fessi italiani debbono pagare..!

elpaso21

Lun, 10/10/2016 - 12:12

Ovvio, sappiamo da tempo che in Italia la legge è per i fessi.

Ritratto di trebisonda

trebisonda

Lun, 10/10/2016 - 12:19

Altro che bufale accadono quotidianamente,gli stranieri sono sempre sprovvisti di biglietto.Credo che lei si sposti diversamente ed è chiaramente in malafede!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 10/10/2016 - 12:20

A quando un referendum nazionale per decidere cosa farsene degli immigrati che commettono reati? Su questi fatti si basa la fiducia del cittadino sulla correttezza delle nostre istituzioni: se avete occhi e orecchie cari cittadini elettori fatevi vedere e fatevi sentire a chi vi prende per i fondelli.

Gianluca_Pozzoli

Lun, 10/10/2016 - 12:21

non paghi la multa

maurizio50

Lun, 10/10/2016 - 12:28

Bè in ogni caso chiedere al solerte controllore nome e numero di identificazione ; dopodichè segnalare il fatto alla Direzione delle Ferrovie. Tanto per non passare da fessi!!!!!!!

Polgab

Lun, 10/10/2016 - 12:35

Dobbiamo tutti sfidare la legge, solo così ci rispetteranno e la finiranno di fare entrare chiunque sul nostro territorio.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 10/10/2016 - 12:37

E' normale!

Una-mattina-mi-...

Lun, 10/10/2016 - 12:39

SUCCEDE OGNI MALEDETTISSIMO GIORNO

Ritratto di echowindy

echowindy

Lun, 10/10/2016 - 12:46

...IL SOLITO ESEMPIO DEL CONTROLLORE FORTE CON I DEBOLI E PULCINO CON I PREPOTENTI...

Gius1

Lun, 10/10/2016 - 12:48

Raoul Pontalti # Se credi che qui ci siano solo "BUFALE" perche non vai da qualche altra parte ? cosi´non rompi piu´.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 10/10/2016 - 12:50

Se è vero, sottolineo se, chi ha visto perché non è intervenuto? Io avrei fatto casino e poi vediamo come si metteva. Prima NO e con la vecchietta SI...da vedere proprio!!

KAVA

Lun, 10/10/2016 - 13:02

Ogni giorno mi sparo 100 km in treno. Se davvero capitasse qualcosa di simile all'episodio raccontato, ci sarebbe una sommossa "pendolare". E' vero che ad uno straniero senza biglietto non si può fare molto... Il massimo che si può fare è farlo scendere dalla vettura. Poco male per lui, perde mezzora ma arriva a destinazione. Un Italiano dovrebbe pagare la multa, ma capita solo se davvero vuole "fregare" il controllore. Se uno è onesto e avvisa il controllore per tempo, non succede niente. Al massimo paga in vettura, ma molto spesso non paga niente.

Tuvok

Lun, 10/10/2016 - 13:02

Il controllore ha multato gli Italiani perchè è il suo lavoro, non ha multato gli stranieri perchè avrebbe rischiato di beccarsi una manica di botte. ECCO COME SIAMO RIDOTTI.

nopolcorrect

Lun, 10/10/2016 - 13:09

Normale, ormai comandano loro e fanno quello che vogliono. Alla Prefettura di Roma una funzionaria mi ha confidato che loro sono tenuti ad accettare le autocertificazioni dei clandestini in cui essi scrivono quello che vogliono senza alcuna possibilità di controllo. Ma noi documenti in ordine, mi raccomando! A quando un duro Governo di Destra o di Destra centro?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/10/2016 - 13:11

L'anziana avrebbe dovuto,per usare le parole della boldrini,fare proprie le usanze dei ragazzotti marroncini,ossia assalire a morsi,pugni e calci il controllore.Solo cosi avrebbe evitato la multa.Non l'ha detto la boldrini che dobbiamo assimilare le usanze dei migranti? E allora,adesso vi rimangiate le parole?

