"Immigrato senza biglietto sul treno". Ma Trenitalia smentisce

Virale un post su Facebook che accusa un migrante di essere salito senza biglietto. Trenitalia smentisce la fake news: "Ha solo sbagliato posto"

Un post virale. Una enorme bufala della rete, smentita da Trenitalia. Dopo il caso delle (mai avvenute) donazioni di Claudio Baglioni ai terremotati di Norcia, ora è il caso di un giovane di colore, accusato in un post su Facebook di essere salito su un treno Frecciarossa senza il biglietto.

La storia dello straniero sul treno

Andiamo con ordine. Ieri appare sul più famoso social network del mondo un "racconto" corredato con la foto di un ragazzo straniero di fronte ad un capotreno. L'intento del post è evidente. "Lunedì mattina, Frecciarossa 9608, Roma Termini - Milano", scrive l'autore. "Il signore in foto di cui non mi interessa nascondere la fisionomia si è seduto accanto a me, senza alcun bagaglio. In mano solo il telefono ed un foglietto volante; ha preso il Frecciarossa, ma con un biglietto per un Interregionale".

Il capotreno

All'arrivo del capotreno, una donna che l'autore descrive "minuta, esile e giovane, nonché educatissima", il giovane avrebbe detto di "non aver soldi (smartphone Samsung S8)" né "un documento per poter elevare la contravvenzione" né un bagaglio. La conclusione del narratore: uno scroccone "esempio lampante della totale assenza di certezza della pena che il nostro Paese ha regalato a queste persone che non sono più disponibile a chiamare 'rifugiati'. Arriverà a Milano, viaggiando su un posto che costa 86€, con 4€. Impunemente". E mentre cita la vicenda di Pamela Mastropietro, l'autore non manca di evidenziare come tutti quelli che parlano di "integrazione", "comprensione" e "accoglienza" ci stanno "prendendo per il culo e noi li tolleriamo".

Il post su Facebook

Un post molto d'impatto, non c'è che dire. E infatti raccoglie 70 mila condivisioni e oltre 120 mila "like". Peccato che, secondo quanto spiegato dal capotreno in questione, si tratta di una bufala. Di un racconto inventato. Nella relazione ufficiale inviata da Trenitalia al Corriere, infatti, si legge che "> "nel vestibolo, dopo ulteriore richiesta di documento, (il passeggero) tirava fuori un titolo di viaggio cartaceo valido per il treno 9608". È vero che non parlava bene l'italiano e non aveva alcun documento con sé. E il biglietto che ha mostrato di fronte agli altir passeggeri, in efetti, era "per una tratta di versa".

La smentita di Trenitalia

L'autore del post, però, non si è curato di informarsi su tutta la storia fino in fondo, limitandosi a riportare solo quanto da lui visto seduto di fianco al giovane ragazzo straniero. "La capotreno - si legge infatti nella relazione di Trenitalia - essendosi accorta che la scena destava curiosità tra i passeggeri, ha portato il ragazzo fuori dal vagone per estendere il suo rapporto. In quel momento, si è resa conto che il passeggero aveva estratto il biglietto corretto e valido proprio per quella tratta: un ticket di tariffa standard per il Frecciarossa 9608. Semplicemente, aveva sbagliato posto".

Commenti
Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 13/02/2018 - 15:58

migliaia di messaggi per poi scoprire, per l'ennesima volta, che si tratta di una bufala.. perchè tutto questo rigore non lo applicate agli evasori, a chi porta i soldi nei paradisi fiscali, a chi licenzia per pura speculazione...

mariod6

Mar, 13/02/2018 - 15:59

Sarà anche una bufala, sarà anche vero quanto dice Trenitalia (per non dare adito alle proteste di chi i biglietti li paga) però come fa un migrante che gira senza documenti a permettersi il Frecciarossa Roma Milano ??? Allora non è vero che sono tutti fuggitivi da una guerra o dalla fame. Dove è finito poi il controllo accessi al Freccia rossa che veniva fatto prima di salire sul treno ??? Altra bufala ??? Qualcuno ha detto agli americani che si sono comprati Italo a cosa andranno incontro ???

pumpernickel

Mar, 13/02/2018 - 16:17

Tutto poi si è svolto fuori dagli sguardi dei curiosi...Non per mettere in dubbio le parole del capo treno, però sarei stato contento se avesse anche pubblicato una foto del biglietto rinvenuto.

cgf

Mar, 13/02/2018 - 16:42

la bufala, raccontata anche male, è quella di Trenitalia oppure la capotreno non è all'altezza di svolgere il proprio compito.

gluca72

Mar, 13/02/2018 - 18:32

Attenzione alle fake fatte apposta per essere smentite.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mer, 14/02/2018 - 03:43

ma forse è meglio non scrivere nulla...