Imprenditore ucciso a coltellate: mistero a Modena

Gli inquirenti sono alla ricerca di prove che possano aiutare a risolvere un caso che pare intricato; la vittima, un uomo di 67 anni, era incensurato

Imprenditore originario del Casertano trovato morto all’interno della sua auto, che era stata abbandonata lungo la Via Emilia, fra Modena e Castelfranco.

Non c’è dubbio per gli inquirenti che si tratti di omicidio: il corpo senza vita di Raffaele Cavaliere, questo il nome della vittima, è stato infatti rinvenuto sui sedili posteriori dell’Alfa Romeo di sua proprietà con numerose ferite prodotte dalla lama di un coltello. Letali, secondo le ricostruzioni della scientifica, sarebbero state quelle inferte all’altezza del collo.

L’allarme per l’improvvisa scomparsa dell’uomo è stato lanciato dal figlio, che non riceveva più sue notizie da martedì pomeriggio. Servendosi della localizzazione gps dell’auto, gli uomini della Squadra Mobile della Polizia di Stato e i Carabinieri sono riusciti a rintracciare il veicolo, quando ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare, intorno alle due del mattino.

Il sessantasettenne Raffaele Cavaliere era trapiantato a Modena, dove operava come imprenditore nell’ambito del settore edilizio; originario del casertano, per la precisione di San Cipriano d’Aversa, l’uomo non aveva alcun precedente penale, stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine.

Al momento gli inquirenti brancolano nel buio per quanto riguarda le possibili motivazioni alla base dell’omicidio e l’identità dell’assassino. La scientifica sta lavorando alacremente per tentare di ricostruire la scena del crimine, dato che ogni dettaglio potrebbe esser fondamentale ai fini di un’indagine in partenza così complessa.