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 10/10/2016 - 13:17

trombalti la bufala sei tu e i tuoi amici zecche rosse! sono pendolare e lo vedo con i miei occhi. ai tuoi amici afroclandestini negri non chiedono il biglietto oppure li fanno solo scendere dal treno mentre agli italiani senza biglietto multa piena! idem su bus, metro ecc...

routier

Lun, 10/10/2016 - 13:17

Fosse vero, rintraccerei il controllore e lo denuncerei per mancato dovere d'ufficio. Comunque do un consiglio alla Signora: dovesse ancora succedere, si spacci per magrebina e vedrà che nessuno la disturba.

hellas

Lun, 10/10/2016 - 13:19

Scena personalmente vissuta, questa estate tratta Bolzano Verona. A Trento salgono parecchi viaggiatori di colore, si accomodano maleducatamente sui sedili, togliendosi le scarpe e appoggiano i piedi sul sedile di fronte, rumorosi....Entra il controllore dopo alcuni minuti , si guarda attorno, e dopo attenta analisi ...individua le uniche due persone nel vagone meritevoli di essere controllate, io ed una giovane studentessa, salita a Trento, che sta studiando sul suo portatile. Noi esibiamo il biglietto e l'abbonamento, ed il controllore, ben guardandosi dal controllare i neri, se ne va, tra le sghignazzate e i commenti divertiti e sfottenti degli stessi neri non controllati. Viva l' Italia , Pontalti, professore, sveglia, le bufale le racconti tu dall'alto della tua saccenza !

MaharajA

Lun, 10/10/2016 - 13:26

KAVA, buon per te se nella tua zona va così...qui, o non ci sono controllori; oppure, le rare volte in cui lavorano e capitano episodi analoghi (e succede, te lo garantisco), non ci sono sommosse pendolari (figuriamoci....) e, buona fede o no, il biglietto maggiorato all'italiano che non ha il titolo di viaggio lo fanno pagare

ziobeppe1951

Lun, 10/10/2016 - 13:27

Mi sa tanto che il trombalti sia una bufala

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 10/10/2016 - 13:29

Controllore partigiano e vigliacco. Ha multato una nonna inoffensiva, ma si guarda bene dal sanzionare chi gli spaccherebbe il muso a cazzoti!

alfa2000

Lun, 10/10/2016 - 13:32

1- nome e cognome e n°matricola 2- denuncia x omissione di atti d'ufficio 3- denuncia x danno erariale 4- denuncia per danno aziendale 5- lettera di richiamo aziendale (alla terza parte licenziamento giusta causa) e poi vediamo se la prossima volta fa multe a tutto spiano solo alle vecchiette pubblicare per favore grazie

marygio

Lun, 10/10/2016 - 13:34

sono vigliacchi senza palle. la vecchietta è inerme, le risorse menano accoltellano sgozzano

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 10/10/2016 - 13:41

possiedo una carta di identità del sud america, per cui mi reputo extracomunitario, da come stanno le cose posso viaggiare a gratis per tutta l'italia e non solo ehhhe

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 10/10/2016 - 13:41

------il discrimine in questa storia non sono i migranti---la stessa cosa sarebbe successa se al posto dei migranti ci fossero stati tre o quattro ragazzoni italici----fateci caso--se le forze dell'ordine devono fermare un'auto---la loro paletta si alza spesso e volentieri se alla guida dell'auto c'è il vecchietto di turno che va in giro con l'utilitaria----ma la stessa paletta non si alza affatto se un'auto di grossa cilindrata è piena di giovani---la morale del discorso non è quindi favorire l'immigrato --quanto piuttosto il comportamento da conigli delle forze dell'ordine---hasta siempre

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 10/10/2016 - 13:43

A Milano sono successi alcuni episodi di controllori malmenati da extracomunitari che non avevano il biglietto. Anche se li pizzicano dicono di non avere documenti o di non capire la nostra lingua. Mi è anche capitato diverse volte di obliterare il biglietto al tornello della metro e vedermi attaccato,mentre passo, uno straniero.

