Incidente George Clooney, il medico: "Voleva solo sapere quando tornare sul set"

"Dottore, dimmi quando posso tornare sul set, a girare", avrebbe detto Clooney al primario dell'ospedale di Olbia

George Clooney è arrivato all'ospedale di Olbia per ricevere le prime cure dopo l'impatto con un veicolo mentre era in sella alla sua moto. Un incidente che però non ha fatto desistere l'attore dal pensare al lavoro. E a raccontarlo primario della clinica sarda che ha soccorso il divo.

L'incontro e le domande dell'attore

"Dottore, dimmi quando posso tornare sul set, a girare" ha domandato Clooney all'equipe del professor Sebastiano Cudoni, presidente degli Ortopedici e Traumatologi d'Italia (Otodi). La rassicurazione è arrivata puntuale: "Sentirà un pò di dolore per qualche giorno, ma poi tutto tornerà a posto". L'attore tra le procedure di pronto soccorso e la radiografia al ginocchio, che ha evidenzioato solo un trauma contusivo, è rimasto in ospedale una mezz'oretta. L'infortunio non fermerà però le riprese della serie televisiva Catch-22 (Comma 22 in italiano).

Cudoni, come riporta Leggo, spiega l'incontro con il celebre divo: "Si è presentato in ospedale accompagnato dalla moglie, dalla scorta e da un'autorità locale. Siamo stati costretti a farlo entrare da un ingresso secondario per evitare la ressa, visto che si tratta di un personaggio molto noto e riconoscibile. Nessun trattamento di favore ma una precauzione per motivi di ordine pubblico. Perché già ogni giorno in pronto soccorso abbiamo a che fare con 200 persone, se poi si moltiplicano con l'arrivo di curiosi diventa tutto più complicato". Il primario racconto che Clooney "era abbastanza tranquillo seppure claudicante. Ha parlato in italiano e la sua preoccupazione più grande era riprendere il lavoro".