Ritratto di fornacchia

fornacchia

Lun, 10/10/2016 - 13:48

Altro che bufale! Giornata di pieno luglio, ore 14, un caldo infernale. Una coppia di extracomunitari sedutiin autobus a chiaccherare. Sale il controllore, chiede loro il biglietto, ma non ce l'hanno. Chiede i documenti, purtroppo dimenticati a casa. Quando si dice la sfortuna. Il controllore esita un momento poi tira dritto. Si scusa con i passeggeri che lo guardano stupiti. "bisogna essere comprensivi", dice. Alla fermata successiva sale una vecchietta che non ce la faceva, causa l caldo, a fare i trecento metri dal cimitero a casa sua. Multa senza ascoltare giustificazioni ed a muso duro. Ho fatto reclamo. Mai data risposta. Bella Italia.

VESPA50

Lun, 10/10/2016 - 13:51

Ma questo tal Pontalti (io invece lo chiamerei Bastiano, si... Bastian contrario) ha per caso un allevamento di bufali? in ogni suo commento parla sempre di bufale.

Tuthankamon

Lun, 10/10/2016 - 13:51

Sono stato testimone sia sugli autobus sia sul treno di casi simili. Nel caso del treno ho avuto anche una "discussione" con il controllore il quale, a posteriori, mi ha confessato che "sono quasi costretti" ad agire così. Come il Vigile Urbano che ferma un "extra comunitario", sono poi costretti a riempire tante di quelle carte e a soddisfare eventuali numerose chiamate in testimonianza ... che preferiscono lasciar perdere. Ma non lasciano perdere la vecchietta italiana ... ovviamente!

canaletto

Lun, 10/10/2016 - 13:55

LICENZIARE I CONTROLLORI CHE NON FANNO GLI INTERESSI DELL'AZIENDA. QUANTI STRANIERI VIAGGIANO GRATIS IN TUTTA ITALIA SU TRENI E BUS E NESSUNO DICE NIENTE. E QUANDO CAPITA A UN ITALIANO DI SBAGLIARE BIGLIETTO O NON AVERLO, SI APRONO SUBITO LE PORTE DELLA GALERA!!!!!!

Malacappa

Lun, 10/10/2016 - 13:58

Normale,l'anziana non poteva fare niente mentre le due risorse l'avrebbero riempito di botte quindi????

killkoms

Lun, 10/10/2016 - 13:59

pontalto,ma da quanti anni non prendi un treno regionale/locale?

marcs

Lun, 10/10/2016 - 14:00

Qualche giorno fa viaggiavo su un treno in Lombardia e un controllore ha chiesto a due ragazzi, uno italiano e uno straniero, il biglietto. Nessuno dei due lo aveva, ma il severo controllore ha costretto lo straniero a scendere alla fermata successiva mentre all'italiano, sceso lo stesso per solidarieta'con l'amico, ha detto solo di ricordarsi di acquistare il biglietto la successiva volta. Come la mettiamo ?

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Lun, 10/10/2016 - 14:04

Pontalti per sua fortuna lei non viaggia spesso in treno altrimenti starebbe zitto.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/10/2016 - 14:15

Capisco che qualcuno si scocci nel sentire nominare le sue consimili.. Hellas non dire queste cose, se no, il bufalo(singolare maschile di bufale), s'inquieta!

titina

Lun, 10/10/2016 - 14:19

Il controllore teme (= è certo) che il migrante gli possa sferrare sferrare un pugno, l'anziana è innocua.

Caterina75

Lun, 10/10/2016 - 14:21

Identico episodio: estate appena trascorsa, linea perugia-ancora. Ho comprato un'offerta per la prima classe. Nel mio vagone è salito un immigrato di colore, ben vestito e con il cellulare, ma senza biglietto. Il controllore non solo ha fatto finta di niente al momento del controllo, ma l'ha lasciato viaggiare comodo comodo in prima classe.... D'altra parte , la seconda classe non s'addice ad un tale signore...

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 10/10/2016 - 14:27

Semplice marcs 14e00 Era un controllore LEGHISTA!!!lol lol Magari ce ne fossero di piu!!! #RENZIACASACOLNO per fermare i TRAGHETTAMENTI.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 14:32

Gli estremisti di sinistra, quando non hanno argomenti continuano tutti ma tutti a dire " sono bufale". Dovremmo fare come loro, qunado dicono qualcosa contro, rispondiamogli sono bufale. Sfido chiunque a dire di non aver mai visto queste scene sui treni.

pc64

Lun, 10/10/2016 - 14:40

Queste cose accadono normalmente anche a Roma. A mia suocera è stato controllato l'abbonamento in regola. Quando lei ha chiesto ai controllori di verificare i biglietti di due extracomunitari, non hanno risposto nulla e se ne sono andati. ALtro che bufale!!!

leopard73

Lun, 10/10/2016 - 14:43

PRENDERE IL CONTROLLORE A CALCI NEL CULO E METTERLO IN LAVATRICE SOLO COSì RIESCI A LAVARGLI LA COSCENZA AMMESSO CHE CE L'ABBIA. VERGOGNATI!!!

Tarantasio

Lun, 10/10/2016 - 14:54

graziati? no, è la norma e le fs consentono per non avere grane,

martinsvensk

Lun, 10/10/2016 - 15:03

Mi ripeto, lo dico e l'ho stradetto. Questo succede per la inesistente identità nazionale italiana, perché gli stranieri, ancestralmente a causa delle invasioni subite dall'Italia, sono considerati intoccabili, per lo scarso amore che gli Italiani hanno per l'Italia come nazione. Questo ha portato alla glorificazione delle piccole patrie regionali e alla voglia di sciogliere l'Italia nella Patria europea, una parolaccia in Scandinavia, un sogno in Italia. Tramontata questa ipotesi si é scelta l'Africa di cui l'Italia diverrà presto un'appendice.

Trinky

Lun, 10/10/2016 - 15:11

@Pontalti..........giusto, basta bufale! E allora perchè continui a scrivere qua visto che scrivi solo balle?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 10/10/2016 - 15:13

Tratta Bologna-Rimini, non vi racconto quello che succede. Vi auguro solamente di non doverla prendere mai. Meglio l'autostrada sotto il sole col condizionatore rotto.

Lotus49

Lun, 10/10/2016 - 15:26

Il controllore ha ben chiara la situazione: lavora per uno Stato ormai in putrefazione, che non protegge i suoi dipendenti, che non punisce i criminali bensì chi si difende dalle aggressioni, che fa entrare orde di gente senza arte né parte, che si accanisce con tasse assurde contro chi lavora ma chiude un occhio sugli zingari con la Ferrari. Perché o per chi il controllore dovrebbe far l'eroe?

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 10/10/2016 - 15:54

Raoul Pontalti 11:54 - Considerato quanto esposto da vari lettori per loro esperienze/testimonianze personali, come disse il buon Emilio Fede : "Cheffigura dimm'erda" ! - P.S. Provi a disintossicarsi con iniezioni di Bufalatin.

lento

Lun, 10/10/2016 - 15:59

Questo e' vero razzismo ! Al posto di blocco della polizia , finanza e carabinieri,non fermano mai le macchine dei marocchini cariche di mercanzia da vendere nei mercatini !

Ritratto di italiota

italiota

Lun, 10/10/2016 - 16:05

bè, questa è la normalità, dov'è la notizia ?

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 10/10/2016 - 16:24

@Lotus49 Se il controllore non vuole fare l'eroe, almeno abbia la coerenza di non multare neppure i passeggeri italiani. Non si possono fare due pesi e due misure: o tutti o nessuno!

katon

Lun, 10/10/2016 - 16:30

PURTROPPO NON CONTROLLANO I CLANDESTINI PERCHE' RISCHIANO UNA REAZIONE VIOLENTA CHE RESTA SEMPRE IMPUNITA E NESUNO LI DIFENDE, LEGGE IN PRIMIS. LA COLPA NON E' DEI CONTROLLORI MA DA CHI HA CREATO E CONTINUA AD ALIMENTARE QUESTA SITUAZIONE VERGOGNOSA.

Royfree

Lun, 10/10/2016 - 16:41

A Napoli successe la stessa cosa. Quando il controllore venne da me gli dissi che avevo lo stesso biglietto dei clandestini migranti che erano nel vagone. Altre persone fecero lo stesso. Il controllore si stava alterando e gli dissi che avevo filmato la scena e che lo avrei denunciato ai carabinieri. Alla fine scappò nella cabina di guida. Pezzenti lavoratori degni di questo Stato di letame.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 10/10/2016 - 16:49

Ricorderete come nel giugno 2015 nella stazione di Villapizzone, nei pressi di Milano, un controllore che aveva chiesto il biglietto ad un gruppo di "latinos" si sia ritrovato con un braccio quasi amputato con un machete. Ad un controllore mio conoscente, alla richiesta di biglietto è stato risposto:"Capo, a che velocità va questo treno? E cosa dici, se uno cade dal finestrino si fa male?" Se questi controllori, o altri pubblici ufficiali cui viene rinfacciato di non essere eroi, si comportassero da Rambo e riuscissero a consegnare questa gente all'autorità giudiziaria, quali provvedimenti sarebbero presi dai giudici? E quali nei confronti del controllore (o simili) se si comportasse troppo "crudamente" nei confronti del trasgressore?

mila

Lun, 10/10/2016 - 17:23

@ KAVA-Se uno avvisa il controllore, non paga la multa, ma paga il biglietto con un sovrapprezzo. Lo so per esperienza.

scarface

Lun, 10/10/2016 - 17:26

il bimbominkia di Trento deve averne prese di botte scuola... non esiste altra spiegazione.

Libertà75

Lun, 10/10/2016 - 17:30

il solito razzismo antitaliano

timba

Lun, 10/10/2016 - 17:33

Avete ragione ad indignarvi per il comportamento del controllore. E' uno schifo. Io non lo giustifico ma lo capisco. E sapete perchè? Perchè i controllori, come i carabinieri e le forze dell'ordine tutte, in poche parole chiunque abbia a che fare con controlli e ordine pubblico, ogni volta che si permette di redarguire, perseguire, acciuffare, multare, arrestare, e via discorrendo questi liquami, non solo rischia la vita al momento, ma poi passerà sicuramente dei guai perchè non è assolutamente appoggiato e coperto dallo stato, anzi. Il giudice rosso di turno al liquame non farà neanche vedere da lontano la galera. Subito fuori come succede sempre con i noglobal ed immondizia simile. Quindi, foste voi, che fareste?? Se fossero autorizzati a coricarli subito con una pallottola, forse le cose cambierebbero...

Aristide56

Lun, 10/10/2016 - 17:34

mandiamo in blocco le ns:lamentele alla compagnia come suggerito da alfa2000 che il controllore paghi la multa

gneo58

Lun, 10/10/2016 - 17:54

per Raoul Pontalti - hai perso una buona occasione per stare zitto. Se non fossi di un'altro pianeta vedresti personalmente certe cose ma tu evidentemente o sei in malafede o giri con l'auto blu' - molto blu'

gneo58

Lun, 10/10/2016 - 17:56

a cosa servono i controllori ? - a niente, sui bus piu' della meta' gira senza biglietto e quando salgono chiedono solo agli italiani, extra, rom, barboni, punkabbestia e compagnia cantante sono sempre esentati. - togliete i controllori e spalmate il lori stipendio e contributi sulle perdite del servizio pubblico, sara' sempre meglio.

fer 44

Lun, 10/10/2016 - 18:07

Non è affatto vero che se avvisi il controllore non succede niente! Il mese scorso ho accompagnato mia nipote alla stazione di Novara, che doveva andare a Torino; siccome siamo arrivati all'ultimo minuto, col treno già in stazione, ho detto al controllore se poteva fare il biglietto lui, mi ha risposto affermativamente e mia nipote (che fra l'altro ha solo 14 anni) gli è rimasta accanto! Bene: le ha fatto ugualmente pagare il sovrapprezzo!!!!!

pier1960

Lun, 10/10/2016 - 18:16

Noi italiani siamo lo zimbello di tutto il mondo: chiunque arriva pretende, non paga e fa quel che vuole....almeno siamo solidali tra di noi, mentre quel controllorefa il debole con i forti e il forte con i deboli....

routier

Lun, 10/10/2016 - 18:26

Suggerisco a tutti gli italiani che usano mezzi pubblici di filmare con il telefonino gli episodi (frequentissimi) in cui un controllore ignora gli extracomunitari ma si erge a inflessibile censore per gli altri passeggeri. Poi inviare il filmato ai media locali e alla società di gestione del mezzo di trasporto. Poi vediamo se i furbetti avranno ancora vita facile!

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 10/10/2016 - 18:28

MEMORE DI AGGRESSIONI CON SPADE E ALTRE ARMI IMPROPRIE CON GRAVISIME FERITE INFERTE ALLA IMPIEGATA DELLE FERROVIE E ALTRI IMPIEGATI MOLTE AGGRESSIONI, E' NORMALE CHE FANNO LA MULTA AI VECCHI E NON AGLI AMICI DELLA SINISTRA E DI BERGOGLIO. LORO MANDANO ALL'OSPEDALE O ALL'INFERNO, MENTRE LA VECCHIA PAGA E ZITTA. VILI CAROGNE ORMAI NON SIETE PIU' IN GRADO DI DIFENDERE I TRENI LA POLFER CAMMINA INQUADRATA LUNGO LE PENSILINE E BASTA. AVETE MAI SENTITO DIRE ARRESTI PER I CLANDESTINI? CAROGNE APPARTENENTI ALLE FERROVIE DI RENZI

Ritratto di gino5730

gino5730

Lun, 10/10/2016 - 18:31

Hanno tutti i favori possibili,sono accarezzati e vezzeggiati.Forse abbiamo paura che non sbarchino più,sarebbe una catastrofe per noi visto che nostri politici al governo e il Papa li ritengono "una risorsa".

Ritratto di pigielle

pigielle

Lun, 10/10/2016 - 18:33

PONTALTI ...per te una parola sola ...."VERGOGNATI"...se hai uno sprazzo di dignità.....( della quale ne dubito)...

Martinico

Lun, 10/10/2016 - 19:22

Egregio sig PONTALTI, veramente la stimo perché i suoi commenti sono pieni di coraggio e anche se contro corrente, cercano di chiarire certi concetti che alle volte noi commentatori, presi da tutto ciò che viviamo quotidianamente, ci porta ad essere spontanei. Mi consenta di dire che non c'è nessuna bufala. sono fatti reali con persone reali. Poi di bufale, veramente se ne leggono molte. Non in questo caso.

Lugar

Lun, 10/10/2016 - 19:41

E' sempre così. Non è la prima volta che vedo questi atti vili da parte dei controllori, anche sui mezzi pubblici di Milano. Gli immigratoi sono intoccabili.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 10/10/2016 - 19:46

@Raoul Pontalti, perchè questa volta si è semplicemente limitato a dire che è una bufala, senza argomentare, come fa di solito? @Elkid, se il mondo si liberasse dalla paura e da chi la nasconde con le ipocrisie!

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 10/10/2016 - 20:34

@ Raoul Pontalti, da sempre rappresentante della feccia trentina, ma come fai a dire così ignorante che non sei altro

Linucs

Lun, 10/10/2016 - 20:46

Certo. Nessun controllore si vuol trovare un nonno nazista nell'armadio: meglio prendersela con gli anziani che non hanno "associazioni" e "rappresentanti di comunità".

ofelia74

Lun, 10/10/2016 - 20:54

Ma veramente credete ciecamente a tutto quello che scrivono ? Strano !!!! Qui a Udine in mia presenza sono state fermate e multate sull'autobus 2 africane senza biglietto, addirittura arrivate da poco in Italia per trovare una parente e non sapevano nemmeno una parola di italiano.

ofelia74

Lun, 10/10/2016 - 21:00

Comunque qui a Udine sugli autobus non c'è più il controllore ma agenti dell'Interpol e sul treno regionale Udine -Cividale che spesso prendo non ho mai visto il controllore non chiedere il biglietto ai ragazzi di colore. Non credo che in tutto il resto d'Italia sia diverso

KAVA

Lun, 10/10/2016 - 22:17

@mila ...il sovrapprezzo è previsto solo se l'emettitrice è guasta, e la biglietteria più vicina (in stazioni non presidiate) è più distante di qualche centinaio di metri dalla stazione. In ogni caso, è successo anche a me, basta dirlo al controllore... Il più delle volte fa finta di niente. Ho visto però trattare con fermezza gli extra senza biglietto. A ragione. Ma di fronte al fatto che tanto non possono pagare...cui prodest fermare un treno pieno di pendolari incazzati?

Lapecheronza

Lun, 10/10/2016 - 22:24

@Raoul Pontalti: insigne professore tuttologo, pensi che un mio amico fa il controllore e dopo le aggressioni degli stranieri ai controllori (si ricorda quelli del macete o quelli che vengono insultati come raZZZisti) guarda in faccia le persone, non fa di professione l'eroe e si comporta di conseguenza.

pierdelmonte

Lun, 10/10/2016 - 22:37

Sul treno locale Bologna-Milano, l'anno scorso, ho assistito ad un episodio ancora peggiore. Un gruppo di giovani (tra i 15 e 20 anni di età) accompagnati da un adulto ( 40 anni circa) tutti indiani salirono sul treno a Bologna e si sistemarono nel mio stesso vagone, tutti dotati di telefonino e borse per il cricket. Durante il viaggio arrivò nella carrozza il controllore, alla richiesta del biglietto la persona adulta del gruppo di indiani disse che non lo avavano fatto; alla richiesta del controllore di mostrare i documenti lo stesso rispose che non li aveva e non li avevano neanche gli altri. Il controllore se ne andò e io non lo rividi più. Ho provato un senso di sconforto e umiliazione.

pierdelmonte

Lun, 10/10/2016 - 23:00

Mi è capitato un episodio emblematico sulla tratta Bologna-Milano un anno fa circa. Un gruppo di giovani (tra i 15 e i 18 anni di età) e una persona adulta, tutti indiani o pachistani, salirono a Bologna e si accomodarono nel vagone dove già io mi trovavo. Tutti avevano telefonino e borsa da Cricket. Durante il viaggio il controllore chiese il biglietto; la persona adulta del gruppo disse che non lo aveva nessuno di loro e che non avevano neanche i documenti. Il controllore se ne andò e io non lo rividi più. Come italiano mi sono sentito umiliato e amareggiato.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 11/10/2016 - 06:08

Controllore da licenziare in tronco e denunciarlo per omissione di atti d'ufficio. Debole con i forti, forte con i deboli. Bella faccia da deretano. Sicuramente é della cgil e vota pd.

il sorpasso

Mar, 11/10/2016 - 07:34

Sicuramente un controllore di sinistra.

scarface

Mar, 11/10/2016 - 08:30

@routier: condivido, aggiungo solo: mandate anche una copia del filmato in mail al tuttologo, onniscente, onnipresente raoul. Può essere che smetta di vivere nel mondo dei bimbominkia ed impari a conoscere il mondo, quello vero.

Aleramo

Mar, 11/10/2016 - 09:42

Sono soropreso non dalla notizia, ma dal numero di altri fatti identici riportati dai lettori. Purtroppo chi pecora si fa il lupo lo mangia (vero Pontalti?). Suggerisco che chi in futuro sia testimone di fatti del genere inviti il controllore a fare la multa a tutti, immigrati compresi. In caso di diniego, denunci il controllore per omissione di atti d'ufficio (art. 328 del Codice Penale: "Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni.").

timoty martin

Mar, 11/10/2016 - 10:04

x Raoul Pontalti: Questa non è una bufala è una realtà quotidiana! Una vergogna

Lapecheronza

Mar, 06/12/2016 - 10:06

@Raoul Pontalti - onesto è colui che adatta il suo pensiero alla realtà, disonesto è colui che adatta la realtà al suo pensiero. Si vada a cercare il video con TAG: Richiedenti asilo rifiutano di pagare ​il biglietto del bus: «Tu sei razzista».